Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Disinfezione dell'ozono delle maschere del respiratore per i lavoratori di prima linea che fanno fronte a COVID-19

I ricercatori alla scuola di medicina ed ai collaboratori di Yale hanno usato con successo l'ozono per disinfettare le maschere del respiratore usate dai lavoratori di sanità per proteggere dalle malattie respiratorie quale la malattia 2019 (COVID-19) di coronavirus.

Lo sviluppo ha potuto essere usato per indirizzare una scarsità nella disponibilità di questo pezzo di dispositivi di protezione individuale critico, causato dalla crisi COVID-19.

Gli autori dicono che, alla loro conoscenza, il loro studio è il primo per riferire la riuscita disinfezione delle maschere con ozono ed il primo per identificare le circostanze necessarie per agire in tal modo, senza funzione offensiva della maschera.

Una versione della pubblicazione preliminare del documento è disponibile sul medRxiv* del " server ", mentre l'articolo subisce la revisione tra pari.

Le offerte delle maschere stanno diminuendo

Le offerte dei respiratori NIOSH-certificati del facciale filtrante N95 (accorciati comunemente “ai respiratori N95 ") hanno diminuito con lo sforzo aumentante collocato sui sistemi sanitari dovuto la pandemia COVID-19.

Ciò aveva spinto i lavoratori medici di prima linea a ricorrere alla riutilizzazione dei respiratori ed all'esperimento con i loro propri metodi di disinfezione, che alcuni ricercatori hanno descritto come generalmente inefficace e danno per filtrare la prestazione.

“Questi eventi evidenziano la necessità per le istituzioni di indirizzare lo spazio nell'accesso all'efficace strumentazione della disinfezione per la riutilizzazione dei respiratori N95, che sono necessari assicurare la sicurezza della mano d'opera di sanità,„ scrive il personale equipaggiato di Edward (dipartimento di medicina interna, della scuola di medicina di Yale) ed i colleghi.

Che cosa il CDC dice?

I centri per controllo di malattie (CDC) ha riconosciuto che la riutilizzazione di dispositivi di protezione individuale quali i respiratori N95 può essere necessaria da proteggere il personale di sanità e da ridurre il rischio di trasmissione dell'infezione nel posto di lavoro.

Tuttavia, l'organizzazione dice che quattro punti essenziali devono essere indirizzati quando considera i modi potenziali raggiungere questo. Il metodo deve essere efficace ad uccidere gli organismi che sono mirati; imperativo non degradare la funzione della strumentazione; il imperativo non introdurre i nuovi rischi ai lavoratori di sanità e deve essere pratico nella regolazione delle pandemie di emergenza quale COVID-19, dove le risorse possono ugualmente essere limitate per assicurare le offerte adeguate della strumentazione.

Alcune organizzazioni hanno descritto i protocolli potenziali, compreso la disinfezione con il calore asciutto o usando il perossido di idrogeno vaporizzato (VHP) e l'indicatore luminoso UV-C.

L'ozono è un'opzione supplichevole

Tuttavia, equipaggiare ed i colleghi erano interessati nella possibilità della disinfezione dei respiratori con ozono poichè un'alternativa per il personale di sanità che non può avere accesso a VHP o ad altre unità della disinfezione.

Il gruppo dice che non solo è ozono attraente come disinfector potenziale perché è un forte ossidante che può disattivare i virus, ma può essere generato da aria, può distruggersi rapidamente e non lascia alcun residuo.

Ora, i ricercatori hanno provato usando l'ozono per uccidere Pseudomonas aeruginosa su tre tipi N95 di respiratori, vale a dire 3M 1860, 3M 1870 e 3M 8000.

Precisano che il aeruginosa del P. è un batterio a che il CDC precedentemente si è riferito come più difficile uccidere che i virus quale il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo.

Riga superiore: le culture dai respiratori inoculati con i batteri coltivano, esposto 400 ad umidità dell
Riga superiore: le culture dai respiratori inoculati con i batteri coltivano, esposto 400 ad umidità dell'ozono 80% di PPM per due ore ed incubato per 24 ore. Riga inferiore: culture dai respiratori inoculati con cultura batterica, esposti ad umidità dell'aria ambientale 35% per due ore ed incubati per 24 ore. Le colonne sono contrassegnate per identificare i tipi del respiratore provati. Le prove sono state eseguite due volte per ogni tipo del respiratore. Le diluizioni seriali sono state eseguite per enumerare i numeri dei batteri in tensione.

Il disinfector che dell'ozono il gruppo ha utilizzato

L'unità ha compreso una camera ermetica che potrebbe generare l'ozono da aria ambientale ad una concentrazione di 500 parti per milione (ppm). Questo analizzatore UV dell'ozono ha potuto determinare esattamente i livelli dell'ozono nella camera ed in un'unità della distruzione dell'ozono.

Il gruppo riferisce quello che espone il respiratore all'ozono ad una concentrazione di 400ppm ad un'umidità di 80% oltre due ore di batteri con successo uccisi su tutti e tre i tipi di respiratori.

Immagine del respiratore N95 dopo dieci trattamenti con l
Immagine del respiratore N95 dopo dieci trattamenti con l'ozono di 450 PPM per 2 ore ad umidità 75-90%. C'è usura poco notevole sul respiratore dopo l'esposizione estesa ad ozono.

Ancora, l'esposizione ad ozono a questa concentrazione con un'umidità relativa di 75-90% alla temperatura ambiente non ha degradato la capacità di filtrazione 1860 e 1870 del tipo respiratori per fino a 10 cicli dei trattamenti di due ore.

“Questo studio dimostra che un'applicazione dell'ozono raggiunge un ad alto livello della disinfezione contro lo PsA [aeruginosa del P.], batteri vegetativi che il CDC identifica come più difficile uccidere che i virus di medie dimensioni quale SARS-CoV-2 (Covid-19),„ scrive il gruppo. “Inoltre, l'ozono presenta il rischio minimo al personale di sanità o all'ambiente una volta utilizzato nelle unità professionale costruite della camera sigillata con la strumentazione di video e di distruzione dell'ozono.„

Un senso pratico decontaminare i respiratori

Il personale equipaggiato ed i colleghi consigliano che la disinfezione dell'ozono facendo uso di piccole unità potrebbe servire da modo efficace di decontaminare i respiratori N95, particolarmente nelle zone rurali e nei casi in cui i lavoratori e le istituzioni di sanità non hanno accesso agli impianti su grande scala della disinfezione.

Maschera della camera dell
Maschera della camera dell'ozono del prototipo dentro la cappa del vapore per la prova di efficacia di uccisione

Precisano che i generatori stati necessari sono già disponibili e che le linee guida già sul posto per le istituzioni potrebbero essere adattate per uso con le unità dell'ozono.  

“La decontaminazione dell'ozono può essere un efficace strumento per prolungare la vita e l'uso cicla per i respiratori N95 durante il pandemico corrente e nelle crisi future,„ conclude il gruppo.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally has a Bachelor's Degree in Biomedical Sciences (B.Sc.). She is a specialist in reviewing and summarising the latest findings across all areas of medicine covered in major, high-impact, world-leading international medical journals, international press conferences and bulletins from governmental agencies and regulatory bodies. At News-Medical, Sally generates daily news features, life science articles and interview coverage.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2020, June 02). Disinfezione dell'ozono delle maschere del respiratore per i lavoratori di prima linea che fanno fronte a COVID-19. News-Medical. Retrieved on August 08, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200602/Ozone-disinfection-of-respirator-masks-for-front-line-workers-coping-with-COVID-19.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Disinfezione dell'ozono delle maschere del respiratore per i lavoratori di prima linea che fanno fronte a COVID-19". News-Medical. 08 August 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200602/Ozone-disinfection-of-respirator-masks-for-front-line-workers-coping-with-COVID-19.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Disinfezione dell'ozono delle maschere del respiratore per i lavoratori di prima linea che fanno fronte a COVID-19". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200602/Ozone-disinfection-of-respirator-masks-for-front-line-workers-coping-with-COVID-19.aspx. (accessed August 08, 2020).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2020. Disinfezione dell'ozono delle maschere del respiratore per i lavoratori di prima linea che fanno fronte a COVID-19. News-Medical, viewed 08 August 2020, https://www.news-medical.net/news/20200602/Ozone-disinfection-of-respirator-masks-for-front-line-workers-coping-with-COVID-19.aspx.