Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Un candidato vaccino vectored contro SARS-CoV-2

La pandemia corrente di COVID-19 è causata dalla sindrome-coronavirus respiratoria acuta severa 2 (SARS-CoV-2), un betacoronavirus simile a quello che ha causato più presto i SAR-CoV e il MERS-CoV. Gli scienziati stanno perseguendo le droghe ed i vaccini terapeutici per ricambiare la diffusione implacabile del virus, ma finora, nessuno è stato stabilito essere efficace. Tuttavia, vari sono nei test clinici in varie parti del mondo.

Un nuovo studio pubblicato nel bioRxiv* online del " server " della pubblicazione preliminare nel maggio 2020 descrive un nuovo candidato vaccino.

Il SARS-CoV-2 è un virus a RNA con un genoma che interessa 4 proteine strutturali: la busta (E) proteina, la proteina della punta (s), la proteina della membrana (m) e la proteina del nucleocapsid (n). Ci sono egualmente 16 proteine non strutturali e parecchie proteine accessorie. La proteina di S è l'antigene protettivo principale contro cui il host produce gli anticorpi di neutralizzazione ed è stata l'obiettivo primario della maggior parte dei rivelatori vaccino.

Tentativi priori del vaccino

Per esempio, un vaccino virale inattivato è stato trovato per produrre gli anticorpi di neutralizzazione contro gli sforzi multipli del virus, proteggenti i macachi da questa infezione. Un vaccino (della Repubblica del Chad adeno-vectored scimpanzè) che contiene il gene pieno di S del virus ha prodotto sia le reazioni cellulari che umorali in macachi. Eppure, non potrebbe completamente attenuare le funzionalità cliniche, sebbene producesse un declino significativo nella severità di polmonite.

Un simile errore è stato veduto con il vaccino di ChADOx1 nCoV-19, che ha permesso che il virus corrente ripiegasse nel radiatore anteriore, con le sue implicazioni sinistre della gente vaccinata ancora che sparge il virus con gli starnuti.

Vantaggi inerenti di AOaV-1

Tuttavia, il orthoavulavirus aviario 1 (AOaV-1) presenta parecchi vantaggi come vettore vaccino. Per uno, è un virus citoplasmico, che significa che il genoma virale non sarà compreso nel genoma ospite - mezzi enorme più sicuri di vaccinazione. Secondariamente, la mancanza di ricombinazione naturale tiene conto l'espressione geneticamente stabile dei transgenes. Ha un intervallo limitato ospite ed induce una forte espressione dell'interferone in cellule di mammiferi, così impedendo la sua replica.

In terzo luogo, il AOaV-1 può infettare le specie animali multiple, in modo da significa che può svilupparsi nelle linee cellulari multiple. Con tutte queste funzionalità, gli sforzi inoffensivi di AOaV-1 sono stati usati come vaccini attenuati in tensione contro molte infezioni virali come influenza, la malattia di Nipah, Ebola e influenza aviaria.

Il host naturale di AOaV-1 è aviario ed il vettore ha antigeni diversi dagli agenti patogeni che infettano comunemente gli esseri umani, che significa che c'è immunità umana non preesistente. Ciò lo rende adatto a transfezione umana.

Il ORF integrale per il gene di S di SARS-CoV-2 era over596 appeso con i segnali trascrizionali richiesti (GE, GS, IG) ed inserito fra i geni di P 597 e di m. La dimensione approssimativa del gene è citata sotto ogni gene, la divisione del genoma 598 attraverso la lunghezza ed il numero dei nucleotidi nella regione intergenica video 599 alla cima dello schema del genoma AOaV-1.
Il ORF integrale per il gene di S di SARS-CoV-2 era over596 appeso con i segnali trascrizionali richiesti (GE, GS, IG) ed inserito fra i geni di P 597 e di m. La dimensione approssimativa del gene è citata sotto ogni gene, la divisione del genoma 598 attraverso la lunghezza ed il numero dei nucleotidi nella regione intergenica video 599 alla cima dello schema del genoma AOaV-1.

Sforzo recombinante AOaV-1

Per lo studio corrente, i ricercatori hanno progettato un vettore AOaV-1 da uno sforzo avirulent del virus, contenente la sequenza antigenomic completa del AOaV-1 derivato dagli uccelli selvaggi con l'infezione asintomatica. All'interno di questo vettore virale, l'intero gene della proteina della punta è stato espresso ad una giunzione ottimizzata del gene. Gli studi in vitro sono stati effettuati completamente per caratterizzare questo vaccino, la sua sensibilità agli anticorpi, la sua replica e la stabilità all'interno delle uova embryonated del pollo.

Il punto seguente era di analizzare il vaccino a sicurezza e ad immunizzazione facendo uso di un modello animale. La costruzione è stata definita rAOaV-1-SARS-CoV-2 e lo sforzo del wildtype senza l'inserzione del gene di S è stato chiamato AoaV-1-wt. Entrambi sono stati propagati in uova embryonated del pollo ai 8 giorni dell'età. Queste uova poi sono state schermate per identificare i virus con successo propagati.

(B) le celle di Vero sono state infettate con il 600 AOaV-1-wt o rAOaV-1-SARS-CoV-2 e sainted per l
Le celle di Vero sono state infettate con il 600 AOaV-1-wt o rAOaV-1-SARS-CoV-2 e sainted per l'espressione del HN 601 (rossi) o proteine (verdi) di S. L'co-espressione di entrambe le proteine di superficie è colorata gialla in 602 immagini combinate ed il profilo quantitativo di co-espressione è segnato con la freccia e 603 indicati nella riga diagramma.

I risultati della propagazione del vaccino ricombinante

La proteina di S e la proteina del HN sono state identificate nelle celle infettate con lo sforzo rAOaV-1-SARS-CoV-2, che ha indicato che il vaccino ricombinante potrebbe esprimere sia la proteina transgenica di S che le sue proprie proteine della crescita.

La replica di AOaV-1 può accadere solo dopo fenditura della sua proteina di F dalle proteasi cellulari. Per scoprire se la tripsina esogena o le simili proteasi fosse necessaria per l'infettività di questo virus, i ricercatori hanno usato lo sforzo recombinante e lo sforzo del wildtype per infettare le colture cellulari in assenza di tripsina.

Il virus recombinante ha ripiegato e diffusione alle celle non infette vicine in 12 ore, con fino a 90% delle celle che sono infettate entro 2 giorni dell'infezione. La maggior parte delle celle hanno espresso sia il HN che la proteina di S. La diffusione lenta dell'infezione è stata confermata dalla dinamica cumulativa della fluorescenza, che ha identificato il HN o la proteina di S e così video la presenza di entrambi sulla superficie delle celle infettate.

Quindi, il vaccino ricombinante come pure il virus del wildtype attivamente hanno ripiegato e diffusione in misura comparabile senza tripsina esogena, esprimendo sia il nativo che i geni estranei nelle cellule ospiti.

L'incorporazione della proteina di S nel virus recombinante piombo più forte alla sua neutralizzazione da antisiero anti-SARS-CoV-2 e da antisiero anti-AOaV-1, a circa 40% e a 90% rispettivamente.

Per concludere, lo studio ha indicato che la proteina di S è stata espressa stabile nel vaccino ricombinante anche dopo che i passaggi multipli nel pollo embryonated le uova, ma le caratteristiche della crescita in vitro sono state mantenute in larga misura.

Idoneità del vettore virale per sviluppo del vaccino

In generale, quindi, il candidato vaccino altamente è attenuato in specie che del primate l'è pretestato. Può esprimere la proteina antigenica di S, può da propagarsi stabile e ripiegare nel corso di parecchi passaggi successivi in uova embryonated del pollo ed ancora mantiene le caratteristiche normali della crescita in vitro. Ciò le dà “il potenziale per sviluppo del vaccino accelerato contro CoVID-19 per gli studi clinici.„.

Avviso *Important

il bioRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2020, June 02). Un candidato vaccino vectored contro SARS-CoV-2. News-Medical. Retrieved on August 14, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200602/A-vectored-vaccine-candidate-against-SARS-CoV-2.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Un candidato vaccino vectored contro SARS-CoV-2". News-Medical. 14 August 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200602/A-vectored-vaccine-candidate-against-SARS-CoV-2.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Un candidato vaccino vectored contro SARS-CoV-2". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200602/A-vectored-vaccine-candidate-against-SARS-CoV-2.aspx. (accessed August 14, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2020. Un candidato vaccino vectored contro SARS-CoV-2. News-Medical, viewed 14 August 2020, https://www.news-medical.net/news/20200602/A-vectored-vaccine-candidate-against-SARS-CoV-2.aspx.