Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nuovo consenso su come i consegnatari di test clinico del cancro inscatolano il meglio interattivo sulle piattaforme sociali

I media sociali è una parte integrante di medicina e di condotto sempre più importante per la divisione delle informazioni sui test clinici.

In un articolo in informatica clinica del Cancro di JCO, i ricercatori dalla rete di ricerca sul cancro di SWOG pongono le domande provocatorie puntate su scintillando la discussione e creando il consenso su come i consegnatari di test clinico del cancro inscatolano il meglio interattivo sulle piattaforme sociali.

Scritto dai membri del comitato digitale dell'impegno di SWOG, l'articolo nota il ruolo crescente che le piattaforme gradiscono il gioco di Twitter e di Facebook nel sollevare la consapevolezza circa le prove e nell'amplificazione della loro attribuzione.

Questa promessa significativa - rendere a prove un la più grande parte della conversazione di cura del cancro e renderle più incluse - è abbinata dalle sfide legali, etiche e logistiche significative per i pazienti, i ricercatori, i comitati d'esame istituzionali ed i garanti di prova.

Secondo gli autori, queste sfide comprendono il rischio di informazione sbagliata, la possibilità di unblinding i trattamenti utilizzati nelle prove e la mancanza di chiarezza intorno alla svista regolatrice del contenuto sociale di media. Che contenuto sociale per quanto riguarda le prove del cancro richiede l'approvazione del consiglio di amministrazione istituzionale di esame prima dell'invio?

“Con questo articolo, stiamo sollevando il problema: Come possiamo media sociali di migliore uso parlare delle prove del cancro nei modi che sono significativi, etici ed impegnantesi ad ogni consegnatario?„ Krishna detto Gunturu, MD, un membro di gruppo digitale di impegno di SWOG, un oncologo con l'ospedale ed il centro medico di Lahey e l'autore principale dell'articolo.

Per realizzare il potenziale dei media sociali come un educatore ed equalizzatore di prova del cancro, abbiamo bisogno del consenso.„

Krishna Gunturu, MD, autore principale ed oncologo di studio, ospedale di Lahey e centro medico

Specificamente, il gruppo di SWOG chiede:

  • È tempo di chiedere ai volontari di studio di firmare un codice di condotta? Ciò può contribuire ad impedire la trasmissione dei dati durante comportamento e l'analisi di prova, così assicura l'integrità dei dati di test clinico. Un codice, o l'accordo di comunicazione di riservatezza, potrebbe anche aiutare i pazienti specificando che mantengono l'accesso ai loro propri dati di prova.
  • Dovrebbero i media sociali essere un'attività richiesta di un ricercatore clinico? Gli autori notano che i media sociali è un modo importante affinchè i ricercatori direttamente si impegnino con i pazienti dividendo le informazioni, dissipando i miti ed evidenziando le prove critiche con la conversazione digitale diretta. Per aiutare, SWOG sta creando i toolkit sociali di media per accompagnare le nuove prove. Lo scopo è di dare a guide di studio l'accesso ad informazioni IRB-approvate - testo e grafici - che possono essere usati sui paletti di Facebook e di Twitter non appena il loro studio si apre.
  • C'è una portata appropriata dell'esame di IRB relativa ad uso sociale di media? I membri di SWOG precisano che non ci sono norme per che generi di contenuto del sociale richiede l'approvazione di IRB e quando e come. Non è egualmente chiaro che cosa costituisce “l'attivo„ e l'assunzione sociale “passiva„ di media nell'ambito degli istituti nazionali di orientamento sociale di media di salubrità.
  • Come dovrebbero i garanti collaborare con i consegnatari sulle attività sociali di media? Specificamente, il gruppo di SWOG crede che gli avvocati pazienti possano svolgere un ruolo critico nell'impegno pubblico nelle prove del cancro. Gli avvocati corrente dirigono un mare i gruppi di appoggio di Twitter e di Facebook per quasi ogni tipo del cancro e sono spesso alla tabella quando le prove del cancro sono concepite e sviluppate. Dovrebbero i garanti di prova fare più per incoraggiare la partecipazione paziente dell'avvocato ai media sociali?

“Queste sono questioni chiavi e dobbiamo venire insieme come comunità di test clinico del cancro ad arrivare alle risposte,„ ha detto la presidenza Don Dizon, il MD, un professore del co-author di studio e del comitato di impegno di SWOG Digital di medicina alla facoltà di medicina di Alpert del labirinto della Brown University e ad un membro dell'istituto del Cancro di durata della vita.

“Il nostro scopo è di chiamare ognuno con un palo nelle prove del cancro ad atto in modo da possiamo usare i media sociali come strumento per avanzare la ricerca sul cancro.„

Source:
Journal reference:

Gunturu, K. S., et al. (2020) Clinical Trials in the Era of Digital Engagement: A SWOG Call to Action. JCO Clinical Cancer Informatics. doi.org/10.1200/CCI.19.00128.