Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Linee guida neonate della selezione aggiornate per la malattia di cuore congenita critica

Un gruppo distinto dei medici specialisti, funzionari della sanità federali e di stato e avvocati congeniti del genitore della malattia di cuore pubblicati ha raccomandato gli aggiornamenti all'accademia americana corrente del protocollo della pediatria per diagnosticare la malattia di cuore congenita critica (CCHD) in neonati che usando l'impulso oximetry.

Le raccomandazioni sono state rilasciate online dalla pediatria del giornale. Gli aggiornamenti includono:

Fra meno di dieci anni, questo strumento non invadente e a basso costo della selezione e l'algoritmo che ha cominciato come un programma pilota regionale ha stato bene ad una parte critica del comitato costante raccomandato della selezione (RUSP) per ogni neonato negli Stati Uniti.„

Gerard Martin, M.D., autore principale di studio, cardiologo, l'ospedale nazionale dei bambini

“Stimiamo che almeno le 120 vite dei bambini siano salvate da questo strumento negli Stati Uniti ogni anno e noi pensiamo che lo strumento possa salvare ancora di più mentre diventa si trasforma in in un livello di cura neonata intorno al mondo.„

Cambiamenti chiave di algoritmo

Il comitato ha considerato parecchi aggiornamenti supplementari all'algoritmo degli Stati Uniti, ma che non ha ritenuto che la prova fosse abbastanza forte autorizzare ulteriori cambiamenti attualmente.

Segnalazione di salute pubblica CCHD ed addestramento costanti del clinico

Pur schermando è richiesta in tutti e 50 i stati, il comitato ha trovato che la raccolta di dati è contradditoria attraverso gli stati. Ciò lo rende difficile valutare le tendenze relative all'efficacia ed identificare tutte le lacune della selezione su un disgaggio nazionale.

“Ogni stato ha fatto un buon processo di assicurarsi che i neonati fossero schermati nella finestra appropriata,„ dice Matt Oster, M.D., MPH, Direttore del programma di ricerca cardiaco di risultati alla sanità dei bambini di Atlanta ed un altro autore di studio.

“Tuttavia, le variazioni in segnalazione, includente nella definizione della malattia di cuore congenita critica lo rendono difficile sapere precisamente efficace lo strumento è. È critico che aiutiamo il fuoco di programmi di salute pubblica su aderenza di protocollo e standardizziamo la raccolta di dati in modo da possiamo misurare esattamente i casi che catturiamo e quelli manchiamo.„

Preparandosi per i fornitori; formazione per i genitori

Il comitato egualmente ha sottolineato l'importanza di assicurarsi ogni curante è preparato per amministrare e registrare i risultati in un modo costante.

Come componente del RUSP negli Stati Uniti, ogni bambino sopportato è tenuto a ricevere la selezione oximetry di impulso nelle prime 24 - 48 ore, con una batteria di altri strumenti della selezione.

“Dobbiamo fare un migliore processo di spiegazione ai genitori che uno schermo oximetry guastato di impulso avvia semplicemente una valutazione clinica più vicina,„ il Dott. Martin diciamo. “Non indica un'emissione specifica all'infuori di un a basso livello di saturazione dell'ossigeno nell'organismo dell'infante. Ulteriore valutazione clinica ci dirà di più e ci aiuterà a trovare tutta la diagnosi.„

Il futuro dell'impulso oximetry per individuare CCHD

La selezione oximetry di impulso continua a svilupparsi negli Stati Uniti ed altri paesi. Il comitato ha raccomandato uno sforzo di continuazione dalle organizzazioni quali il AAP, l'istituto universitario americano della cardiologia e l'associazione americana del cuore per piombo l'entrata in vigore di questo strumento economico della selezione intorno al mondo. Nel 2014, l'organizzazione mondiale della sanità ha stimato che agire in tal modo potrebbe salvare più di 750.000 vite entro l'anno 2030.