Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I dati preclinici per il trattamento antivirale dell'anticorpo di Celltrion mostrano la riduzione di 100 volte del caricamento virale di SARS-CoV-2

Il gruppo di Celltrion oggi ha annunciato i risultati preclinici positivi per il suo trattamento antivirale dell'anticorpo COVID-19, con i dati che dimostrano una riduzione di 100 volte del caricamento virale di SARS-CoV-2, il virus che causa COVID-19. Il trattamento poteva egualmente mostrare il miglioramento nelle lesioni del polmone ad un livello di radioattività normale nei modelli animali.

Gli studi preclinici sono stati intrapresi in un modello animale in collaborazione con una delle università nazionali coreane, università nazionale di Chungbuk di medicina. La prova ha precisato per valutare l'efficacia di due importi di dosaggio (bassi ed alti) per il trattamento antivirale dell'anticorpo. Rispetto al gruppo controllato a placebo, il gruppo di ricerca osservato ha migliorato il ripristino in termini di punteggi clinici di sintomo quali i dolori del radiatore anteriore semiliquido, di tosse e dell'organismo, dopo il primo giorno del trattamento. A partire dal quinto giorno, la remissione clinica significativa è stata osservata.

La misura inversa di reazione a catena della polimerasi di transcriptase (RT-PCR) ed a diagnosi virale basata a cultura delle cellule sono state usate per analizzare gli esemplari dalle vie respiratorie superiori (scarico nasale e turbinate nasale) e dai polmoni. I campioni dal gruppo della alto-dose hanno veduto il caricamento virale diminuire da 100 volte. Ancora, la biopsia polmonare ha indicato che entrambi i gruppi di dosaggio hanno veduto l'infiammazione ritornare all'istopatologia normale del tessuto polmonare nei limiti di 6 giorni come pure di un tempo di recupero accorciato, mentre al il gruppo controllato a placebo ha avvertito i livelli continui di infiammazione e di complicazioni del polmone.

Questo annuncio segue l'identificazione dei candidati dell'anticorpo per un trattamento antivirale che Celltrion ha completato ad aprile. In risposta a questi risultati positivi, Celltrion ora condurrà la prova della tossicità e di efficacia supplementare nelle impostazioni precliniche e prevede iniziare i test clinici primo in umani a luglio.

Celltrion sta attingendo la sue competenza, innovazione ed esperienza precedente di coronaviruses, quali gli sforzi che ricercano l'efficacia di CT-P38, un anticorpo d'investigazione per trattare la sindrome respiratoria di Medio Oriente (MERS) come pure CT-P27, una droga dell'multi-anticorpo per influenza che sta provanda in uno studio di fase 2b, per sviluppare un trattamento sicuro ed efficace per COVID-19. Celltrion sta facendo leva le sue tecnologie avanzate per piombo gli sforzi per sviluppare un trattamento antivirale novello dell'anticorpo che contiene gli anticorpi terapeutici potenti che possono neutralizzare il virus. Celltrion spera di cominciare i test clinici primo in umani a luglio ed ha la capacità per srotolare la fabbricazione in serie del trattamento terapeutico dell'anticorpo una volta che è pronto.„

Kwon Ki-Cantato, testa dell'unità di R & S a Celltrion