Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nuovi geni di rischio per uso problematico dell'alcool scoperto

Avete che cosa è conosciuto come uso problematico dell'alcool? Poi egualmente geneticamente sarete predisposto statisticamente specialmente per sviluppare per esempio la depressione e l'insonnia. E per diventare dipendente dalle droghe e dal tabacco. Ciò è indicata da un nuovo studio internazionale in cui i ricercatori da iPSYCH sono implicati.

I ricercatori hanno esaminato il ruolo svolto dai geni quando una persona/anno dopo l'anno beve tale un gran numero di alcool, quello lui o finisce avvertendo psicologico serio, il sociale ed il danno di salubrità.

La domanda del ruolo dei geni è centrale perché, nella maggior parte dei cerchi sociali, l'uso problematico dell'alcool è una delle cause più significative della malattia, della morte prematura e dei problemi del sociale.

Per questo motivo, i ricercatori hanno passare gli anni che tentano di identificare che cosa sono conosciuti come geni di rischio dietro uso problematico dell'alcool - tra l'altro nella speranza di potere sviluppare i nuovi moduli del trattamento per dipendenza dell'alcool.

Finora, la scienza è stata informata di dieci varianti genetiche che sono state vedute come geni di rischio relativamente ad uso problematico dell'alcool. Che il numero ora è aumentato a 29 grazie al nuovo studio, che è stato pubblicato appena in neuroscienza della natura.

Lo studio è stato effettuato da un gruppo di ricercatori internazionali da U.S.A., dal Regno Unito, dalla Germania, dalla Svezia e dalla Danimarca.

I partecipanti danesi sono professore associato Mette Nyegaard ed il professor Anders Børglum, entrambi dal dipartimento della biomedicina all'università di Aarhus e dal progetto psichiatrico nazionale, l'iniziativa delle fondamenta di Lundbeck per la ricerca psichiatrica integrante, iPSYCH.

Fine-pettinatura dei database grandi

Nel provare a capire che cosa i geni di rischio realmente sono, può essere utile da cominciare esaminando come sono scoperti. Per potere effettuare questo tipo di ricerca, in primo luogo di tutti dovete avere da qualche parte guardare, dite il professore associato Mette Nyegaard:

“Dovete avere accesso molto a un gran numero di materiale del DNA sotto forma di profili genetici completi da diverse centinaia mille genti. In questo caso, complessivamente 435,000 persone.„

I dati genetici da questa gente sono memorizzati in tre database - Biobank BRITANNICO, il programma del veterano degli Stati Uniti milione e con il consorzio psichiatrico della genetica del forum internazionale di ricerca - insieme a molte altre informazioni sulla salubrità ed allo stile di vita di 435,000 persone.

E con accesso a questi database, era possibile da cominciare a cercare per i geni di rischio per uso problematico dell'alcool, dice Mette Nyegaard:

“il DNA da tutte 435,000 persone è stato analizzato sistematicamente. Milioni di varianti differenti del DNA, cioè, versioni speciali di determinati geni, sono stati confrontati fra le persone con e senza uso problematico dell'alcool.

Lo scopo di questo era di segnare che le varianti del gene sono state trovate più frequentemente fra i partecipanti con l'alcool problematico che nella popolazione in genere.

Il reticolo di questi geni di rischio è stato paragonato al reticolo dei geni di rischio per altre malattie, dopo di che i ricercatori potrebbero vedere:

  • Che l'uso problematico dell'alcool è geneticamente strettamente connesso ad un intervallo delle malattie psichiatriche
  • Ed egualmente quell'uso problematico dell'alcool è egualmente strettamente connesso ad abuso di droga ed al fumo.

Il fatto che c'era una correlazione è diventato chiaro una volta i ricercatori ha completato i loro calcoli. La sovrapposizione genetica con la malattia mentale è interessante, perché questa relazione non è trovata per il consumo dell'alcool che segna generalmente le differenze con esattezza importanti fra il consumo dell'alcool e l'uso problematico dell'alcool dice Mette Nyegaard:

Nei termini più generali, ora stiamo cominciando a vedere il profilo di un'architettura genetica. Un modulo della relazione fra abuso di alcool e l'abuso di altre sostanze - e fra abuso di alcool e disordini psichiatrici quale ADHD e la depressione. Cioè c'è una componente genetica nel gioco qui, ma lo studio egualmente indica che i geni non sono l'intera storia e che soli non determinano il risultato complessivamente. Altri fattori quale l'ambiente possono anche contribuire in larga misura.„

Mette Nyegaard, professore associato, università di Aarhus

I geni di rischio identificati dal gruppo di ricerca forniscono la nuova comprensione nei meccanismi biologici che sono compresi nello sviluppo di uso problematico dell'alcool. La speranza è affinchè questa conoscenza contribuisca allo sviluppo di nuove medicine a lungo termine e quella questi può inumidire significativamente - e completamente estinguersi idealmente - l'alcooldipendenza in esseri umani.

È ancora poco chiara se ci sono candidati per i farmaci di questo calibro fra i 29 geni di rischio dietro uso problematico dell'alcool che ora sono stati mappati. Ma lo studio in neuroscienza della natura indica che 16 di loro sono realmente obiettivi della droga, in modo da significa che possono essere influenzate dalle droghe farmaceutiche già conosciute.

Lo studio egualmente indica che l'uso problematico dell'alcool geneticamente è collegato con insonnia.

Source:
Journal reference:

Zhou, H., et al. (2020) CD31 (PECAM-1) Genome-wide meta-analysis of problematic alcohol use in 435,563 individuals yields insights into biology and relationships with other traits. Nature Neuroscience. doi.org/10.1038/s41593-020-0643-5.