Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio rivela le alterazioni biochimiche in pazienti con la malattia di Lesch-Nyhan

Uno studio internazionale dall'istituto della neuroscienza del UAB (INC-UAB), Emory University e La Paz di Universitario dell'ospedale, ha pubblicato nel giornale di PNAS, indica che pazienti che soffrono da Lesch-Nyhan, da una malattia neurologica rara, dalle alterazioni biochimiche del presente in cellule epiteliali (fibroblasti), dall'urina e dal liquido cerebrospinale. I ricercatori egualmente hanno scoperto perché queste alterazioni non erano state osservate già: gli alti livelli di acido folico (vitamina B9) hanno utilizzato solitamente nelle colture cellulari le invertono. Ciò è una scoperta chiave da avanzare nella ricerca di questa malattia e del suo trattamento, che può anche avere implicazioni nella ricerca di altre patologie, particolarmente in quelle in cui il metabolismo del nucleotide è commovente.

Lesch-Nyhan è una malattia genetica rara, pregiudicante 1 in 380.000 neonati. I pazienti soffrono dalla sovrapproduzione di acido urico, dell'anemia, dei problemi neurologici severi e del comportamento auto-pregiudizievole compulsivo. La patologia è causata da una carenza di HGprt, un enzima che partecipa al metabolismo dei nucleotidi della purina. Le purine regolamentano molti trattamenti biologici e fa parte della struttura di base di DNA e RNA. Possono essere sintetizzate in due vie metaboliche differenti: la sintesi de novo, dai precursori semplici, quali gli amminoacidi ed i derivati acidi folici; e la via di salvataggio, un sistema di riciclaggio dove HGprt partecipa, in cui la cella risparmia l'energia. Una carenza di HGprt induce l'accelerazione della via di sintesi de novo a provare a compensare il sistema.

Dalla misurazione della concentrazione nel nucleotide nel cervello di un paziente vivente non è spesso fattibili, le colture cellulari di uso degli scienziati. Tuttavia, gli studi intrapresi finora in celle coltivate dei pazienti di Lesch-Nyhan non hanno rivelato mai alcune anomalie nel loro contenuto del nucleotide. In questo lavoro, piombo da José Manuel López dal INC-UAB ed in collaborazione con H.A. Jinnah dall'Emory University a Atlanta e Rosa Torres dal La Paz a Madrid, i ricercatori di Universitario dell'ospedale indichi che queste alterazioni non potrebbero essere individuate perché, nella maggior parte dei laboratori, le celle sono mantenute nei media che hanno livelli elevati estremamente di acido folico che le concentrazioni fisiologiche.

I terreni di coltura hanno solitamente acido 100 volte più folico che i livelli trovati nel sangue. Ciò è affinchè le celle si divida e da svilupparsi più velocemente in una lastra grossa di cultura, ma non si riproduce che cosa accade nell'organismo.„

José Manuel López, INC-UAB

In questo studio, pubblicato in PNAS, i ricercatori hanno utilizzato i livelli fisiologici di acido folico nei loro terreni di coltura ed hanno osservato due alterazioni importanti nei fibroblasti dei pazienti. In primo luogo, una capitalizzazione di ZMP, un prodotto intermedio nella sintesi del nucleotide di de novo che è potenzialmente tossica; e secondariamente, una riduzione in trifosfato di adenosina, il nucleotide della purina più abbondante in celle, che è essenziale per ottenere l'energia. I ricercatori egualmente hanno trovato i derivati di ZMP aumentati di urina e di liquido cerebrospinale dei pazienti, concludenti che le alterazioni individuate in fibroblasti possono anche accadere nel cervello ed in altri tessuti.

Presentiamo gli stati della coltura cellulare che tengono conto lo studio sui meccanismi in questione nello sviluppo di questa malattia. Il nostro studio egualmente suggerisce un trattamento possibile, poiché le alterazioni osservate nelle culture sono invertite con gli alti livelli di acido folico.„

José Manuel López, INC-UAB

Secondo i ricercatori, lo studio può avere conseguenze altamente pertinenti, dalla manipolazione dei livelli dell'acido folico può essere una strategia apprezzata per studiare la patogenesi di questa malattia rara, per cui non c'è il trattamento conosciuto. La scoperta potrebbe anche avere implicazioni nella ricerca di altre malattie in cui le alte concentrazioni di acido folico nel terreno di coltura potrebbero mascherare le alterazioni cellulari, come quelle in cui il metabolismo del nucleotide è commovente.

Source:
Journal reference:

López, J.M., et al. (2020) Physiological levels of folic acid reveal purine alterations in Lesch-Nyhan disease. PNAS. doi.org/10.1073/pnas.2003475117.