Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli anticorpi monoclonali sintetici efficacemente neutralizzano SARS-CoV-2 negli stati del laboratorio

In un nuovo studio disponibile sul bioRxiv* del " server " della pubblicazione preliminare, un gruppo di ricerca multinazionale dimostrato come gli anticorpi monoclonali inibiscono forte il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo in vitro anche alle concentrazioni sotto--nanomolar. Ciò rende loro un candidato principale per il trattamento della malattia di coronavirus (COVID-19).

Un SARS-CoV-2 recentemente scoperto appartiene al gruppo di betacoronaviruses ed è l'agente causativo della pandemia in corso COVID-19. Lo sviluppo di immunità con l'infezione naturale con questo virus è un trattamento a più gradi che ha luogo tipicamente oltre 1-2 settimane, con conseguente anticorpi nel sangue.

La maggior parte degli studi pubblicati nella manifestazione della letteratura medica che le persone che hanno recuperato da COVID-19 hanno anticorpi al virus; ciò nonostante, alcuni di loro hanno livelli piuttosto bassi di anticorpi di neutralizzazione e il maggio 2020 nessuno studio ha valutato se la presenza di anticorpi SARS-CoV-2 realmente conferisce immunità alle infezioni successive.

Corrente, non c'è vaccino approvato per SARS-CoV-2 o la droga contro COVID-19, in modo dalle strategie di gestione principalmente mirano a ritardare l'impatto virale di malattia e di diffusione. Considerando la severità di malattia, ma anche la diffusione rapida del virus nella popolazione, i trattamenti più efficaci ed i vaccini sia terribile necessario affrontare questa pandemia.

Antigeni SARS-CoV-2 ed anticorpi

SARS-CoV-2 utilizza una proteina glicosilata della punta (S-proteina) quella attacca fuori dalla superficie virale a legatura all'enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2) durante il trattamento dell'entrata delle cellule. Il dominio dell'ricevitore-associazione (RBD) della S-proteina, che riconosce il ricevitore della cellula ospite ACE2, presenta una panoplia degli epitopi di neutralizzazione per COVID-19.

Molti studi hanno dimostrato che l'alta capacità antigenica della S-proteina dipende altamente dalla presenza di epitopi molteplici responsabili della generazione della risposta immunitaria - sia in persone asintomatiche COVID-19 che in pazienti convalescenti.

Un nuovo studio dai ricercatori dall'università di Toronto (Canada), dall'università (US) di Washington, dall'università di Nevada (US), dal sistema del Nevada di istruzione superiore (US), dall'università di Vergata del tor di Roma (Italia), dall'università di Torino (Italia), da IRCCS Neuromed (Italia) e dai laboratori di ricerca di intonazione (India) ha descritto un comitato completo degli anticorpi monoclonali sintetici.

Un comitato sintetico dell'anticorpo

Il comitato sintetico suddetto dell'anticorpo è stato costruito su una struttura umana conosciuta per legare la S-proteina SARS-CoV-2, compete per legare a ACE2 e forte inibisce l'infezione con questo virus. In breve, gli anticorpi sono stati isolati facendo una panoramica delle librerie dei fagi-video del frammento dell'antigene-associazione contro S-proteina RBD del virus nei giri multipli.

Sebbene l'analisi enzima-collegata dell'immunosorbente (ELISA) sia utilizzata in una grande parte di questa ricerca, una caratterizzazione accurata della cinetica obbligatoria dell'anticorpo è stata perseguita con l'uso dell'interferometria del biolayer - un metodo ottico per lo studio delle interazioni macromolecolari analizzando i reticoli di interferenza di luce bianca che sono riflessi dal suggerimento del biosensore.

Per concludere, per valutare gli effetti degli anticorpi di IgG su infezione virale, un'analisi di microneutralization che misura l'infezione delle celle di ACE2-expressing Vero E6 (isolate dal rene di un cercopiteco africano) con wildtype SARS-CoV-2 è stata usata.

Neutralizzazione dipendente dalla dose di SARS-CoV-2

In questo studio, i cloni del fago del frammento dell'antigene-associazione che hanno bloccato con successo ACE2 sono stati convertiti in proteine integrali di IgG dell'essere umano, con una struttura accompagnante costruita per harbor l'alta termostabilità e l'immunizzazione bassa per gli scopi del trattamento.

Ancora, parecchi tipi di anticorpi di IgG hanno esibito le affinità sotto--nanomolar per la S-proteina SARS-CoV-2 e potevano neutralizzare efficientemente il virus del wildtype nelle analisi in tensione del virus. In breve, questi anticorpi sintetici hanno bloccato l'associazione del ricevitore ospite.

Tutte e quattro le sottoclassi degli anticorpi di IgG hanno esibito la neutralizzazione dipendente dalla dose dell'infezione virale, confermando la loro tendenza di neutralizzazione e l'assenza di tutti gli effetti citopatici avversi. Inoltre, tutti gli anticorpi provati hanno inibito forte l'infezione delle celle di Vero E6 con SARS-CoV-2.

“Questi risultati confermano che questi anticorpi umani sono candidati principali per una droga antivirale che bloccherà il virus dalle cellule ospiti entranti e così impedirà al virus di ripiegare e di causare la malattia,„ autori di studio chiariscono i loro risultati.

Usi ed implicazioni di potenziale

Anche se terapeutica, la salvaguardia anticorpo-mediata contro SARS-CoV-2 ancora non è dimostrata in esseri umani, il proof of concept è evidente, come questo ed altri studi suggerisca che la trasfusione convalescente del plasma possa effettivamente offrire i vantaggi ai pazienti sicuri.

“La neutralizzazione passiva del virus sembra non solo diminuire l'infiammazione ed il danno ai polmoni connesso con ma egualmente funziona diminuendo il caricamento virale ed impedendo dipendenza da ventilazione meccanica,„ ha detto gli autori di studio. “Di conseguenza, le terapie con gli anticorpi SARS-CoV-2 devono essere esplorate e gli anticorpi monoclonali riferiti qui rappresentano i candidati validi„, essi aggiungono.

I vantaggi principali degli anticorpi sono emivita lunga nel siero e tolleranza adeguata dal corpo umano, particolarmente se basato sulle strutture umane come descritto in questo documento seminale. I cocktail formati dagli anticorpi specifici per RBD ed altre regioni della S-proteina possono più ulteriormente migliorare la potenza del trattamento.

Con utilità terapeutica potenziale, gli anticorpi monoclonali specifici contro SARS-CoV-2 egualmente sono necessari per l'elaborazione dei metodi diagnostici novelli e la ricerca si adopera. Di conseguenza, ulteriori visioni delle risposte umorali a COVID-19 sono necessarie.

Avviso *Important

il bioRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Tomislav Meštrović

Written by

Dr. Tomislav Meštrović

Dr. Tomislav Meštrović is a medical doctor (MD) with a Ph.D. in biomedical and health sciences, specialist in the field of clinical microbiology, and an Assistant Professor at Croatia's youngest university - University North. In addition to his interest in clinical, research and lecturing activities, his immense passion for medical writing and scientific communication goes back to his student days. He enjoys contributing back to the community. In his spare time, Tomislav is a movie buff and an avid traveler.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Meštrović, Tomislav. (2020, June 08). Gli anticorpi monoclonali sintetici efficacemente neutralizzano SARS-CoV-2 negli stati del laboratorio. News-Medical. Retrieved on April 21, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20200608/Synthetic-monoclonal-antibodies-effectively-neutralize-SARS-CoV-2-in-laboratory-conditions.aspx.

  • MLA

    Meštrović, Tomislav. "Gli anticorpi monoclonali sintetici efficacemente neutralizzano SARS-CoV-2 negli stati del laboratorio". News-Medical. 21 April 2021. <https://www.news-medical.net/news/20200608/Synthetic-monoclonal-antibodies-effectively-neutralize-SARS-CoV-2-in-laboratory-conditions.aspx>.

  • Chicago

    Meštrović, Tomislav. "Gli anticorpi monoclonali sintetici efficacemente neutralizzano SARS-CoV-2 negli stati del laboratorio". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200608/Synthetic-monoclonal-antibodies-effectively-neutralize-SARS-CoV-2-in-laboratory-conditions.aspx. (accessed April 21, 2021).

  • Harvard

    Meštrović, Tomislav. 2020. Gli anticorpi monoclonali sintetici efficacemente neutralizzano SARS-CoV-2 negli stati del laboratorio. News-Medical, viewed 21 April 2021, https://www.news-medical.net/news/20200608/Synthetic-monoclonal-antibodies-effectively-neutralize-SARS-CoV-2-in-laboratory-conditions.aspx.