Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il nuovo studio finlandese esplora il carico economico dei disordini di uso dell'alcool

I disordini di uso dell'alcool sono associati con alte assistenza sociale e spese sanitarie - ma che cosa le causa? Sguardi finlandesi i nuovi di uno studio alla grandezza e le ragioni dietro i disordini economici di uso dell'alcool di carico hanno sulla società.

Gli studi più iniziali hanno indicato che i disordini di uso dell'alcool piombo a varia salubrità ed ai problemi sociali, che causano un aumento nel bisogno e l'uso di vari servizi. Tuttavia, la grandezza e la distribuzione dei costi relativi non sono state studiate prima.

I ricercatori all'università di Finlandia orientale hanno usato una tecnica di apprendimento automatico che è basata su un modello di rete bayesano per analizzare le relazioni causali fra i fattori di rischio differenti ed i costi connessi con loro. L'analisi ha compreso complessivamente 16 fattori di rischio, compreso le variabili socioeconomiche quali l'età, il genere, lo stato civile, lo stato di disoccupazione ed i problemi sociali come l'essere senza tetto, l'uso della droga illecita, il casellario giudiziario e l'azionamento potabile. I ricercatori egualmente hanno esaminato che cosa accade quando un paziente entra in remissione, cioè, smette di bere complessivamente.

Costituito un fondo per dal consiglio della ricerca strategico all'accademia della Finlandia, lo studio era collaborazione dentro portata fra i ricercatori all'università di Finlandia orientale, l'istituto finlandese per sanità e sicurezza sociale ed università di Aalto. Hanno usato un approccio novello a controllo per i fattori di confusione, permettendoli di calcolare un prezzo da pagare ruvido per ogni fattore di rischio.

La popolazione di studio ha compreso 363 pazienti finlandesi di disordine di uso dell'alcool diagnosticati nel 2011-2012. I loro dati sono stati raccolti dai vari sistemi di informazione pazienti e dai database di assistenza sociale durante cinque anni.

Sorprendente, il numero delle diagnosi delle circostanze croniche ha svolto il più grande ruolo nell'accumulazione globale dei costi in pazienti con disordine di uso dell'alcool. In pazienti con almeno due circostanze croniche, i costi di cinque anni medii di cura erano di 26.000 euro (intorno 30.000 dollari US) Più superiore a in pazienti senza diagnosi multiple. I costi di cura egualmente sono stati aumentati tramite uso più a breve termine di cura specializzata (e dei sui alti costi), ricevendo il sostegno al reddito ed avendo luogo oltre 55 anni. Inoltre, l'uso della droga, l'essere senza tetto ed il numero delle diagnosi psichiatriche egualmente hanno aumentato i costi di cura. L'astinenza continua, d'altra parte, ha abbassato i costi. Un modello creato dai ricercatori indica che approssimativamente 43% dei pazienti di disordine di uso dell'alcool che terminano bere appartengono al quartile più a basso costo, rispetto alla rispettiva cifra di 24% per i bevitori correnti.

I risultati fanno luce su come l'accumulazione dei problemi del sociale e di salubrità aumenta i costi dei servizi di sanità e di assistenza sociale.

Poiché l'astinenza continua diminuisce i costi di cura, sarebbe saggio sviluppare i servizi di ripristino e consentire l'accesso alle cure facile. Inoltre, la gente con i disordini di uso dell'alcool dovrebbe anche migliorare il trattamento per le loro circostanze riferite l'non alcool.„

Elina Rautiainen, ricercatore della fase iniziale, autore principale dell'articolo, università di Finlandia orientale

Source:
Journal reference:

Rautiainen, E., et al. (2020) Factors Associated with 5-Year Costs of Care among a Cohort of Alcohol Use Disorder Patients: A Bayesian Network Model. Healthcare Informatics Research. doi.org/10.4258/hir.2020.26.2.129.