Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

la tecnologia di stampa 3D può inibire la proliferazione delle cellule tumorali in vitro

Medici potrebbero presto amministrare un intero corso del trattamento per i termini pericolosi con una capsula stampata 3D gestita da grazie di campi magnetici agli avanzamenti fatti dall'università di ricercatori di Sussex.

Gli ingegneri e gli scienziati farmaceutici dall'università di Sussex e dell'università del Texas ad Austin hanno messo a punto un sistema triggerable ed a distanza controllabile per la consegna a vista della droga.

Facendo uso della tecnologia di stampa 3D e dell'attuazione magnetica, i ricercatori hanno potuti provare il concetto di una versione della droga avviata dai campi magnetici capaci di inibizione della proliferazione delle cellule tumorali in vitro.

Mentre la ricerca ha luogo nelle sue fasi iniziali, i ricercatori stanno lavorando verso un sistema in cui è possibile determinare il delivery system della droga verso la posizione richiesta nell'organismo che usando i mezzi esterni quali i magneti permanenti. La tecnologia terrebbe conto una droga applicarsi vicino alla lesione.

I ricercatori prevedono che la consegna mirata a offerta dal nuovo sistema potrebbe contribuire ad eliminare gli effetti secondari nocivi causati dai trattamenti come la chemioterapia che danneggiano le celle in buona salute vicine.

L'unità egualmente offre un livello di controllo che si difenderebbe dal dosaggio inadeguato che si è trasformato nella causa principale degli effetti contrari dalla terapia farmacologica.

Kejing Shi, un ricercatore di laurea all'università di banco di Sussex delle scienze biologiche e di autore principale dello studio, ha detto: “L'unità offre il potenziale per il trattamento personale con il caricamento di una droga data in una concentrazione particolare e nel rilascio all'interno dei reticoli differenti di dosaggio.

Tutti i risultati hanno confermato che l'unità può fornire un sicuro, a lungo termine, triggerable e riutilizza il modo per i trattamenti localizzati di malattia quale cancro.„

Il professor Ali Nokhodchi, testa del laboratorio di ricerca dei prodotti farmaceutici all'università di banco di Sussex delle scienze biologiche e di autore corrispondente dell'articolo, ha detto:

“L'unità consegna l'efficacia e la sicurezza con distribuzione ottimale della droga e l'assorbimento migliorati nella posizione mirata a (al sotto) livello cellulare.„

“Questa unità ha il potenziale di essere utilizzato nei trattamenti per cancro, il diabete, il dolore e l'infarto miocardico che richiedono la cinetica variabile della versione dove i pazienti soffrono da disagio o da inconveniente se corrente contano sul trattamento monotono untunable della droga.„

Nello studio, essere pubblicato nell'edizione augusta dei colloidi e delle superfici B: Biointerfaces, un'unità che contiene il fluorouracil anticancro della droga 5 e composta di cilindro magnetico della spugna del polydimethylsiloxane (PDMS) e di bacino idrico stampato 3D ha mostrato un effetto di inibizione sulla crescita delle cellule di Trex.

La versione ripetuta e localizzata della droga è stata raggiunta passando il campo magnetico applicato in funzione e a riposo. La variazione dell'intensità del campo magnetico una volta applicata all'unità induce la spugna magnetica interna ad essere compressa ai rapporti differenti, che rilascia gli importi differenti della droga.

Gli studi in vitro della coltura cellulare hanno dimostrato più forte il campo magnetico applicato, più alta la versione della droga e maggiori gli effetti di inibizione sulla crescita delle cellule di Trex.

I ricercatori dicono che questo genere di trattamento astuto potrebbe essere disponibile per i pazienti in ospedali in una decade.

Regolare e caratterizzare la prestazione dell'unità permettono che il sistema sia capace di rilascio della droga all'interno di dosaggio differente modellano così, avendo il potenziale di offrire il trattamento personale.„

Dott. Elizabeth-Rendon Morales, professore di seconda fascia a scuola di assistenza tecnica e di informatica, università di Sussex

Il Dott. Rodrigo Aviles-Espinosa, un conferenziere nell'assistenza tecnica biomedica all'università di banco di Sussex di assistenza tecnica e dell'informatica, dice,

“Avanzando questo trattamento più ulteriormente, potremmo creare i compartimenti differenti nella capsula con differenti spugne o impiegare altre tecniche dove i beni macroporosi della spugna possono essere adattati per tenere due o più sostanze senza essere misto in grado di consegnare i corsi del trattamento più complessi.„

Source:
Journal reference:

Shi, K., et al. (2020) Novel 3D printed device with integrated macroscale magnetic field triggerable anti-cancer drug delivery system. Colloids and Surfaces B: Biointerfaces. doi.org/10.1016/j.colsurfb.2020.111068.