Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il premio 2019 3Rs ricevuto a due pezzi di ricerca novella

Il premio 2019 3Rs ha ricevuto insieme al Dott. Francesca Nunn ed al Dott. Marta Shahbazi per i documenti che descrivono la ricerca che diminuisce il numero dei polli e dei mouse rispettivamente. Il premio 3Rs riceve dal NC3Rs ed è patrocinato da GSK.

Documenti d'estrazione

- Nunn F, ed altri (2019). Un romanzo, metodologia di alto-benessere per gli interventi rossi di valutazione dell'acaro del pollame in vivo. Parassitologia veterinaria. 267:42-46. doi.org/10.1016/j.vetpar.2019.01.011

- Shahbazi, MN, ed altri (2017). Le transizioni dello stato di Pluripotent coordinano la morfogenesi in mouse ed in embrioni umani. Natura. 552:239-243. doi.org/10.1038/nature24675

Dott. Francesca Nunn, uno scienziato post-dottorato all'istituto di ricerca di Moredun

Francesca ed i colleghi hanno sviluppato ed ottimizzato un'unità per migliorare la prova dei trattamenti contro gli acari rossi del pollame, diminuente il numero delle galline utilizzate nelle prove sul campo.

Gli acari rossi del pollame sono un ectoparassita alimentante di sangue. Sono un problema globale per l'industria dell'uovo, pregiudicante il benessere delle galline ovaiole con l'irritazione e l'anemia. Gli acari sono controllati facendo uso dei prodotti chimici, tuttavia, l'uso ripetuto piombo alla resistenza e gli sforzi di ricerca recenti hanno messo a fuoco sui vaccini e sui biopesticidi di sviluppo del romanzo.

La valutazione dei metodi di controllo vaccino inizialmente è fatta in vitro facendo uso delle analisi di sangue prima che le prove sul campo siano condotte, con 750 - 800 galline esposte agli acari per ogni candidato vaccino, con un gruppo di controllo ausiliario. Le analisi in vitro possono essere, per esempio, inaffidabile dovuto gli alti livelli della mortalità non specifica dell'acaro. Di conseguenza, l'efficacia vaccino misurata in vitro non è tradotta sempre in riduzione della popolazione dell'acaro delle prove sul campo.

Francesca ha sviluppato un'unità alimentante dell'acaro “della su gallina„ che migliora la selezione dei candidati vaccino per evitare le prove sul campo inutili. L'unità consiste di un sacchetto della maglia che contiene circa 100 acari che sono stati morti di fame per tre settimane. Il sacchetto misura alla coscia della gallina vaccinata - la maglia è abbastanza grande permettere che le parti di bocca degli acari accedano all'interfaccia della gallina ma abbastanza piccolo per contenere gli acari. Quattro galline sono usate per candidato vaccino e dopo tre ore, la maglia è eliminata e gli acari sono recuperati e mantenuti in 96 lastre grosse buone affinchè i fino a sei giorni valutino la mortalità.

L'unità già è stata utilizzata per fornire i dati che hanno impedito sette vaccini ed i metodi vaccino della consegna l'entrata in prove sul campo. La prevagliatura iniziale facendo uso dell'unità della su gallina ha compreso 56 galline nel totale, ciascuno esposto a 100 acari per tre periodi di tre ore - gli studi diretti avrebbero usato quasi 5.500 uccelli esposti a 10.000 acari per i 100 giorni.

L'unità della su gallina è stata usata dai laboratori accademici e commerciali nel Regno Unito ed internazionalmente. Variando la dimensione della maglia, l'unità ha il potenziale di essere utilizzato nella ricerca su altri parassiti.

Dott. Marta Shahbazi, una guida di ricerca al laboratorio di MRC di biologia molecolare

Marta ed i colleghi hanno sviluppato le culture avanzate 3D delle cellule staminali embrionali del mouse e dell'essere umano per imitare lo sviluppo dell'embrione ad impianto e la morfogenesi e la formazione successive dell'intercapedine amniotica, fornendo un'opportunità di sostituire e diminuire l'uso dei mouse in tensione in alcuni studi di biologia dello sviluppo.

L'impianto di un embrione nell'utero è una tappa critica con un tasso alto di gravidanze perse in questa fase. Lo studio l'impianto e degli altri eventi embrionali iniziali tecnicamente e moralmente sta sfidando. La maggior parte di lavoro è effettuata in mouse, animali in genere geneticamente modificati in cui l'ambulatorio e l'allevamento associati di tantissimi animali sono richiesti.

La ricerca di Marta ha indicato che è possibile minimizzare questo uso con le culture riproducibili e novelle 3D delle cellule staminali embrionali del mouse di cui attendibilmente sviluppo mimico ai tempi e di là, impianto, evitante l'esigenza dei mouse riceventi per il trasferimento dell'embrione e selezionare successivo degli animali agli embrioni della fase iniziale di accesso.

Marta ed i colleghi precedentemente hanno descritto un metodo in vitro per coltivare gli embrioni umani oltre il punto di impianto, sormontante le sfide tecniche che hanno limitato tradizionalmente l'uso degli embrioni umani nella ricerca. Le configurazioni d'estrazione del documento su questa riferendo gli esperimenti funzionali comparativi facendo uso del mouse e delle culture embrionali umane della cellula staminale 3D che hanno identificato i fattori chiave hanno compreso nella ricostruzione dell'embrione ad impianto formare l'intercapedine amniotica. Ciò ha rivelato un collegamento precedentemente sconosciuto fra la potenza delle cellule e la forma del tessuto, con una perdita di cellula staminale “pluripotency del naïve„ (che è la capacità di diventare tutta la cella digita dentro l'organismo) che avvia la formazione dell'intercapedine e della progressione inerente allo sviluppo dell'embrione. L'uso delle culture 3D per questi studi ha sostituito l'uso di 500 mouse e d'importanza dimostrando che possono essere usate per rispondere alle domande biologiche fondamentali, la ricerca piombo ai gruppi multipli mondiali adottando le culture, ulteriori diminuendo l'uso degli animali.

Il professor Kevin Shakesheff, presidenza del quadro di NC3Rs e comitato premiato 3Rs ha detto: “La vitalità di ricerca sul 3Rs era evidente dalla qualità e dalla larghezza dei documenti che abbiamo considerato. I documenti e gli autori d'estrazione dimostrano che la ricerca 3Rs può la qualità di scienza ed aprire i nuovi tipi di esperimenti con l'ampia applicabilità. Entrambi i documenti stanno avendo un impatto attraverso il mondo ed i premi pienamente sono meritati.„

GSK è incredibilmente fiero di potere supportare il lavoro importante fatto dal NC3Rs ed era un piacere reale partecipare alla presentazione di questi premi poichè la qualità della scienza era vero eccezionale. L'ambizione da diminuire, raffina e sostituisce che è alla memoria del lavoro che possiamo felicemente riconoscere nei vincitori siamo più cruciali che mai. La necessità di assicurarsi che ogni intervento, misura e risultato contribuisca a muovere la scienza e lo sviluppo delle medicine di andata è particolarmente oggi critico nel contesto di Covid19 dove grande, scienza riproducibile e impactful deve piombo il modo.„

Dott. Rab Prinjha, vicepresidente di GSK di immunità adattabile e Immuno-epigenetics