Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La gente con il diabete ha aumentato il rischio per le fratture

La gente che vive con il diabete è al maggior rischio di fratture, la nuova ricerca piombo dall'università di Sheffield ha trovato.

La ricerca, condotta in collaborazione con gli scienziati da salubrità di Sutter, ha concluso che la gente con il tipo 1 ed il diabete di tipo 2 hanno un rischio aumentato di sofferenza il cinorrodo e delle fratture non vertebrali (quelli che non accadono nella spina dorsale o nel cranio).

I risultati, rivelatori durante la settimana di consapevolezza del diabete (8-14 giugno 2020), la gente di manifestazione con il diabete di tipo 1 sono al maggior rischio che la gente con il diabete di tipo 2, comunque l'uso dell'insulina e la durata qualcuno ha vissuto con la circostanza ulteriormente ha aumentato il rischio per la gente con il diabete di tipo 2.

Il diabete ha una serie di complicazioni ampio-note, comunque questo studio evidenzia l'impatto della circostanza su salubrità dell'osso - specificamente fratture.

Piombo il Dott. Tatiane Vilaca del ricercatore, dall'università di centro del Mellanby di Sheffield per la ricerca dell'osso, avuto detto: “Il diabete può causare una serie di complicazioni ben note compreso i problemi del rene, la perdita di vista, i problemi con i vostri piedi ed il danno del nervo. Tuttavia, finora molta gente con il diabete ed i loro medici è ignara che sono egualmente al maggior rischio di fratture.

“Dobbiamo sollevare la consapevolezza circa la maggior gente di rischio con la fronte di taglio del diabete per aiutarle per impedire le fratture. Per esempio, impedire le cadute può diminuire il loro rischio di frattura.

“Le fratture possono essere molto serie, particolarmente in gente più anziana. Le fratture del cinorrodo sono il più severo poichè causano tale alta inabilità. Intorno a 76,000 persone nel Regno Unito soffra una frattura del cinorrodo ogni anno ed è altrettanto pensato poichè 20 per cento della gente moriranno entro un anno della frattura. Molti altri completamente non riacquistano la mobilità e per molta gente può causare una perdita di indipendenza.„

Uno in 15 persone nel Regno Unito ha diabete - uno stato serio in cui il vostro livello elevato del glucosio di sangue è troppo. Ci sono due tipi principali, tipo 1 - quando il vostro organismo non può fare l'insulina affatto e digiti - 2 - quando l'insulina che il vostro organismo fa o non può lavorare efficacemente, o non potete produrre abbastanza.

Questa ricerca importante evidenzia il bisogno urgente affinchè medici valuti il rischio di frattura per i pazienti con il diabete ed anche di esaminare i trattamenti potenziali che possono contribuire a diminuire quel rischio.

Speriamo che sollevando la consapevolezza circa la maggior gente di rischio con la fronte di taglio del diabete, la densità ossea e la resistenza dell'osso si trasformino in qualcosa che medici valutino ordinariamente in pazienti con la circostanza allo stesso modo che fanno corrente per altre complicazioni ben note.„

Il professor Richard Eastell, il professor del metabolismo dell'osso e Direttore dell'università di Mellanby di Sheffield concentra per la ricerca dell'osso

La ricerca pubblicata online in osso è stata condotta in collaborazione con i ricercatori dall'università di banco di Sheffield di salubrità e la ricerca riferita (ScHARR) e l'università di California.

I pazienti con il diabete ed i medici che si occupano di loro dovrebbero essere informati del rischio aumentato di fratture. I pazienti sono incoraggiati a chiedere ai loro medici che cosa fare circa quel rischio e medici dovrebbero valutare il rischio e considerare il trattamento per diminuire quel rischio.„

Cummings di Steven, M.D., salubrità di Sutter, California

Source:
Journal reference:

Vilaca, T., et al. (2020) The risk of hip and non-vertebral fractures in type 1 and type 2 diabetes: A systematic review and meta-analysis update. Bone. doi.org/10.1016/j.bone.2020.115457.