Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Piccoli sopportati la gente per l'età gestazionale hanno quoziente d'intelligenza più basso da infanzia all'età adulta

Piccoli sopportati la gente per l'età gestazionale (spese generali, amministrative e di vendita) hanno un quoziente d'intelligenza più basso in tutto lo sviluppo, tuttavia, le differenze nel quoziente d'intelligenza a quell'appropriato nato per l'età gestazionale (AGA) diminuiscono dall'età adulta.

Gli effetti delle spese generali, amministrative e di vendita su quoziente d'intelligenza sono quasi grandi quanto essendo sopportando nello stato socioeconomico più basso o ricevendo il parenting difficile nell'infanzia.

Precedentemente è stata determinata dai ricercatori dall'università di Warwick che quelle con una più piccola circonferenza capa alla nascita ed alla crescita successiva della testa del povero hanno un quoziente d'intelligenza più basso.

Questa ricerca ora piombo loro per esaminare se la prestazione conoscitiva da infanzia all'età adulta è influenzata essendo piccolo sopportato per l'età gestazionale.

I ricercatori egualmente hanno determinato se altri aspetti come essere molto prematuri/molto basso peso alla nascita, stato socioeconomico e relazione dell'genitore-infante influenzano l'effetto delle spese generali, amministrative e di vendita sulla prestazione conoscitiva.

Nel documento, “piccolo per l'età gestazionale - prestazione conoscitiva da infanzia all'età adulta: Uno studio d'osservazione„, pubblicato nel giornale britannico del giornale dei ricercatori della ginecologia e dell'ostetricia dal dipartimento della psicologia all'università di Warwick ha trovato che quei piccoli nati all'età gestazionale hanno un quoziente d'intelligenza più basso in tutto lo sviluppo.

I ricercatori hanno seguito 203 VP/VLBW (sotto un'età gestazionale di 32 settimane e/o sotto 1500g) e 198 bambini termine-nati (fra una gestazione di 37 e 41 settimana) in Germania sopportata nel 1985-6 nell'età adulta.

Hanno determinato le spese generali, amministrative e di vendita facendo uso di 2 metodi differenti, dei diagrammi di crescita basati su peso alla nascita e dei diagrammi di crescita normed sulla misurazione agli ultrasuoni nella gravidanza (riferimento fetale).

Egualmente hanno valutato la relazione dello stato socioeconomico e dell'genitore-infante del genitore prima che l'infante fosse 5 mesi ed hanno fatti effettuare ai partecipanti le prove di quoziente d'intelligenza ed inerenti allo sviluppo in sei occasioni, 5 mesi - 26 anni.

Mentre il riferimento fetale ha classificato più infanti come spese generali, amministrative e di vendita che il riferimento neonatale, le spese generali, amministrative e di vendita facendo uso di qualsiasi riferimento sono state associate con un quoziente d'intelligenza -8 punti più in basso di quei nati si appropriano per l'età gestazionale (AGA), con la differenza che limita nell'età adulta.

L'indipendente da essere spese generali, amministrative e di vendita, essendo molto prematuro sopportato o molto basso peso alla nascita è stato associato con quoziente d'intelligenza i partecipanti termine-nati di -16 punti più in basso. Ancora venendo da una famiglia socioeconomica bassa è stato associato con quoziente d'intelligenza del punto -14 più in basso che quelli da un alto stato socioeconomico.

Egualmente è stato trovato che una relazione difficile dell'genitore-infante è stata associata con IQ-10 più in basso di quelli con una buona relazione fra l'infante ed il genitore.

Il professor Dieter Wolke, dal dipartimento della psicologia all'università di Warwick commenta:
“le spese generali, amministrative e di vendita, se prematuro nato o al termine, sembrano avere effetti contrari sullo sviluppo conoscitivo che sono duraturi. La rassicurazione è che c'è un certo recupero nel quoziente d'intelligenza nell'età adulta.

Al contrario, essere molto prematuro, in uno stato socioeconomico più basso o avvertendo la relazione difficile dell'genitore-infante ha ulteriori ed effetti contrari ancor più severi su quoziente d'intelligenza.„

Dieter Wolke, il professor, dipartimento di psicologia, università di Warwick

Vigilie di Robert, il primo autore dal dipartimento della psicologia all'università di Warwick aggiunge: “Questo ci indica che quegli interventi extra di bisogno nato di spese generali, amministrative e di vendita per assicurare il loro sviluppo conoscitivo non è messo a pericolo, particolarmente se i fattori di rischio sociali egualmente sono sperimentati dall'infante.

“Tali interventi hanno potuto comprendere la nutrizione ottimizzata per assicurare la crescita ottimale del recupero dopo la nascita di spese generali, amministrative e di vendita o gli interventi per il miglioramento delle relazioni dell'genitore-infante.„

Source:
Journal reference:

Eves, R., et al. (2020) Small for Gestational Age ‐ Cognitive Performance from Infancy to Adulthood: An Observational Study. International Journal of Obstetrics and Gynaecology. doi.org/10.1111/1471-0528.16341.