Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I sintomi di ansia e della depressione si sono collegati ai cambiamenti nel sistema dell'opioide del cervello

I nuovi studi intrapresi a Turku, Finlandia, rivelano come i sintomi che indicano la depressione e l'ansia sono collegati ai cambiamenti di funzione del cervello già in persone in buona salute.

I ricercatori del centro nazionale dell'ANIMALE DOMESTICO di Turku hanno indicato che il sistema dell'opioide nel cervello è connesso ai cambiamenti dell'umore connessi con la depressione e l'ansia.

La depressione e l'ansia sono associate tipicamente con l'umore abbassato e l'esperienza in diminuzione in piacere. Gli opioidi regolamentano le sensibilità di dolore e di piacere nel cervello. I nuovi studi intrapresi a Turku indicano che i sintomi connessi con la depressione e l'ansia sono connessi ai cambiamenti nel sistema dell'opioide del cervello già in persone in buona salute.

Abbiamo trovato che i sintomi che più depressivi e più ansiosi gli oggetti avessero, meno i ricevitori dell'opioide là erano nel loro cervello. Questi ricevitori funzionano come i piccoli “bacini„ che sono influenzati sia dai cervelli possiedono gli opioidi come pure i narcotici. Questi tipo di cambiamenti opioide-mediati dell'umore possono essere un meccanismo importante nel sistema nervoso centrale. Questi risultati indicano che i cambiamenti dell'umore che indicano la depressione possono essere individuati nel cervello già nella fase iniziale. Sia i propri opioidi che alle droghe basate a narcotico sintetiche del cervello regolamentano l'umore. Sulla base dei risultati, le droghe che hanno un effetto sul sistema dell'opioide possono aiutare nel trattamento della depressione.„

Il professor Lauri Nummenmaa, università di Turku

Gli studi sono stati intrapresi con tomografia a emissione di positroni (PET) e complessivamente 135 volontari hanno partecipato come oggetti. Una piccola dose del tracciante radioattivo che lega all'opioide del cervello i ricevitori è stata iniettata nella loro circolazione. La disintegrazione degli elementi traccianti è stata misurata con una macchina fotografica dell'ANIMALE DOMESTICO, mentre i sintomi depressivi ed ansiosi degli oggetti sono stati misurati con i questionari.

Lo studio è basato sul database di AIVO ospitato centro dall'ANIMALE DOMESTICO dell'ospedale universitario di Turku e di Turku. Il database contiene le scansioni di cervello in vivo molecolari differenti per le estese analisi: https://aivo.utu.fi/

I risultati sono stati pubblicati nel giornale della neuropsicofarmacologia.

Source:
Journal reference:

Nummenmaa, L., et al. (2020) Lowered endogenous mu-opioid receptor availability in subclinical depression and anxiety. Neuropsychopharmacology. doi.org/10.1038/s41386-020-0725-9.