Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati esaminano l'entrata delle cellule SARS-CoV-2 in specie differenti

I ricercatori in Cina hanno dimostrato la capacità del coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo di interagire con i recettori cellulari ospite delle specie di animali multiple.

Gli autori dicono che è questa funzionalità del virus che complica significativamente gli sforzi per segnare sia i host con esattezza originali che intermedi in moda da potere valutare il loro potenzialmente diverso transmissibility di inter-specie.

Lo studio del gruppo di undici specie animali differenti ha trovato che il recettore cellulare ospite SARS-CoV-2 - enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2) - entrata virale mediata nel pipistrello a ferro di cavallo cinese, nel capone nazionale, nel cane, nel maiale, nella capra e nel pangolino malese.

Un pangolino. Credito di immagine: 2630ben/Shutterstock
Un pangolino. Credito di immagine: 2630ben/Shutterstock

I ricercatori dall'accademia delle agronomie cinese, il centro di controllo delle malattie e la prevenzione cinese e varie università cinesi dicono che questo è la prima volta l'entrata di ACE2-mediated SARS-CoV-2 è stata dimostrata nel pangolino, un'individuazione che studi precedenti di sostegni che implicano questo animale come il host originale.

Le specie con ACE2 che non ha permesso all'entrata virale hanno incluso il rinolofo maggiore, il pollo, il serpente di tigre del continente ed il topo domestico.

Il gruppo egualmente ha trovato che una versione naturalmente mutata del ricevitore ACE2 nel reso ha conferito la resistenza all'infezione, indicante l'importanza di studio della questa variazione ACE2 in futuro.

Una versione della pubblicazione preliminare del documento è disponibile nel bioRxiv*, mentre l'articolo subisce la revisione tra pari.

L'identificazione dei host potenziali “sarà scientifico molto importante„

Da quando COVID-19 in primo luogo è emerso tardi a Wuhan, Cina l'anno scorso, la pandemia ha infettato più di 8,28 milione di persone ed ha causato più di 446.000 morti.

Mentre questi numeri si pensano che soltanto aumentino mentre la pandemia continua a spazzare il globo, i ricercatori ancora non hanno identificato l'origine precisa del virus o dei host intermedi che potrebbero rafforzare la trasmissione di inter-specie, che contribuirebbe ad informare i metodi di prevenzione e di controllo in futuro.

“Scoprire i host animali intermedi potenziali di SARS-CoV-2 e valutare il loro transmissibility possibile di inter-specie saranno scientifico molto importanti,„ dica Xuhui il Cai (istituto di ricerca veterinario di Harbin dell'accademia delle agronomie cinese) e colleghi.

“Purtroppo, conosciamo piccolo circa questo. Corrente, non ci sono modelli animali adatti per l'infezione SARS-CoV-2.„

Similarità di sequenza di nucleotide di vario animale ACE-2 a ACE-2 umano.

Predisposizione delle cellule all'infezione una considerazione importante

I pipistrelli sono stati riconosciuti come bacino idrico naturale potenziale per il virus, ma gli studi più recenti hanno indicato verso il pangolino come l'origine.

Nel ritracciare le sorgenti potenziali dei coronaviruses, è importante da considerare la predisposizione delle cellule all'infezione ha conferito dai ricevitori in specie animali sospettate.

Per esempio, prima della chiarificazione che il pipistrello a ferro di cavallo cinese era l'origine di SARS-CoV-1, i ricercatori in primo luogo hanno valutato la predisposizione all'infezione hanno conferito da ACE2 in varie specie del pipistrello. Ciò ha rivelato che ACE2 nel pipistrello a ferro di cavallo cinese era responsabile della predisposizione, quindi confermare questa specie era il bacino idrico virale originale.

Per lo studio corrente, il Cai ed i colleghi hanno valutato la capacità di SARs-CoV-2 paziente-derivato di infettare le linee cellulari umane non suscettibili costruite per esprimere ACE2 da dodici specie di animali differenti, compreso gli esseri umani.

La predisposizione a SARS-CoV-2 delle celle di HEK293T ha conferito dalle 2 specie differenti di ACE2. Le celle di HEK293T transfected con i plasmidi che esprimono 3 ACE2 indicati. Le celle sono state infettate con 0,5 MOI di SARS-CoV-2 24 h dopo la transfezione 4 e sono state individuate per la replica di SARS-CoV-2 da IFA.

La predisposizione a SARS-CoV-2 delle celle di HEK293T ha conferito dalle 2 specie differenti di ACE2. Le celle di HEK293T transfected con i plasmidi che esprimono 3 ACE2 indicati. Le celle sono state infettate con 0,5 MOI di SARS-CoV-2 24 h dopo la transfezione 4 e sono state individuate per la replica di SARS-CoV-2 da IFA.

Che cosa erano i risultati principali?

Lo studio ha trovato che ACE2 dal rinolofo maggiore non è riuscito a mediare l'entrata SARS-CoV-2, mentre ACE2 dal pipistrello a ferro di cavallo cinese ha mediato l'entrata.

Ciò “ha dimostrato che non tutte le specie di pipistrello erano sensibili all'infezione SARS-CoV-2,„ ha detto il Cai ed i colleghi.

Il ricevitore ACE2 derivato dal pangolino malese egualmente ha mediato l'entrata SARS-CoV-2.

Poichè il SARS-CoV-1 impegna il ricevitore ACE2 sia in esseri umani che nel pipistrello a ferro di cavallo cinese, “l'abilità del pangolino ACE2 confer alla predisposizione all'entrata SARS-CoV-2 aumenta la possibilità che SARS-CoV-2 provenuto dai pangolini,„ scrive il gruppo.

Che cosa circa il reso?

Uno studio recente ha trovato che una mutazione naturale (Y217N) nel ricevitore ACE2 del reso giù-ha regolamentato l'espressione del ricevitore e significativamente ha diminuito la predisposizione cellulare all'infezione SARS-CoV-2.

Tuttavia, in questo studio, i livelli di espressione di questo ACE2 mutato dai resi erano simili al livello di espressione in celle transfected con ACE2 umano.

“Di conseguenza, l'omissione dell'isoforma della scimmia ACE2 di convertire la predisposizione delle cellule all'entrata SARS-CoV-2 non è dovuto l'espressione difficile del ricevitore come precedentemente speculato,„ scriva i ricercatori, che dicono che il meccanismo richiede l'indagine successiva.

Che cosa sono le implicazioni di studio?

I ricercatori dicono che il loro studio indica che SARS-CoV-2 poteva impegnare i ricevitori ACE2 attraverso una vasta gamma di specie animali, evidenzianti le sfide affrontate in host originali ed intermedi dell'identificazione per contribuire ad informare il controllo e la prevenzione futuri.

“Della nota, qui è il primo rapporto che ACE2 del pangolino potrebbe mediare l'entrata SARS-CoV-2, che aumenta la possibilità che SARS-CoV-2 può avere un'origine del pangolino,„ dice il gruppo. “È egualmente importante individuare il rapporto di espressione del Y217N ACE2 al prototipo in resi da reclutare per gli studi sull'infezione SARS-CoV-2.„

Avviso *Important

il bioRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally first developed an interest in medical communications when she took on the role of Journal Development Editor for BioMed Central (BMC), after having graduated with a degree in biomedical science from Greenwich University.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2020, June 17). Gli scienziati esaminano l'entrata delle cellule SARS-CoV-2 in specie differenti. News-Medical. Retrieved on March 05, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20200617/Scientists-examine-SARS-CoV-2-cell-entry-in-different-species.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Gli scienziati esaminano l'entrata delle cellule SARS-CoV-2 in specie differenti". News-Medical. 05 March 2021. <https://www.news-medical.net/news/20200617/Scientists-examine-SARS-CoV-2-cell-entry-in-different-species.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Gli scienziati esaminano l'entrata delle cellule SARS-CoV-2 in specie differenti". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200617/Scientists-examine-SARS-CoV-2-cell-entry-in-different-species.aspx. (accessed March 05, 2021).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2020. Gli scienziati esaminano l'entrata delle cellule SARS-CoV-2 in specie differenti. News-Medical, viewed 05 March 2021, https://www.news-medical.net/news/20200617/Scientists-examine-SARS-CoV-2-cell-entry-in-different-species.aspx.