Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio trova il contributo diffuso alle misure di salute pubblica per limitare la diffusione di COVID-19

Nessun riunioni di massa. Ordini casalinghi. Chiusure non indispensabili di affari. Uso delle coperture della fronte di taglio del panno. Ad aprile, questi ed altre misure sono stati adottati dagli stati per provare ad attenuare la diffusione di COVID-19 negli Stati Uniti ed attraverso il globo. Un nuovo studio ha pubblicato nei centri per controllo di malattie ed il rapporto settimanale della morbosità e della mortalità della prevenzione presenta i dati da un'indagine degli Americani che valutano i loro comportamenti ed atteggiamenti circa queste misure di diminuzione. L'autore Charles senior A. Czeisler, MD, PhD, capo della divisione di sonno e disordini circadiani a Brigham ed all'ospedale delle donne, con i colleghi dal Brigham, il CDC, Monash University e salubrità di Austin, ha analizzato i risultati dell'indagine amministrata a maggio, che ha trovato il contributo diffuso alle misure di salute pubblica.

Crediamo che la valutazione sistematica dell'opinione, dei comportamenti e delle credenze pubblici si sia riferita a COVID-19 e la sua diminuzione dovrebbe essere una priorità. Ciò è particolarmente importante data corrente quello, la difesa più efficace contro la trasmissione di COVID-19 sta diminuendo il contatto personale, che dipende da aiuti pubblici e dall'impegno.„

Charles A. Czeisler, MD, Ph.D., capo della divisione di sonno e disordini circadiani a Brigham ed all'ospedale delle donne

Dal 5-12 maggio 2020, complessivamente 4.042 adulti negli Stati Uniti sono stati invitati a completare un'indagine del web amministrata da Qualtrics, LLC. I partecipanti sono stati reclutati facendo uso dei metodi per creare il rappresentante dei comitati del censimento dei 2010 Stati Uniti dall'età, dal genere, dalla corsa e dall'origine etnica. In generale, le indagini completate da 2.221 adulto degli Stati Uniti sono state analizzate. Le domande nell'indagine messa a fuoco sull'opinione, sui comportamenti e sulle credenze pubblici si sono riferite agli ordini casalinghi, alle chiusure non indispensabili di affari ed all'orientamento di salute pubblica.

La maggior parte dei dichiaranti hanno supportato gli ordini casalinghi e le chiusure non indispensabili di affari. In tutta la nazione, 79,5 per cento dei partecipanti hanno supportato queste misure, con ancora maggior supporto in New York ed in Los Angeles. I dichiaranti hanno riferito molto un ad alto livello di aderenza alle raccomandazioni di salute pubblica destinate per rallentare la diffusione di COVID-19, compreso uso delle coperture della fronte di taglio del panno quando nelle aree pubbliche (74,1 per cento), mantenendo distanziare fisico (79,5 per cento) e l'evitare le riunioni di 10 o più genti (85,9 per cento).

Più di 77 per cento degli adulti hanno riferito l'auto-isolazione e 84 per cento hanno creduto che le strategie di diminuzione della comunità del COVID-19 del loro stato fossero il bilanciamento giusto o abbastanza restrittivo. La maggior parte dei dichiaranti (74,3 per cento) hanno riferito che avrebbero ritenuto pericolosi se le restrizioni fossero sollevate ai tempi dell'indagine. Da allora, gli ordini casalinghi sono stati sollevati in molti stati attraverso la nazione.

Gli autori notano che le risposte all'indagine auto-sono riferite e possono essere conforme al richiamo, alla risposta ed alle tendenziosità di opportunità del sociale. L'indagine egualmente ha avuta una percentuale più bassa delle risposte dalle persone di colore del rappresentante della popolazione degli Stati Uniti.

In un documento della pubblicazione preliminare disponibile su medRxiv, Czeisler ed i colleghi hanno presentato i risultati di indagine dai questionari amministrati a partire dalla settimana dei 2-8 aprile. In questa indagine, il gruppo ha trovato il vasto contributo alle strategie rigorose di diminuzione COVID-19 e la preoccupazione diffusa circa la possibilità di una recessione economica (79,2 per cento) e dell'indeterminatezza della pandemia (72,2 per cento). Hanno trovato che quasi 4 Americani out-of-5 hanno riferito le rotture alle loro vite sociali, 4 in-10 hanno riferito la rottura a lavoro, sonno, vita familiare, produttività e attività fisica e 1 rottura riferita in-5 di attività sessuale connessa con la pandemia e la sua diminuzione. Entrambe le indagini suggeriscono quella malgrado queste preoccupazioni, gli Americani ampiamente hanno mantenuto il loro appoggio importante per le strategie di diminuzione della comunità e le raccomandazioni di salute pubblica a maggio.

“Questi risultati suggeriscono che gli Americani abbiano dato la priorità alla loro salubrità in mezzo della pandemia, benchè considerevole economico avverso, sociale e conseguenze di salubrità,„ ha detto Czeisler.

Source:
Journal reference:

Czeisler, M.E., et al. (2020) Public Attitudes, Behaviors, and Beliefs Related to COVID-19, Stay-at-Home Orders, Nonessential Business Closures, and Public Health Guidance — United States, New York City, and Los Angeles, May 5–12, 2020. Morbidity and Mortality Weekly Report. doi.org/10.15585/mmwr.mm6924e1.