Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Una prova “rapida e facile„ COVID-19 si è sviluppata per la selezione del popolazione-disgaggio

Gli sforzi globali combattere la pandemia Covid-19 contano molto su accurato, velocemente e sulle frequenti prove per il coronavirus SARS-CoV-2 - “prova, la prova, prova„, poichè l'organizzazione mondiale della sanità (WHO) la ha messa senza mezzi termini. Intorno al globo, l'approccio prevalente per diagnosticare le infezioni acute è basato su qPCR in tempo reale, un metodo che amplia ed individua le molecole virali dell'acido nucleico in campioni ottenuti dai tamponi della gola e del radiatore anteriore. Tuttavia, il qPCR richiede personale specializzato e costoso di specialista e della strumentazione per gestirlo - svantaggi cruciali per esempio nelle impostazioni della basso risorsa o del periferico.

Gli scienziati da Vienna BioCenter e collaboratori ora hanno spinto un'analisi stabilita di rilevazione dell'acido nucleico in un nuovo livello. La cosiddetta “amplificazione isotermica Ciclo-mediata (RT-LAMP)„, in primo luogo sviluppato venti anni fa, è economica, semplice e rapidamente - funzionalità che le rendono in linea di principio un'alternativa ideale per rilevazione sistematica SARS-CoV-2. Tuttavia, la sensibilità e la robustezza limitate finora hanno tenuto le analisi RT LAMPADA basate arretrate dal fornire la tappa centrale per i sistemi diagnostici SARS-CoV-2. I miglioramenti introdotti dal gruppo viennese sormontano queste sfide e rendono a RT-LAMP un cacciagione-commutatore potenziale per gli approcci della selezione del popolazione-disgaggio, particolarmente in paesi economicamente svantaggiati.

Cominciando con di cinque minuti una lisi fanno un passo che “scassina„ le celle e le particelle del virus, RT-LAMP impiegano una reazione semplice in cui il RNA virale è convertito in DNA e in billionfold ampliato in meno di 30 minuti. La generazione di tali somme enormi di DNA può direttamente essere osservata ad occhio nudo da un cambiamento visivo di colore da porpora ad azzurro nel tubo della reazione. Combinando questo metodo con un punto semplice di arricchimento nel RNA è al centro del metodo di recente sviluppato mentre amplifica la sensibilità dagli ordini di grandezza. Nè le abilità della strumentazione nè dell'esperto di laboratorio dello specialista sono necessarie - il punto più provocatorio è di tenere il campione ad una temperatura stabile di approssimativamente 63°C durante i 30 minuti della reazione, un compito che può - se necessario - essere compiute dalle unità ri-purposed della cucina.

Le nostre configurazioni di metodo sui protocolli attuali sviluppati per rilevazione dell'agente patogeno. Per SARS-CoV-2-detection, siamo riuscito a migliorarlo ad un livello quella sensibilità del tipo di qPCR delle corrispondenze sui campioni pazienti grezzi. Siamo estremamente emozionanti e che possiamo aspettare a mala pena per vedere che si sia applicata. Prevediamo che questi miglioramenti, compreso la capacità di realizzare la selezione riunita, facciano una differenza reale non solo in paesi in via di sviluppo, ma negli ambienti della basso risorsa dovunque nel mondo. Gli approcci sensibili, accessibili e rapidi della selezione SARS-CoV-2 e di sistemi diagnostici ora sono tanto necessari.„

Julius Brennecke dell'istituto di biotecnologia molecolare (IMBA) dell'accademia delle scienze austriaca

“Il modo questo intero progetto spiegato è piuttosto eccezionale,„ dice Andrea Pauli dell'istituto di ricerca di patologia molecolare (PIM). “Ha cominciato come idea pazza, avviata dal nostro crede che come gli scienziati noi devono agire per aiutare nella pandemia corrente. Con una coincidenza notevole, Kellner massimo, uno studente austriaco di PhD all'istituto LMB a Cambridge che ha avuto esperienza priore dei metodi isotermici di amplificazione, ottiene incagliato a suo luogo natio Vienna durante il lockdown. Quando abbiamo scoperto, teamed lui su con gli studenti Julian Ross e Jakob Schnabl di PhD di Vienna BioCenter. E così, due gruppi, normalmente lavorando al oogenesis della drosofila ed all'embriologia di zebrafish, sono venuto insieme e piede dell'insieme in un nuovo campo. Un livello eccezionale di spirito e di entusiasmo di gruppo ha permesso che noi spingessimo questo progetto molto di più che avevamo preveduto mai e reso in un'esperienza di vita per ognuno ha compreso una volta.„

Il PIM e IMBA sono membri di Vienna BioCenter e l'innovazione è testimonianza al fruttuoso e lo spirito di collaborazione questa città universitaria è conosciuto per. Il periodo del lockdown ha amplificato queste attività sinergiche in un modo senza precedenti attraverso i laboratori e gli istituti. Mentre le attività di ricerca normali hanno ritornato ai laboratori ormai, gli scienziati attraverso la città universitaria continuano a contribuire il loro tempo e competenza di combattere lo scoppio della pandemia Covid-19. Come componente del VCDI (iniziativa di sistemi diagnostici di Vienna Covid-19) lavorano insieme sulle domande che aprono la porta per le applicazioni in grado di avvantaggiare milioni di persone intorno al mondo.

Lo studio che è alla base di questa notizia sarà caricato al bioRxiv di servizio della pubblicazione preliminare, in cui si pensa che diventi disponibile presto.