Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il pesce esposto ai prodotti chimici può causare gli effetti biologici avversi in animali ed in esseri umani

Il pesce esposto ai livelli molto bassi di prodotti chimici trovati comunemente in canali navigabili può passare gli impatti sopra alle generazioni future che mai direttamente sono state esposte ai prodotti chimici, secondo i ricercatori di Oregon State University.

“A cui quello ottiene è qualcosa che i vostri nonni possano entr inare contatto con nel loro ambiente possano ancora danneggiare oggi la struttura globale del vostro DNA nella vostra vita,„ ha detto maggiore di Kaley, uno studioso postdottorale allo stato dell'Oregon e l'autore principale del documento pubblicato oggi nelle frontiere del giornale nella scienza marina.

Lo studio ha messo a fuoco sui prodotti chimici d'interruzione della ghiandola endocrina (artificiale) sintetica, che imitano gli ormoni dell'organismo. Sono trovati in molti famiglia e prodotti industriali compreso i ritardatori, l'alimento, i giocattoli, i cosmetici e gli antiparassitari della fiamma.

La ricerca precedente ha indicato che le esposizioni ai prodotti chimici possono piombo ai rapporti dei sessi alterati, ai tassi di fecondità più bassi ed alle deformità in pesce.

I disruptori endocrini possono causare gli effetti biologici avversi in altri animali, compreso gli esseri umani, alterando gli ormoni naturali nell'organismo che sono responsabili dello sviluppo, del comportamento e della fertilità.

La ricerca passata effettuata altrove ha indicato che quelle alterazioni avverse in esseri umani possono essere passate alle generazioni future.

È realmente importante capire come gli animali possono occuparsi dello sforzo nell'ambiente, specialmente quando stiamo presentando i nuovi fattori di sforzo su base giornaliera. Le nostre guide della ricerca mostrano che cosa gli animali fanno per rispondere a questi cambiamenti e quanto possono rispondere rapidamente a loro. Quello sta andando aiutarci a capire a lungo termine il nostro impatto sull'ambiente.„

Susanne Brander, assistente universitario e tossicologo acquatico, dipartimento delle industrie della pesca e fauna selvatica, Oregon State University

I ricercatori hanno intrapreso gli studi con i latterini interni, un pesce trovato in estuari che medie circa 4 pollici di lunghezza ed è indigeni in America settentrionale orientale ed il golfo del Messico. '

Egualmente sono stati presentati nella California. Soprattutto si alimentano lo zooplancton e sono prede importanti per gli uccelli ed il pesce commercialmente apprezzato.

La ricerca precedente aveva indicato gli impatti negativi sul pesce esposto agli alti livelli dei disruptori endocrini, ma piccolo è conosciuto circa il pesce esposto ai bassi livelli dei prodotti chimici, Major ha detto.

Nell'esperimento, i latterini interni sono stati esposti all'equivalente di alcune gocce di ogni disruptore endocrino in una piscina di Olimpico-dimensione.

I ricercatori hanno studiato tre generazioni di pesce oltre 21 mese per vedere se gli effetti dell'esposizione del disruptore endocrino soltanto ai genitori fossero passati di generazione in generazione.

L'esperimento ha messo a fuoco su metilazione, un trattamento tramite cui un insieme di carbonio e degli atomi di idrogeno conosciuti come un gruppo metilico si aggiunge ad una molecola del DNA. La metilazione può essere tenuta la carreggiata e può essere un indicatore importante di come un organismo si svilupperà.

La ricerca precedente con i mammiferi ed altre specie di pesce ha trovato quella metilazione di impatto dei disruptori endocrini.

Quello piombo Brander, maggiore ed i loro collaboratori domandarsi se i disruptori endocrini, specialmente concentrazioni basse, avrebbero urtato la metilazione in pesce che vivono in estuari, ecosistemi che sono importanti per biodiversità e spesso sono urtati dalle aree urbane vicine.

I risultati erano sorprendenti, i ricercatori hanno detto. Hanno trovato i reticoli coerenti di metilazione attraverso le tre generazioni di pesce che hanno studiato, anche se soltanto la prima generazione è stata esposta ai disruptori endocrini per alcune settimane nella vita in anticipo.

I ricercatori ritengono che i reticoli di metilazione hanno osservato attraverso le tre generazioni possano influenzare l'espressione dei geni connessi con i rapporti dei sessi obliqui, la covata diminuita ed i difetti inerenti allo sviluppo osservati dallo studente Betania DeCourten di Ph.D. come componente di più grande studio.

La ricerca futura aiuterà gli scienziati che a capire più circa cui la media degli indicatori di metilazione e che cosa quello dice circa come gli agenti inquinanti possono pregiudicare l'evoluzione dei latterini interni.

Source:
Journal reference:

Major, K. M. et al. (2020) Early Life Exposure to Environmentally Relevant Levels of Endocrine Disruptors Drive Multigenerational and Transgenerational Epigenetic Changes in a Fish Model. Frontiers in Marine Science. doi.org/10.3389/fmars.2020.00471.