Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studio: La gente con IDD che vive nel gruppo residenziale si dirige più probabilmente per morire da COVID-19

Un nuovo studio pubblicato recentemente in ScienceDirect dai ricercatori dalla Syracuse University e dall'università Upstate medica di SUNY indica che la gente con le inabilità intellettuali ed inerenti allo sviluppo (IDD) che vive nelle case residenziali del gruppo è più probabile essere diagnosticata con COVID-19 e muore dal virus che quelle senza IDD.

Secondo i ricercatori, la disparità probabilmente è collegata con un'più alta prevalenza delle malattie del comorbid fra quelli con IDD e/o un'più alta percentuale della gente con IDD che vive nelle impostazioni residenziali riunite.

Il loro studio, “i risultati COVID-19 fra la gente con l'inabilità intellettuale ed inerente allo sviluppo che vive nel gruppo residenziale si dirige nello stato di New York,„ è stato pubblicato nel giornale di salubrità e di inabilità. Utilizzando i dati dagli avvocati di inabilità di New York (NYDA) e dal dipartimento di stato di New York dell'inseguitore di salubrità COVID-19, lo studio ha paragonato i risultati COVID-19 fra 20,431 persone a IDD che vivono nelle case residenziali del gruppo nello stato di New York ai risultati globali per lo stato di New York.

Le tariffe della diagnosi COVID-19 e della morte erano sostanzialmente più alte per la gente con IDD che vive nelle case residenziali del gruppo. Ciò può parzialmente essere dovuto molte persone in questa popolazione che ha stati di salute preesistenti che sono associati con i risultati più severi COVID-19.

Scott Landes, ricercatore, professore associato della sociologia al banco di Maxwell dell'università di Syracuse della cittadinanza e degli affari pubblici e una filiale della ricerca per il Lerner concentra per la promozione di salute pubblica

“Tuttavia, siamo che questi risultati severi possono di più essere collegati con la progettazione corrente del sistema di servizio di IDD negli Stati Uniti, in cui gli stati contano molto sulla fornitura della cura nelle impostazioni riunite il supporto e le risorse limitati,„ Landes responsabili abbiamo detto. “Questo sta risultando estremamente durante la pandemia corrente.„

Gli studi sono stati intrapresi vicino: Landes; due ricercatori di SUNY dal centro medico Upstate a Siracusa, N.Y., il Dott. Margaret Turk, SUNY hanno distinto professore di servizio di medicina & ripristino fisico ed il Dott. Margaret Formica, professore associato della salute pubblica & medicina preventiva e professore associato dell'urologia; Katherine McDonald, professore e presidenza del ministero della salute pubblica nel David B. Falk College dello sport e della dinamica umana alla Syracuse University; e Dalton Stevens, un candidato di PhD di sociologia alla Syracuse University. Qui è uno sguardo più dettagliato ai loro risultati:

La gente con IDD che vive nelle case residenziali del gruppo nello stato di New York era al maggior rischio di risultati severi COVID-19:

* Tariffe di caso (una misura del numero della gente diagnosticata con COVID-19):

  • o7,841 per 100.000 per la gente con IDD.

    o1,910 per 100.000 per lo stato di New York.

* Caso-fatalità (una misura della proporzione di morte fra coloro che contratta la malattia che indica la severità di malattia):

  • le percentuali o15 per la gente con IDD.

    o 7,9 per cento per lo stato di New York.

* Tasso di mortalità (una misura della tariffa della morte da una malattia in una popolazione totale che indica carico delle morti dovuto una malattia specifica):

  • o1,175 per 100.000 per la gente con IDD.

    o151 per 100.000 per lo stato di New York.

Lo studio egualmente ha esaminato ciascuno di questi risultati COVID-19 attraverso le regioni di stato di New York. Le differenze nei casi e nel tasso di mortalità sono state confermate attraverso tutte le regioni dello stato. Tuttavia, la tariffa della caso-fatalità era soltanto più alta per la gente con IDD nella zona della regione di New York.

“I risultati di questo studio presente rinforzano il nostro studio iniziale che ha mostrato le più alte tariffe della caso-fatalità fra la gente con IDD facendo uso della piattaforma della rete della ricerca di TriNetX COVID-19,„ ricercatore che il Dott. Margaret Turk ha detto. “La gente con IDD è un gruppo male riconosciuto e vulnerabile che non riceve spesso generalmente l'attenzione adeguata all'interno della società ed all'interno del nostro sistema sanitario in particolare. Ulteriore ricerca è necessaria determinare gli effetti possibili che accedono a - o qualità di - ad assistenza medica hanno sui risultati COVID-19 per questo gruppo.„

Sebbene gli stati di Stati Uniti stiano raccogliendo i dati sui risultati COVID-19 fra la gente con IDD servita dal sistema domestico del gruppo residenziale, molto pochi hanno diviso pubblicamente c'è ne di questi dati e quelli che hanno dati comuni hanno agito in tal modo con parsimonia.

dovuto la severità aumentata dei risultati COVID-19 fra la gente con IDD trovato in questo studio, gli autori concludono quello: “In modo che noi per avere una contabilità completa di COVID-19 sulla popolazione di IDD, o altre popolazioni vulnerabili che vivono nelle impostazioni riunite, è di importanza fondamentale che le entità che forniscono i servizi per o riflettono tutto il segmento di questa popolazione comincino a dividere apertamente tutti i dati che pertinenti hanno sui risultati COVID-19 fra la gente con IDD.„