Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori sviluppano alla la prova basata a saliva unica per rilevazione COVID-19

L'università di ricercatori di Saskatchewan (USask) fa parte dei due progetti di COVID-19-related ha assegnato il finanziamento federale principale oggi--uno per sviluppare ad una prova basata a saliva unica per rilevazione COVID-19 e l'altro per tenere la carreggiata le tariffe di incidenza COVID-19 fra i dentisti canadesi.

Gli istituti canadesi della ricerca di salubrità (CIHR) investiranno $1,2 milioni nei due progetti, piombo dall'università di Regina (U di R) e della McGill University rispettivamente, con il programma rapido di risposta del COVID-19 del CIHR, di cui più di $550.000 verranno ai ricercatori di USask all'istituto universitario di USask dell'odontoiatria e del centro vaccino del vaccino di USask e dell'Organizzazione-Internazionale della malattia infettiva (VIDO-InterVac).

Ad unità basata a saliva unica di prova del test diagnostico e del prototipo di biomarcatore COVID-19

Il Dott. Walter Siqueira dell'istituto universitario di USask dell'odontoiatria piombo lo sviluppo di nuovo test diagnostico che individua SARS-CoV-2 i peptidi (proteine) in saliva, come componente di più vasto U dal del progetto guidato da r.

La prova sarebbe meno dilagante che i metodi correnti, più sensibili e richiederebbe meno di cinque minuti ai risultati dei prodotti. Pure, la nuova prova può essere effettuata dalla gente a casa e può essere utilizzata nelle posizioni remote che non hanno impianti medici.

Il gruppo di Siqueira, in collaborazione con il Dott. giugno Yang all'università occidentale, svilupperà un'unità di prova del prototipo che è circa la dimensione del cellulare. L'unità sarà simile alle unità utilizzate per la prova di gravidanza in quanto un indicatore gira certo colore quando il biomarcatore del virus si combina con gli anticorpi SARS-CoV-2, indicante la presenza del virus nella saliva.

Prevediamo che l'accuratezza di questa prova sia alta perché il peptide/proteine che stiamo usando siamo un indicatore per un anticorpo specifico SARS-CoV-2, mentre altre prove non sono spesso quella specifica. Pure, altre a prove basate a saliva sono basate su RNA (che sintetizza le proteine), ma questa prova è basata l'ultima volta sulle proteine stesse e dalle proteine più lungamente sulla saliva che il RNA, il virus è più rilevabile.„

Dott. Walter Siqueira, istituto universitario di USask di odontoiatria

Egualmente anticipa che la prova potrà individuare i casi delicati o asintomatici COVID-19, un deficit di alcune prove attuali.

Siqueira ha detto che ha assicurato le associazioni con il servizio sanitario di Saskatchewan e l'ospedale universitario reale per acquistare i campioni della saliva per la ricerca.

Prevede la nuova prova sarà un'alternativa a basso costo ad altre prove in moda da poterla essere a disposizione della popolazione in genere. La prova ha potuto essere disponibile da ora a marzo di 2021.

Siqueira piombo il laboratorio di ricerca salivario di USask Proteomics, uno soltanto di alcuni laboratori nel mondo messo a fuoco sulla ricerca salivaria applicata. Precedentemente, Siqueira ha avuto successo nell'identificazione dell'impronta specifica della proteina in saliva per il virus di Zika e nella creazione del metodo di rilevazione per il virus di Zika facendo uso della saliva.

U del Dott. Mohan Babu del ricercatore della R piombo la parte dello studio puntato su sviluppando i peptidi antivirali per bloccare il virus SARS-COV-2 dall'entrare o dalla replica in delle cellule umane. Il ricercatore Darryl Falzarano di VIDO-InterVac sta lavorando a quella parte dello studio.

Tariffe di incidenza d'esame COVID-19 fra i dentisti canadesi

In un secondo progetto ricevuto, il Dott. Siqueira egualmente lavorerà con i ricercatori DRS di McGill. Sreenath Madathil e Paul Allison per raccogliere i campioni della saliva dai dentisti attraverso il paese per determinare la tariffa di incidenza di COVID-19 fra i dentisti come ritornano a lavoro.

“Il contatto vicino fra i dentisti ed i pazienti, con l'uso della aerosol-generazione delle procedure, rende ad uffici dentari un ambiente ad alto rischio potenziale per la trasmissione COVID-19,„ ha detto Siqueira.

“Ora che gli uffici dentari stanno cominciando a riaprire, stanno applicando il controllo di infezione, i tipi di terapia ed altre procedure ma c'è prova scientifica minima di supportare queste misure. Più informazioni sono necessarie assicurare che abbiamo a linee guida basate a prova di controllo di infezione che proteggono sia i pazienti che i dentisti.„

I campioni della saliva saranno raccolti da 220 dentisti ogni quattro settimane per un periodo di un anno da provare a COVID-19 ed i questionari egualmente si distribuiranno. I dati raccolti permetteranno al gruppo di formare una più chiara maschera del rischio in uffici dentari, che i dispositivi di protezione individuale dovrebbero essere usati e che le misure di controllo di infezione dovrebbero essere mantenute per assicurare la sicurezza continuata del dentista e del paziente.