Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'additivo alimentare comune altera il microbiota dell'intestino in mouse

Un additivo alimentare comune, recentemente vietato in Francia ma permesso negli Stati Uniti e molti altri paesi, è stato trovato per alterare significativamente il microbiota dell'intestino in mouse, causando l'infiammazione nel colon ed i cambiamenti nell'espressione della proteina nel fegato, secondo la ricerca piombo da un'università di scienziato dell'alimento di Massachusetts Amherst.

Penso che i nostri risultati abbiano molte implicazioni nell'industria alimentare e sulle sanità e sulla nutrizione. Lo studio ha confermato un forte legame fra le nanoparticelle portate dagli alimenti del biossido di titanio (TiO2 NPs) e gli effetti sulla salute avversi.„

Caduta Xiao, autore principale, il professor e studioso di Clydesdale di scienza dell'alimentazione

Con i colleghi a UMass Amherst ed in Cina, Xiao ha pubblicato la ricerca in piccolo, un settimanale, giornale pari-esaminato e interdisciplinare che riguarda la nanotecnologia.

Sventri il microbiota, che si riferisce alla diversa e comunità complessa dei microrganismi nell'intestino, giochi un ruolo vitale nelle sanità. Uno squilibrio del microbiota dell'intestino è stato associato con un intervallo delle emissioni di salubrità, compreso la malattia di viscere, l'obesità e la malattia cardiovascolare infiammatorie.

L'esposizione umana a TiO2 portato dagli alimenti NPs viene soprattutto da un additivo alimentare conosciuto come E171, che si compone delle particelle di differente-dimensione di TiO2, compreso un terzo o più quello è nanoscale. E171, che fa i prodotti sembrare più bianchi e più opachi, è trovato in alimento come i dessert, la caramella, le bevande e la gomma. L'esposizione E171 è due - quattro volte più su nei bambini degli Stati Uniti che in adulti, Xiao precisa che uno studio ha trovato.

Più piccolo di 100 nanometri, particelle portate dagli alimenti del nanoscale possono avere beni fisiologici unici che causano la preoccupazione. “Le più grandi particelle non saranno assorbite facilmente, ma quelle più piccole potrebbero entrare nei tessuti ed accumularsi da qualche parte,„ Xiao dice.

Nel loro studio, Xiao ed il suo gruppo hanno alimentato E171 o TiO2 NPs a due popolazioni dei mouse come componente della loro dieta quotidiana. Una popolazione è stata alimentata una dieta ad alta percentuale di grassi simile a quella di molti Americani, due terzi di chi sono obesi o di peso eccessivo; l'altro gruppo di mouse è stato alimentato una dieta a bassa percentuale di grassi. I mouse hanno alimentato una dieta ad alta percentuale di grassi finalmente sono diventato obesi, mentre i mouse sulla dieta a bassa percentuale di grassi non hanno fatto.

“In sia mouse non obesi che mouse obesi, il microbiota dell'intestino è stato disturbato sia da E171 che TiO2 NPs,„ Xiao dice. “Le particelle nanosized hanno causato i cambiamenti più negativi in entrambi i gruppi di mouse.„ Inoltre, i mouse obesi erano più suscettibili degli effetti contrari di TiO2 NPs, causanti più danno in mouse obesi che in quei non obesi.

I ricercatori hanno trovato i livelli cecal in diminuzione NPs TiO2 di acidi grassi a catena corta, che sono essenziali per salubrità del colon ed hanno aumentato le celle immuni e le citochine pro-infiammatorie nel colon, indicante uno stato infiammatorio.

Per valutare l'impatto diretto di salubrità del microbiota dell'intestino interrotto da TiO2 NP, Xiao ed i colleghi hanno intrapreso gli studi fecali del trapianto. Hanno dato gli antibiotici dei mouse per cambiare aria il loro microbiota originale dell'intestino e poi hanno trapiantato i batteri fecali dai mouse NP-trattati TiO2 ai mouse antibiotico-trattati. “I risultati supportano la nostra ipotesi che compreso TiO2 NPs nella dieta interrompe l'omeostasi del microbiota dell'intestino,„ Xiao dice, “che a sua volta piombo ad infiammazione colica nei mouse.„

Lo studio egualmente ha misurato i livelli di TiO2 nei campioni di feci umani, trovanti una vasta gamma. Xiao dice che ulteriore ricerca è necessaria determinare gli effetti sulla salute del lungo termine - come tutta la vita e multigenerational - l'esposizione a TiO2 NPs.

Source:
Journal reference:

Cao, X., et al. (2020) Foodborne Titanium Dioxide Nanoparticles Induce Stronger Adverse Effects in Obese Mice than Non‐Obese Mice: Gut Microbiota Dysbiosis, Colonic Inflammation, and Proteome Alterations. Small. doi.org/10.1002/smll.202001858.