Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Avvio brasiliano per sviluppare un test diagnostico ad alto rendimento a basso costo COVID-19

I ricercatori a Biolinker, un avvio di Biotech basato a São Paulo, Brasile, stanno sviluppando un test diagnostico ad alto rendimento a basso costo COVID-19 facendo uso soltanto localmente degli input originari.

Biolinker è incubato all'università di centro di São Paulo per innovazione, imprenditorialità e la tecnologia (CIETEC), insieme esecuzione dall'università di São Paulo (USP) e l'istituto e nucleare di ricerca energetica (IPEN).

Il progetto era uno del primo da selezionare in una richiesta per le applicazioni pubblicate tramite la ricerca innovatrice di FAPESP nel programma di Small Business (CONDUTTURA) in società con FINEP, l'agenzia per l'innovazione del governo brasiliano, al finanziamento abbreviato per i prodotti, i servizi o i trattamenti sviluppati dagli avvii di tecnologia e dalle piccole imprese nello stato di São Paulo per combattere COVID-19.

Entro alcuni mesi, pianificazione completare lo sviluppo di un kit standardizzato per la rilevazione degli anticorpi di circolazione di IgG in siero di sangue prodotto nella fase più tarda della malattia. Il metodo impiegato è ELISA [analisi enzima-collegata dell'immunosorbente].„

Mona das Neves Oliveira, ricercatore principale per il progetto e fondatore della ditta, fondamenta di ricerca di São Paulo - R & S innovatrice di FAPESP

Il progetto userà una tecnologia senza cellula di sintesi delle proteine sviluppata dalla ditta durante gli ultimi due anni per accelerare ed ottimizzare i processi di produzione della proteina in base ad un sistema in vitro di traduzione e della trascrizione. I ricercatori hanno usato il sistema per sviluppare una proteina che sta provanda.

“Le prove stanno andando molto bene,„ Oliveira ha detto. “Abbiamo prodotto la proteina ed ora stiamo depurandola per evitare i falsi positivi ed i falsi negativi.„

Il gruppo egualmente produce le proteine con i metodi tradizionali. “Confronteremo i risultati per vedere quali sistema di produzione ottiene la migliore antigenicità,„ Oliveira abbiamo detto. Rilevazione dell'anticorpo

La rilevazione dei campioni di sangue del ricoverato di IgG sarà realizzata facendo uso degli antigeni dalla proteina del nucleocapsid, la frazione antigenica della proteina della punta usata da SARS-CoV-2 per invadere le cellule umane legando al ricevitore ACE-2 nella membrana cellulare.

Con un progetto di supporto da FAPESP, i ricercatori potevano sviluppare e convalidare un aptamer--un peptide che lega ad una molecola dell'obiettivo--con forti affinità e specificità per la frazione costante degli anticorpi di IgG.

“Pianificazione usare questo aptamer coniugato con biotina [che funge da coenzima in purina e nel metabolismo dei carboidrati] per rilevazione,„ Oliveira ha detto.

Il kit della prova sarà a basso costo perché il aptamer e gli antigeni sono economici produrre con il metodo senza cellula. Inoltre, la ditta già ha sui propri plasmidi (molecole del DNA che possono auto-replica) per l'espressione della proteina ed i protocolli affermati di produzione.

“Sarà una prova molto accessibile e rapida che può essere usata dovunque per gli scopi epidemiologici della selezione,„ Oliveira ha detto. “I negoziati sono in corso con le società interessate a produr in seriee il kit della prova una volta che è stato calibrato ed approvato stato per uso generale.„

L'estere Sabino, un professore e ricercatore all'università di istituto di São Paulo di medicina tropicale (IMT-USP), partnering con il progetto. Sabino piombo l'ordinamento di SARS-CoV-2 nel Brasile.