Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il nuovo collirio ha potuto impedire la perdita della visione dopo l'occlusione retinica del filone

I ricercatori al centro medico di Irving di Columbia University hanno sviluppato il collirio che potrebbe impedire la perdita della visione dopo l'occlusione retinica del filone, una causa importante di cecità per milioni di adulti universalmente.

Uno studio, in mouse, suggerisce che la terapia sperimentale -- quali obiettivi una causa comune del neurodegeneration e della dispersione vascolare nell'occhio -- ha potuto avere più vasti effetti terapeutici che le droghe attuali.

Lo studio è stato pubblicato nelle comunicazioni della natura.

Che cosa è occlusione retinica del filone?

L'occlusione retinica del filone accade quando un filone importante che toglie il sangue dalla retina è bloccato, solitamente dovuto un coagulo di sangue. Di conseguenza, il sangue ed altri liquidi colano nella retina, danneggiare specializzato luminoso percependo i neuroni chiamati fotoricettori.

Il trattamento standard per la circostanza corrente conta sulle droghe che diminuiscono la dispersione fluida dai vasi sanguigni e dalla crescita anormale del vaso sanguigno. Ma ci sono svantaggi significativi. Queste terapie richiedono le iniezioni ripetute direttamente nell'occhio e per i pazienti che sfidano questa prospettiva scoraggiante, il trattamento infine non riesce ad impedire la perdita della visione nella maggior parte dei casi.

Il nuovo trattamento mira ad un enzima chiamato caspase-9, dice il canto natalizio M. Troia, il MD, il PhD, professore di patologia & di biologia cellulare e della neurologia nell'istituto di Taub per la ricerca sul morbo di Alzheimer e sul cervello di invecchiamento all'istituto universitario di Vagelos di Columbia University dei medici e dei chirurghi, che piombo gli studi. In condizioni normali, caspase-9 è creduto soprattutto per partecipare alla morte programmata delle cellule, un meccanismo strettamente regolamentato per le celle del nocive di o in eccesso naturalmente di eliminazione.

Tuttavia, negli studi dei mouse, il laboratorio troy ha scoperto che quando i vasi sanguigni sono danneggiati tramite l'occlusione retinica del filone, il caspase-9 è attivato incontrollabile, avviando i trattamenti che possono danneggiare la retina.

Il collirio evita la lesione retinica

Il laboratorio troy ha trovato che un inibitore altamente selettivo caspase-9, consegnato sotto forma di collirio, ha migliorato varie misure cliniche della funzione retinica in un modello del mouse della circostanza. Per di più, il flusso sanguigno rigonfio e migliore diminuito il trattamento ed ha fatto diminuire il danno di un neurone nella retina.

Crediamo che questo collirio possa offrire parecchi vantaggi sopra le terapie esistenti. I pazienti potrebbero amministrare la droga stessi e non dovrebbero ottenere una serie di iniezioni. Inoltre, il nostro collirio mira ad una via differente della lesione retinica e può aiutare così i pazienti che non rispondono alla terapia corrente.„

Canto natalizio M. Troia, MD, PhD, il professor, istituto universitario di Vagelos di Columbia University dei medici e chirurghi

Punti seguenti

I ricercatori stanno preparando verificare il collirio nella gente con l'occlusione retinica del filone durante il test clinico di fase I.

Muovendosi in avanti, il laboratorio troy egualmente studierà se gli inibitori caspase-9 possono essere usati per trattare altre lesioni vascolari causate dal overactivation dell'enzima, compreso l'edema maculare diabetico (un'altra causa comune di cecità) ed il colpo.

“La disfunzione vascolare è al centro di molti neurologici cronici ed i disordini retinici, perché le domande di alta energia nel cervello e nell'occhio rendono questi tessuti particolarmente vulnerabili a rottura nell'offerta di sangue,„ dice il primo autore dello studio, la Maria Avrutsky, il PhD, il ricercatore postdottorale in patologia & la biologia cellulare all'istituto universitario di Vagelos di Columbia University dei medici e dei chirurghi.

Source:
Journal reference:

Avrutsky, M.I., et al. (2020) Endothelial activation of caspase-9 promotes neurovascular injury in retinal vein occlusion. Nature Communications. doi.org/10.1038/s41467-020-16902-5.