Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

SARS-CoV-2 che circola in Italia nel dicembre 2019

I ricercatori al Istituto Superiore di Sanità (istituto della sanità nazionale italiano) hanno indicato che il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo già stava circolando in Italia molte settimane prima che il primo caso (indigeno) autoctono fosse documentato il 21 febbraiost questo anno.

Il gruppo ha condotto una ricerca retrospettiva delle tracce genomiche del virus nei campioni delle acque luride prelevati dagli impianti di trattamento delle acque reflue (WTPs) in Italia del Nord prima che il primo caso autoctono fosse stato registrato.

Otto campioni hanno verificato il positivo a SARS-CoV-2, con il caso più in anticipo che data tutto il modo di nuovo al 18 dicembre 2019th.

Questa immagine del microscopio elettronico a scansione mostra SARS-CoV-2 (giallo) - anche conosciuto come 2019-nCoV, il virus che causa COVID-19-isolated da un paziente negli Stati Uniti, emergente dalla superficie delle celle (rosa) coltivate in laboratorio. L
Questa immagine del microscopio elettronico a scansione mostra SARS-CoV-2 (giallo) - anche conosciuto come 2019-nCoV, il virus che causa COVID-19-isolated da un paziente negli Stati Uniti, emergente dalla superficie delle celle (rosa) coltivate in laboratorio. L'immagine ha catturato e colorized ai laboratori della montagna rocciosa di NIAID (RML) a Hamilton, Montana. Credito: NIAID

Elisabetta Suffredini e colleghi dice che lo studio più ulteriormente evidenzia l'importanza del controllo ambientale come “sistema di allarme„ che può individuare gli scoppi prima che i casi anche siano stati riferiti ai servizi di sanità.

Una versione della pubblicazione preliminare del documento è disponibile nel medRxiv* del " server ", mentre l'articolo subisce la revisione tra pari.

Codogno, Milano, Italia - 03/09/2020 - volontari che lavorano in rosso area Coronavirus in Italia. Credito di immagine RomboStudio
Codogno, Milano, Italia - 03/09/2020 - volontari che lavorano in rosso zona. Credito di immagine RomboStudio/Shutterstock

I primi rapporti di SARS-CoV-2 in Cina ed in Italia

SARS-CoV-2, l'agente causativo di COVID-19, primo ha infettato la gente a Wuhan, Cina, nel dicembre 2019. Da allora, COVID-19 si è trasformato in in un'emergenza globale di salute pubblica ed è stato dichiarato una pandemia dall'organizzazione mondiale della sanità l'11 marzoth.

L'Italia è fra i paesi più commoventi del mondo, con il virus ora che infetta più di 240,000 persone e che causa più di 34.700 morti.

Secondo gli autori, il virus primo ha pregiudicato la Lombardia e Veneto in Italia del Nord, prima della diffusione a tutte le altre regioni del paese in fase più avanzata.

Il primo ha riferito che i casi di SARS-CoV-2 in Italia erano due turisti cinesi che sono diventato malati durante il mese di gennaio dopo che vola dentro da Wuhan. I pazienti immediatamente sono stati isolati e non sono pensati per infettare chiunque altro.

Il primo caso autoctono è stato documentato il 21 febbraio uno mese più successivamente ed ha fatto partecipare un uomo di 38 anni da Codogno, Lombardia, in Italia del Nord. Tuttavia, come il virus è stato presentato a questo uomo è poco chiaro poiché il suo collega che è stato sospettato per essere “paziente zero" ha verificato la quantità negativa.

Identificazione della prima introduzione del virus

“Identificare la prima introduzione del virus è di grande interesse epidemiologico. In Italia ed altrove, ci sono stati le speculazioni in maniera che COVID-19 stava circolando silenziosamente prima che il primo caso fosse identificato,„ scrive il gruppo.

A Parigi, per esempio, un'analisi retrospettiva dei campioni respiratori prelevati dai pazienti ospedalizzati nel dicembre 2019, trovato quel un paziente che era stato ospedalizzato il 27 dicembreth era positivo per SARS-CoV-2, malgrado visualizzare la Cina.

I pazienti sono stati indicati per spargere il virus nei loro feci

Gli studi hanno indicato che quello circa la metà dei pazienti COVID-19 ha SARS-CoV-2 rilevabile nei loro feci e che i pazienti spargono il virus nei loro feci, anche se sono asintomatici.

“I campioni delle acque luride possono essere usati così per riflettere i livelli di virus che circolano nella popolazione, un approccio chiamato all'l'epidemiologia basata a acqua di scarico (WBE),„ scrive il gruppo.

Ora, Suffredini ed i colleghi hanno condotto una ricerca retrospettiva delle tracce genomiche di SARS-CoV-2 in quaranta campioni delle acque luride prelevati da WTPs attraverso tre città in Italia del Nord (Milano, Torino e Bologna) fra ottobre 2019 e febbraio 2020.

Ulteriori campioni ventiquattro, raccolti dallo stesso WTPs fra il 12 settembre 2018 ed il 19 giugno 2019, egualmente sono stati analizzati come “lo spazio in bianco„ o campioni di controllo.

I campioni erano stati prelevati come componente agli degli studi basati a acqua di scarico dell'epidemiologia ed erano stati memorizzati in un archivio del ministero dell'ambiente e della sanità all'istituto della sanità nazionale italiano.

I campioni risalente al 18 dicembreth hanno verificato il positivo

L'analisi molecolare facendo uso sia di reazione a catena intercalata della transcriptase-polimerasi inversa (RT-PCR) che della PCR in tempo reale ha rivelato che 15 campioni erano positivi per SARS-CoV-2.

Di questi campioni positivi, otto erano stati raccolti prima che il caso autoctono in primo luogo documentato in Italia. I casi più in anticipo datati di nuovo al 18 dicembre 2019 a Milano e Torino e 29 gennaio 2020, a Bologna.

“Il nostro studio sui campioni archivistici raccolti prima che il primo caso autoctono sia stato individuato conferma che SARS-COV-2 già stava circolando in Italia dopo metà dicembre 2019, come dimostrato nella Francia dall'analisi retrospettiva dei campioni respiratori memorizzati,„ dica i ricercatori.

Il valore potenziale di sorveglianza ambientale

I ricercatori dicono le manifestazioni di studio il valore potenziale di sorveglianza ambientale come sistema di allarme che potrebbe avvisare i servizi sanitari alla presenza di scoppio in una popolazione specifica.

“L'attivazione delle reti nazionali di WBE per il video di SARS-CoV-2 ha potuto contribuire all'individuazione tempestiva di una seconda onda possibile dell'infezione, in modo da coordinare ed applicare rapidamente gli interventi di diminuzione ed ha potuto stabilire un pronto di sistema di sorveglianza a funzionare nel caso degli eventi epidemici futuri,„ conclude il gruppo.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Sources:
Journal reference:
Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally has a Bachelor's Degree in Biomedical Sciences (B.Sc.). She is a specialist in reviewing and summarising the latest findings across all areas of medicine covered in major, high-impact, world-leading international medical journals, international press conferences and bulletins from governmental agencies and regulatory bodies. At News-Medical, Sally generates daily news features, life science articles and interview coverage.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2020, June 29). SARS-CoV-2 che circola in Italia nel dicembre 2019. News-Medical. Retrieved on July 06, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200629/SARS-CoV-2-circulating-in-Italy-in-December-2019.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "SARS-CoV-2 che circola in Italia nel dicembre 2019". News-Medical. 06 July 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200629/SARS-CoV-2-circulating-in-Italy-in-December-2019.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "SARS-CoV-2 che circola in Italia nel dicembre 2019". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200629/SARS-CoV-2-circulating-in-Italy-in-December-2019.aspx. (accessed July 06, 2020).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2020. SARS-CoV-2 che circola in Italia nel dicembre 2019. News-Medical, viewed 06 July 2020, https://www.news-medical.net/news/20200629/SARS-CoV-2-circulating-in-Italy-in-December-2019.aspx.