Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Identificazione di RNA SARS-CoV-2 nelle unità di HVAC di sanità

Con la diffusione continua del coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo anche nei posti in cui il picco è stato pensato per passare, la ricerca per trovare tutte le vie della trasmissione presuppone l'urgenza sempre crescente. Ora, un nuovo studio ha pubblicato sul medRxiv* del " server " della pubblicazione preliminare nel giugno 2020 riferisce che il RNA virale è stato trovato per accadere nelle unità di HVAC (riscaldamento, ventilazione e CA) nelle strutture ospedaliere. Tuttavia, non è chiaro se questo rappresenta un meccanismo possibile della trasmissione virale.

Trasmissione virale nelle impostazioni dell'ospedale

Più presto, le stanze di ospedale sono state trovate harbor il RNA virale nell'aria, sotto forma di aerosol, che indica che potrebbe anche essere presente nei sistemi di HVAC in questi posti. Anche se l'uso dei filtri e degli scambiatori meccanici dell'aria della stanza è alto in questi centri moderare o impedire la trasmissione della malattia, la prova palancola su che questa non può essere sufficiente per lo scopo posteriore nel caso di SARS-CoV-2.

Il virus SARS-CoV-2 è stato trovato per persistere per ore e ore o i giorni nell'aria e su alcune superfici, rispettivamente. Ciò piombo ad enfasi aumentata sulla pulizia delle mani e superfici, distanziare sociale, maschere di protezione e sorveglianza. Tuttavia, tali pratiche possono non riuscire a tenere la trasmissione virale bassa una volta che il rilassamento del lockdown comincia, mentre la gente viene ancora insieme per i periodi più estesi, particolarmente nelle sale con servizio di HVAC. Lo studio corrente mira a capire come questi servizi possono contribuire alla diffusione virale potenziale. In questo modo, le modifiche delle linee guida di HVAC possono essere applicate.

Lo studio: Rilevazione del RNA virale nei campioni dell'unità di aria

I ricercatori hanno raccolto 56 campioni da aria differente tre che tratta le unità (AHUs) ed hanno trovato che il RNA virale era presente circa in un quarto di loro. Circa 35% dei campioni del prefilter, 17% dei campioni del filtro definitivo e 21% dei campioni del regolatore d'aria hanno contenuto il RNA virale ai livelli rilevabili.

Il numero più abbondante, con oltre 245 copie dei geni virali, era nei prefilters poiché questo è dove l'aria esterna si mescola con l'aria di costruzione diffusa. Per contro, la meno abbondanza era al filtro definitivo.

I ricercatori suggeriscono che la loro manifestazione di risultati il virus SARS-CoV-2 potrebbe essere presente a molte posizioni lungo il AHUs meccanico, particolarmente quelli che filtrano l'aria ai pavimenti multipli di un reparto ospedaliero che alloggia i pazienti COVID-19. Il virus era rilevabile per almeno un terzo del tempo al regolatore d'aria, che è l'ultima posizione di campionatura.

In questo posto, l'aria diffusa dall'interno dell'edilizia è mista con aria fresca da fuori, dopo che è passata tramite il prefilter ed il filtro definitivo. In breve, l'uso delle pratiche moderne di filtrazione all'più ad alto livello di depurazione in un ambiente di sanità non è ancora sufficiente per eliminare il passaggio del RNA virale e possibilmente le particelle virali attraverso i sistemi di HVAC e quindi il loro rientro nelle stanze di ospedale.

Mentre i ricercatori ammettono che questo non significa che i pazienti sono esposti ad un rischio di infezione COVID-19, indica alla possibilità che l'aria dagli spazi che alloggiano i pazienti infettati potrebbe raggiungere altri spazi nell'edilizia che contiene altri occupanti, mentre contenendo il virus malgrado il rinfresco con l'aria fresca di 80% - di 70% dall'esterno.

Mancanza di orientamento sul virus aerosolizzato

I ricercatori non hanno tentato di valutare l'infettività dei campioni. Eppure, gli studi più iniziali hanno indicato che le particelle del virus possono essere portate dentro un aerosol dalla sorgente dalle correnti di aria costituite dai sistemi di HVAC. Anche se il virus aerosolizzato è fra gli itinerari potenziali della trasmissione virale dispersa nell'aria, le organizzazioni di salubrità ufficiali quali le organizzazioni di salubrità del mondo o i centri per controllo di malattie (CDC) non hanno fornito le linee guida su questo meccanismo di trasmissione.

Tuttavia, le edilizie studiate nella ricerca corrente hanno avute HVAC, che ha superato gli standard della società americana di ventilazione di standard 170-2017 degli ingegneri della refrigerazione e del condizionamento d'aria del riscaldamento (ASHRAE) per le linee guida delle strutture ospedaliere.

L'uso delle stanze di pressione negativa per l'abitazione dei pazienti con COVID-19 diminuisce significativamente il rischio di tale ricircolazione all'interno dei sistemi di HVAC. Tuttavia, questo tipo di stanza non può essere trovato nei numeri sufficienti nella maggior parte degli ospedali e delle cliniche per trattare la pandemia corrente. Un altro fattore da considerare è il numero alto delle persone senza sintomi o chi sono presintomatici ma stanno spargendo gli spazi aerei in comune aerosolizzati del virus.

Infatti, il rischio potrebbe essere ancora più alto in altre edilizie in cui tale alto-risparmio di temi AHUs non è sul posto come pure quando i sistemi di HVAC contengono meno aria dall'esterno dovuto molto freddo.

Diminuzione del rischio

In una tale situazione, dove le particelle aerosolizzate del virus possono potenzialmente essere passate sopra attraverso aria diffusa, l'uso di dispositivi di protezione individuale (PPE) secondo il protocollo, l'igiene attenta della mano, tenendo le alte superfici di tocco disinfettato e l'uso di irradiamento eliminare le particelle virali dovrebbe anche essere sottolineato. I filtri utilizzati dovrebbero essere di più alto risparmio di temi possibile e della progettazione ottimali per assicurare l'umidità relativa fra 40% - 60%, mentre aumentano la quantità di aria all'aperto presentata.

Malgrado le limitazioni dello studio, i ricercatori riassumono: “I risultati suggeriscono il potenziale affinchè i sistemi di HVAC facilitino la trasmissione tramite contaminazione dell'ambiente via i volumi di aria comuni con le posizioni remote dalle aree dove le persone infettate risiedono.„

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2020, June 30). Identificazione di RNA SARS-CoV-2 nelle unità di HVAC di sanità. News-Medical. Retrieved on July 06, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200630/Identification-of-SARS-CoV-2-RNA-in-healthcare-HVAC-units.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Identificazione di RNA SARS-CoV-2 nelle unità di HVAC di sanità". News-Medical. 06 July 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200630/Identification-of-SARS-CoV-2-RNA-in-healthcare-HVAC-units.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Identificazione di RNA SARS-CoV-2 nelle unità di HVAC di sanità". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200630/Identification-of-SARS-CoV-2-RNA-in-healthcare-HVAC-units.aspx. (accessed July 06, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2020. Identificazione di RNA SARS-CoV-2 nelle unità di HVAC di sanità. News-Medical, viewed 06 July 2020, https://www.news-medical.net/news/20200630/Identification-of-SARS-CoV-2-RNA-in-healthcare-HVAC-units.aspx.