Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori identificano il nuovo punto nel meccanismo della cellula cerebrale che mostra la promessa per il trattamento dell'epilessia

I ricercatori hanno identificato un nuovo punto critico in come le cellule cerebrali funzionano nella gente con uno dei moduli più comuni dell'epilessia. Ciò ha potuto piombo ai nuovi approcci del trattamento per la gente con l'epilessia resistente alla droga.

I ricercatori identificano il nuovo punto nel meccanismo della cellula cerebrale che mostra la promessa per il trattamento dell
Dott. Tobias Engel, FutureNeuro, RCSI

Lo studio piombo dai ricercatori a FutureNeuro, il centro di ricerca di SFI per le malattie neurologiche croniche e rare, ospitato dall'università di RCSI di scienze di salubrità e della medicina con i colleghi al Ochoa-Centro di Severo per biologia molecolare (CBMSO) di Madrid e dell'istituto per la ricerca in biomedicina (IRB) di Barcellona. La ricerca è pubblicata in cervello.

I cambiamenti nell'attività di gene sono conosciuti per essere importanti nello sviluppo dell'epilessia. Normalmente, una molecola chiamata RNA messaggero è prodotta quando un gene è attivo.

Ciò si trasforma nel modello per la produzione delle proteine che le cellule cerebrali usano per funzionare. Una tappa critica è l'aggiunta di breve sequenza chiamata una poli coda (A).

Ciò non è stata studiata mai prima nell'epilessia. Il gruppo ha scoperto che questo trattamento della parte incastrata di un mattone in aggetto (poliadenilazione) è alterato drammaticamente per circa un terzo dei geni di qualcuno con l'epilessia, cambianti la produzione della proteina nel cervello.

La nostra scoperta aggiunge un altro pezzo al puzzle per aiutarci a capire perché l'attività di gene è differente in qualcuno con l'epilessia. È notevole che tanti geni attivi nel cervello mostrano un cambiamento in questo trattamento di poliadenilazione. Crediamo che questo potrebbe infine piombo ai nuovi trattamenti mirati a, permettendo che noi studiamo se potessimo fermare una persona dall'epilessia di sviluppo.„

Dott. Tobias Engel, ricercatore di FutureNeuro e professore di seconda fascia nel banco di fisiologia e di fisica medica a RCSI.

L'epilessia è una delle malattie di cervello croniche più comuni, pregiudicando oltre 65 milione di persone universalmente. Mentre i trattamenti correnti della droga sono solitamente efficaci nella soppressione degli attacchi, non funzionano in un terzo della gente con l'epilessia e non hanno effetto sulle cause fondamentali della malattia.

La poli parte incastrata di un mattone in aggetto regolamentata (A) del messaggero RNAs è un punto nel regolamento di espressione genica esplorato a mala pena nelle malattie di cervello ed il nostro studio dovrebbe promuovere la sua ricerca in altri stati del cervello in cui l'alterazione di espressione genica è sospettata.„

Dott. José Lucas, il professor di ricerca, biologia molecolare di Madrid, Ochoa-Centro di Severo

Prof. David Henshall, Direttore di FutureNeuro e professore della fisiologia nel banco della fisiologia e della fisica medica a RCSI, ha detto, “il nostro scopo in FutureNeuro deve fornire ai sistemi diagnostici più veloci, alla terapeutica di precisione ed alle soluzioni permesse a eHealth per quelle le malattie neurologiche croniche e rare.

Questa ricerca è un grande esempio di come capire i meccanismi di base della malattia può guidarci ai nuovi obiettivi per il trattamento.„