Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La camminata indietro ha potuto aiutare i pazienti del colpo a camminare ancora

La camminata indietro può sembrare controintuitiva, ma agli atleti nell'addestramento, agente in tal modo su una resistenza e su un'agilità di configurazioni della pedana mobile.

Ora, un ricercatore con l'università di istituto della neuroscienza di Cincinnati Gardner ritiene che questa pratica potrebbe anche aiutare i pazienti che hanno avvertito il colpo imparano camminare ancora.

Oluwole Awosika, MD, assistente universitario nel dipartimento della neurologia e della medicina rieducativa al UC e una salubrità del UC segna l'esperto, è la ricerca principale esaminante come camminare indietro su una pedana mobile potrebbe urtare la segnalazione sensitiva nel cervello e nell'organismo per migliorare la camminata in questo gruppo di pazienti.

Ha ricevuto il finanziamento dall'accademia americana della neurologia ($450.000 in tre anni) e dagli istituti della sanità nazionali ($100.000 in due anni) per contribuire a continuare questo studio.

Malgrado le strategie di camminata correnti di ripristino, la maggior parte dei superstiti del colpo non può camminare indipendente e rimanere ad un rischio aumentato per le cadute. L'addestramento a rovescio della pedana mobile è un metodo di formazione novello usato dagli atleti di elite per migliorare la velocità, l'agilità ed il bilanciamento; tuttavia, è corrente sconosciuto come questo esercizio interagisce con il sistema nervoso centrale o se potesse avvantaggiare i superstiti del colpo con danno di camminata restante.„

Oluwole Awosika, MD, assistente universitario, dipartimento di neurologia e medicina rieducativa, università di Cincinnati

“La conoscenza acquisita dal nostro studio probabilmente piombo alle strategie di camminata più efficaci di ripristino nel colpo e nei disordini relativi.„

In questo studio, i ricercatori utilizzeranno i sensori per misurare i cambiamenti in relazione con l'addestramento alle vie sensitive nel cervello ed il midollo spinale che pregiudicano il bilanciamento e posizione dell'organismo come pure la simmetria di camminata. Questi cambiamenti saranno confrontati ai partecipanti di studio che sono definiti per camminare in avanti sulla pedana mobile.

“Che cosa è conosciuta è che indietro camminando esercita i gruppi supplementari di muscoli che underactivated ed underutilized con la camminata di andata tradizionale,„ dice. “L'uso di una pedana mobile produce un addestramento più provocatorio, che può piombo ai risultati più veloci ed al maggior condizionamento cardiovascolare.

“Da una prospettiva della neuroscienza, pensiamo che l'addestramento a rovescio della pedana mobile richieda la consapevolezza continua di dove il piede è nello spazio per evitare la caduta durante l'addestramento.

Di conseguenza, è possibile che possa aumentare le risposte sensitive, essenziali per la segnalazione alle regioni del cervello che gestiscono la simmetria di camminata e del bilanciamento e può migliorare la velocità di camminata.„

La base per questo progetto provenuto da uno studio pilota piombo da Awosika e costituito un fondo per dall'istituto di neuroscienza, che ha verificato e confermato la sicurezza e la probabilità di questo approccio di ripristino. Questo studio è stato pubblicato nelle comunicazioni del cervello del giornale.

“Il danno di camminata urta quasi 66% dei superstiti del colpo che piombo spesso alle cadute ed alle lesioni. I più nuovi e approcci più completi sono necessari migliorare il ripristino di camminata in questi superstiti. Speriamo che la nostra ricerca riveli una strategia più efficace per aiutare questo gruppo a migliorare la loro qualità di vita ed a raggiungere l'indipendenza.„