Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Di studio di manifestazioni promessa presto di usando gas esilarante per alleviare i sintomi del PTSD dei veterani

Per i veterani militari che soffrono dal disordine post - traumatico di sforzo (PTSD), i sintomi quale ansia, la rabbia e la depressione possono avere un effetto devastante sulla loro salubrità, routine quotidiana, relazioni e qualità di vita globale.

Un nuovo studio pilota dalla medicina dell'università di Chicago e dal gruppo della scuola di medicina di Stanford University dal sistema sanitario di VA Palo Alto (ricercatori principali Carolyn Rodriguez, MD e da David Clark, MD, PhD) fornisce un'occhiata iniziale di come alcuni di questi veterani possono trarre giovamento da uno semplice, il trattamento economico che comprende il protossido d'azoto, conosciuta comunemente come gas esilarante.

Gli efficaci trattamenti per PTSD sono limitati. Mentre piccolo in disgaggio, questo studio mostra la promessa iniziale di usando il protossido d'azoto per alleviare rapidamente i sintomi di PTSD.„

Peter Nagele, MD, anestesista, presidenza del dipartimento di anestesia & di cura critica alla medicina di UChicago e co-author del documento

I risultati, in base ad uno studio di tre veterani militari che soffrono a partire da PTSD e dal 30 giugno pubblicato nel giornale della psichiatria clinica, potrebbero piombo ai trattamenti migliori per un disordine psichiatrico che ha pregiudicato migliaia di membri correnti ed ex dei militari degli Stati Uniti.

Per questo nuovo studio, tre veterani con PTSD sono stati chiesti di inalare una singola dose di un'ora del protossido d'azoto di 50% e dell'ossigeno di 50% attraverso una maschera di protezione. Nelle ore dopo la respirazione del protossido d'azoto, due dei pazienti hanno riferito un miglioramento notevole nei loro sintomi di PTSD. Questo miglioramento ha durato una settimana per uno dei pazienti, mentre i sintomi dell'altro paziente hanno ritornato gradualmente durante la settimana. Il terzo paziente ha riferito un miglioramento due ore dopo che il suo trattamento ma è ritornato ad avvertire i sintomi il giorno successivo.

“Come molti altri trattamenti, il protossido d'azoto sembra essere efficace per alcuni pazienti ma non per altri,„ Nagele spiegato, che è egli stesso un veterano dell'esercito austriaco e riconoscente identificare un'opportunità di aiutare altri veterani. “Le droghe funzionano spesso soltanto su un sottoinsieme dei pazienti, mentre altre non rispondono. È il nostro ruolo per determinare chi può trarre giovamento da questo trattamento e chi non non.„

Nagele è un pioniere nel campo di usando il protossido d'azoto per trattare la depressione. Noto il più comunemente per il suo uso dai dentisti, il protossido d'azoto è un farmaco a basso costo e di facile impiego. Sebbene alcuni pazienti possano avvertire gli effetti secondari come la nausea o vomitando mentre ricevono il protossido d'azoto, le reazioni sono temporanee.

Esattamente come e perché il protossido d'azoto allevia i sintomi della depressione qualche gente ha ancora completamente essere capito. La maggior parte dei antideprimente tradizionali funzionano attraverso un prodotto chimico del cervello chiamato serotonina. Protossido d'azoto, come la ketamina, un anestetico che recentemente ha ricevuto l'FDA-approvazione in un modulo dello spray nasale per trattare la depressione principale, impianti attraverso un meccanismo differente, bloccando i ricevitori (NMDA) dell'N-metilico-D-aspartato.

Uno studio 2015 del punto di riferimento da Nagele ha trovato che due terzi dei pazienti con la depressione trattamento-resistente hanno avvertito un miglioramento nei sintomi dopo la ricezione del protossido d'azoto.

Per il suo studio seguente, Nagele sta ricercando la dose ideale del protossido d'azoto per trattare la depressione intrattabile. Studi i partecipanti con le dosi differenti ricevute la depressione trattamento-resistente del protossido d'azoto in modo che Nagele ed il suo gruppo abbiano potuto confrontare l'efficacia e gli effetti secondari di ogni dose. Lo studio sta costituendo un fondo per dal cervello & dalle fondamenta di ricerca di comportamento.

Source:
Journal reference:

Varias, A., et al. (2020) Does Nitrous Oxide Help Veterans With Posttraumatic Stress Disorder?. Journal of Clinical Psychiatry. doi.org/10.4088/JCP.20l13393.