Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli ultimi risultati hanno messo i viscosimetri di Benson alla prima linea della lotta Covid-19

Uno strumento diagnostico della viscosità clinica sta risultando essere utile nella ricerca e nel trattamento del coronavirus dopo che gli scienziati del laboratorio hanno identificato la sua capacità di fornire i dati significativi per i gruppi di medici che curano i pazienti Covid-19.

Gli ultimi risultati hanno messo i viscosimetri di Benson alla prima linea della lotta Covid-19

I viscosimetri di Benson progetta e fabbrica i viscosimetri clinici per misurare la viscosità (o spessore) dei liquidi corporei, considerevolmente plasma sanguigno, siero, sangue e liquido sinoviale. Sono in uso NHS BRITANNICO, in Irlanda ed i laboratori di patologia di U.S.A.

La prova clinica della viscosità misura lo spessore o la resistenza a flusso dei liquidi biologici, permettendo ai clinici di identificare dove i valori della viscosità di un paziente non sono all'interno dell'intervallo normale riconosciuto.

La prova della viscosità del plasma cerca le concentrazioni anormali di proteine nel plasma sanguigno ed è tenuta in gran considerazione come aiuto importante alla diagnosi per un intervallo dei termini, quali l'artrite reumatoide, il mieloma e il macroglobuinaemia di Waldenstrom.

Il hyperviscosity del plasma è un fattore di rischio conosciuto per trombosi e può essere causato dai livelli aumentati di proteine del plasma, quali fibrinogeno o le immunoglobuline.

La prova della viscosità del siero è usata per riflettere i pazienti e valutare la sindrome di hyperviscosity compreso policitemia, il macroglobulinemia, il mieloma multiplo e la leucemia.

La viscosità aumentata di sangue è un indicatore per il colpo potenziale e l'attacco di cuore indotti da un flusso debole di sangue nei capillari che piombo ad una consegna insufficiente di ossigeno e delle sostanze nutrienti vitali ai tessuti dell'organismo. I medici nella California stanno ricercando la viscosità di sangue ed i sui effetti sulla malattia cardiovascolare.

La prova, specialmente il plasma ed il sangue clinici della viscosità, ora è stata identificata dagli scienziati come importanti nel video dei pazienti criticamente malati Covid-19.

Un documento in The Lancet il 25 maggio ha associato la viscosità molto alta del plasma in pazienti criticamente malati Covid-19 con le complicazioni trombotiche e la coagulazione del sangue anormale.

In pazienti Covid-19 un l'aumento nella viscosità del plasma è dovuto una concentrazione aumentata (di coagulazione) di fibrinogeno chiamato proteina coagularsi. Questo livello sollevato di fibrinogeno aumenta il rischio di coagulo di sangue che si forma (trombosi) e potrebbe spiegare perché una grande proporzione delle morti da Covid-19 proviene dagli episodi trombotici e non dai disordini polmonari, che si attenderebbero da un virus che infetta le vie respiratorie.

Ricercatori di Emory University a Atlanta, Georgia, trovata che i pazienti avevano aumentato sostanzialmente le concentrazioni nel fibrinogeno (una media di 708 mg/dL contro un campo di riferimento normale di 200-393 mg/dL).

Un articolo in Newsweek il 28 maggio avanza ha esplorato questo studio ed i collegamenti fra una viscosità del plasma e un Covid-19 anormali aumentati.

I pazienti criticamente malati Covid-19 che sono dati le droghe per diminuire la probabilità di formazione indesiderata del grumo, hanno avuti Livelli della viscosità del plasma 95 per cento superiori al normale e più di 25 per cento hanno avuti complicazioni in relazione con il grumo di sangue. I ricercatori egualmente hanno trovato una forte correlazione fra i livelli della viscosità del plasma e la severità malattia dei pazienti', facendo uso del punteggio sequenziale di valutazione dell'errore dell'organo. Ciò ha rivelato i livelli “sostanzialmente aumentati„ del fibrinogeno nel plasma sanguigno.

Parecchi ospedali BRITANNICI alla prima linea della lotta contro Covid-19, compreso l'ospedale Cambridge di Addenbrooke, ospedale di University College di Londra e St Thomas a Londra, corrente stanno conducendo la ricerca per documentare scientifico i vantaggi della viscosità di misurazione del plasma in pazienti Covid-19.

La ricerca sta effettuanda per esplorare il potenziale affinchè i risultati della viscosità del plasma aiuti l'identificazione in anticipo dei pazienti Covid-19 che sono probabili sviluppare i sintomi più severi. Alcuni ospedali BRITANNICI hanno riferito che le indicazioni iniziali mostrano che una differenza statistica fra il Covid ed i gruppi non-Covid e la prova della viscosità del plasma sta realizzanda ordinariamente per riflettere i pazienti Covid-19.

Siamo nel corso dell'instaurazione del diagnostico ed il valore prognostico di misurazione della viscosità del plasma dei pazienti, con un gruppo di intorno 500 pazienti, seguente i pazienti' progredisce con la circostanza, riflettente regolarmente il loro livello della viscosità del plasma.

Daniel Gleghorn, uno scienziato senior a fiducia delle fondamenta di NHS dell'ospedale dell'università di Cambridge

Il legno di Paul, un ex gestore del laboratorio di patologia all'ospedale dei nobili nell'Isola di Man, ha detto:

“Alcune prove di laboratorio stanno utilizzande dal pronto soccorso relativamente specialmente al d-dimero Covid-19 ed alla ferritina. Queste prove egualmente stanno usande per riflettere i pazienti che sembrano deteriorarsi e possono essere necessitante più terapia intensiva. Il laboratorio egualmente ha facilitato la disponibilità 24/7 della viscosità del plasma nei casi pertinenti Covid-19, che è notevole, dato non è normalmente dalle ore prova.„

Ora stiamo eseguendo la viscosità del plasma per riflettere lo stato infiammatorio nei seguenti gruppi pazienti:

  1. Quelli con TIA ad alto rischio (attacco ischemico transitorio) hanno cominciato su DAPT (terapia antipiastrinica doppia)
  2. Quelli con l'errore di trattamento sulla terapia antipiastrinica
  3. Quelli con stenosi carotica/vertebrale o intracranica ad alto rischio.

Ciò è di assicurare l'efficacia antipiastrinica di terapia farmacologica.„

Deepak Singh, capo sezione, Haematosis, ai laboratori di servizio sanitario (un'associazione fra i dottori Laboratory, fiducia libera reale delle fondamenta di Londra NHS e fiducia delle fondamenta di NHS degli ospedali di University College di Londra)

Le discussioni stanno avendo luogo con i laboratori tutt'intorno il mondo circa come il ruolo di plasma sistematico, di sangue e del video della viscosità del siero contribuisce alla comprensione della progressione Covid-19. È creduto che questo contribuisca a sviluppare un trattamento più scientifico mirato a per i pazienti producendo i risultati migliori di ripristino di conseguenza.

I viscosimetri di Benson è il leader di mercato BRITANNICO per i viscosimetri clinici. I loro viscosimetri sono considerati sicuri di usare con i campioni ad alto rischio e di incorporare campionatura della fiala chiusa del `' nella loro operazione. Quando il personale del laboratorio sta elaborando i campioni ad alto rischio, quale Covid-19, l'esposizione diretta al liquido biologico è minimizzato poichè il cappuccio del tubo del campione non deve essere eliminato affinchè il campione sia provato.

I test diagnostici clinici della viscosità sono efficienti poichè possono essere effettuati facendo uso del residuo dall'analisi di conteggio di razza pura. I risultati della viscosità del plasma sono rapida, rendono paricolare e non sono influenzati tramite le variazioni quali il genere, l'età, la gravidanza iniziale, o la presenza di altri termini, quale l'anemia. Un vantaggio della prova della viscosità del plasma è che continuerà a fornire clinicamente risultati significativi i fino a 7 giorni dopo che il campione è stato prelevato. Più d'importanza, i risultati non sono alterati o non interferiti con dal paziente che cattura il farmaco quali gli steroidi della dose elevata, le droghe citotossiche e l'aspirina.

Il creatore dei viscosimetri clinici di Benson, Bernie Benson, ha detto:

“Sono estremamente emozionante ed incoraggiante dalla passione e dall'entusiasmo di tanti scienziati intorno al mondo poichè funzionano insieme per determinare una comprensione dei misteri di Covid-19.

Abbiamo creduto sempre quella prova clinica della viscosità e la viscosità del plasma che prova in particolare, ha così tanto più per offrire il nostro sistema sanitario. Sono laboratori di patologia sicuri investirò il tempo e l'energia in questa ricerca e troverò l'innovazione significativa nei risultati per i pazienti criticamente malati e che il mondo ora sta svegliando al valore enorme di questa viscosità clinica che prova in generale.„