Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

i processi uffici Ufficio si sono associati con più a basso rischio di cognizione difficile

La gente che lavora nei processi che richiedono meno attività fisica - tipicamente ufficio e processi uffici ufficio - è ad un più a basso rischio di cognizione difficile successiva che quelli di cui il lavoro è più fisicamente attivo, suggerisce la nuova ricerca dall'università di Cambridge.

La mancanza di attività fisica e l'esercizio sono fattori di rischio conosciuti per gli stati di salute importanti, compreso i danni conoscitivi quali i problemi di concentrazione e di memoria. Tuttavia, la prova se l'attività fisica realmente protegge dal declino conoscitivo è stata spesso mista ed inconcludente.

I ricercatori all'università di Cambridge hanno esaminato i reticoli di attività fisica fra 8.500 uomini e donne che sono stati invecchiati 40-79 anni all'inizio dello studio e che hanno avuti una vasta gamma di ambienti socioeconomici e di istruzione. Le persone erano tutta la parte del gruppo della Epico-Norfolk. In particolare, il gruppo poteva separare l'attività fisica durante lavoro e lo svago per vedere se questi avessero associazioni differenti con cognizione successiva di vita.

Il mantra usato spesso “che cosa è buono per il cuore, è buono per il cervello„ fa il senso completo, ma la prova su cui dobbiamo fare come le persone possono essere confusionare. Con il nostro grande gruppo dei volontari, potevamo esplorare la relazione fra i tipi di attività fisiche differenti in varie impostazioni.„

Shabina Hayat, ministero della salute pubblica e pronto intervento, università di Cambridge

Come componente dello studio, i partecipanti hanno compilato un questionario di stile di vita e di salubrità, compreso informazioni al livello di attività fisica durante sia lavoro che lo svago ed hanno subito un esame di salubrità. Dopo i 12 anni essere in media, i volontari sono stati invitati indietro ed hanno completato una batteria delle prove che hanno misurato gli aspetti della loro cognizione, compreso la memoria, l'attenzione, la velocità di trattamento visiva e una prova di abilità della lettura che si approssima al quoziente d'intelligenza.

Mentre molti studi hanno potuti soltanto riferire i risultati a sezione trasversale, la capacità di continuare i partecipanti della Epico-Norfolk su un lungo periodo ha permesso che i ricercatori esaminassero futuro i dati. Ciò li ha aiutati ad eliminare tutta la tendenziosità derivando dalla gente con cognizione difficile - possibilmente come conseguenza di danno conoscitivo o di demenza iniziale - che è meno probabile essere fisicamente attivo dovuto cognizione difficile, piuttosto che la cognizione difficile che è un risultato di inattività fisica.

Fra i loro risultati, pubblicati oggi nel giornale internazionale dell'epidemiologia, i ricercatori riferiscono:

  • Le persone senza le qualificazioni erano più probabili avere processi fisicamente attivi, ma meno probabilmente essere esterno fisicamente attivo di lavoro.
  • Un processo fisicamente inattivo (tipicamente un ufficio-processo), è associato con più a basso rischio di cognizione difficile, indipendentemente dal livello di istruzione. Coloro che è rimanere in questo tipo di lavoro durante il periodo di studio erano il più probabile da essere nel 10% principale degli esecutori.
  • Quelli nel lavoro manuale hanno avuti quasi rischio aumentato tre volte di cognizione difficile che quelli con un processo inattivo.

“La nostra analisi mostra che la relazione fra attività fisica ed il conoscitivo non è diretti,„ Hayat spiegato. “Mentre l'attività fisica regolare ha considerevoli vantaggi per la protezione contro molte malattie croniche, altri fattori possono influenzare il suo effetto su cognizione difficile futura.

“La gente che ha meno processi attivi - in genere basati a ufficio, processi di ufficio - eseguiti meglio alle prove conoscitive indipendentemente dalla loro formazione. Ciò suggerisce che perché i processi di ufficio tendono ad essere più mentalmente provocatori che le occupazioni manuali, possano offrire la protezione contro il declino conoscitivo.„

Non era possibile dire conclusivamente che l'attività fisica nel tempo libero ed il lavoro ufficio ufficio offrono la protezione contro il declino conoscitivo. I ricercatori dicono quello per rispondere a questo problema, ulteriori studi saranno tenuti per comprendere una prospezione più dettagliata della relazione di attività fisica con cognizione, specialmente sulle diseguaglianze attraverso i gruppi socioeconomici e l'impatto di formazione più bassa.

Source:
Journal reference:

Hayat, S., et al. (2020) Cross-sectional and prospective relationship between occupational and leisure time inactivity and cognitive function in an ageing population. The European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition in Norfolk (EPIC-Norfolk) Study. International Journal of Epidemiology. doi.org/10.17863/CAM.51130.