Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Uno studio su 17 milione fattori di rischio di mortalità dei puntiforme COVID-19 dei pazienti

La malattia di coronavirus (COVID-19) si è sparsa a 188 paesi e territori, infettanti più di 12,23 milione di persone. Come le diffusioni pandemiche, le nuove informazioni emergono circa il modo dell'infezione di trasmissione, di fattori di rischio e di mutazione.

Ora, un'analisi di 17 milione di persone in Inghilterra, lo studio più esteso sul suo genere, fa luce su determinati fattori che possono aumentare le probabilità di una persona della morte da COVID-19, la malattia causata dal coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo.

Lo studio, che è pubblicato nella natura del giornale, fornisce l'informazione dettagliata sulla dimensione del rischio legato gli stati di salute preesistenti, compreso il diabete e l'obesità. Lo studio echeggia il lavoro precedente che indica un più alto rischio di morte COVID-19 per i maschi, gli anziani e la gente con la privazione più significativa.

Resa creativa novella di Coronavirus SARS-CoV-2 delle particelle del virus SARS-COV-2. Nota: per non sottoporre a operazioni di disgaggio. Credito: NIAID
Resa creativa novella di Coronavirus SARS-CoV-2 delle particelle del virus SARS-COV-2. Nota: per non sottoporre a operazioni di disgaggio. Credito: NIAID

OpenSAFELY

I ricercatori hanno stabilito il OpenSAFELY, una piattaforma sicura di analisi dei dati di salubrità che riguarda circa 40 per cento di tutti i pazienti in Inghilterra. Le registrazioni di pronto intervento di più di 17 milione di persone sono state uguagliate a 10.926 morti riferite COVID-19.

Ciò è una continuazione e un'espansione dei risultati iniziali dei ricercatori sui fattori uguagliati a circa 5.707 morti di COVID-19-related in ospedali, che sono stati rilasciati a maggio.

Risultati di studio

I risultati precedenti hanno indicato che i gruppi di persone sicuri sono vulnerabili a sviluppare COVID-19 severo. Nello studio corrente, i ricercatori hanno trovato che i maschi hanno avuti un popolare-più alto rischio 1,59 di morte da COIVD-19 che le donne.

L'età è un fattore che può aumentare il rischio di sviluppare la malattia severa e di morte dall'infezione. Gli anziani, coloro che ha 80 anni e sopra, hanno fatti confrontare un rischio popolare-crescente 20 a coloro che ha 50 - 59 anni.

La gente nera ed asiatica era 1,62 - 1,88 volte più probabilmente morire da COVID-19, confrontato alla gente bianca, dopo la considerazione delle condizioni mediche.  Tuttavia, il rischio aumentato è stato associato con i fattori di rischio clinici preesistenti e la privazione, i ricercatori ha detto.

Più ulteriormente, il gruppo ha rivelato che coloro che più è privato fra i partecipanti erano 1,8 volte più probabili da morire modulo COVID-19, evidenziante che i fattori socioeconomici possono svolgere un ruolo fondamentale nel rischio di morte COVID-19.

Analogo dei risultati precedenti, la gente con le condizioni mediche preesistenti o di fondo sia ad un elevato rischio della morte da COVID-19. Questi includono la gente con il diabete, l'obesità morbosa con un BMI oltre di 40, l'asma severa ed il cuore, il fegato, autoimmuni respiratori e cronici e malattie neurologiche.

Il gruppo ha identificato una limitazione dello studio, che è l'inclusione dei casi clinicamente sospettati e non-laboratorio-confermati COVID-19. Ciò può indicare che alcuni pazienti possono essere identificati in modo errato come pazienti del positivo COVID-19.

“Queste analisi forniscono una maschera preliminare come le caratteristiche demografiche di tasto e un intervallo dei comorbidities, a priori selezionato come essendo dell'interesse in COVID-19, sono associati insieme con i risultati difficili,„ dei ricercatori spiegati nello studio.

“Abbiamo generato le comprensioni iniziali nei fattori di rischio per la morte riferita COVID-19 facendo uso di un disgaggio senza precedenti di 17 milione pazienti' le registrazioni dettagliate di pronto intervento, la segretezza di mantenimento, nel contesto di un'emergenza globale di salubrità,„ il gruppo conclusivo.

Implicazioni di studio

Con i risultati dello studio che echeggia i risultati precedenti, le polizze in molti paesi per proteggere la gente più vulnerabile dovrebbero continuare ad essere in effetti. La gente più anziana e quelle con le malattie preesistenti dovrebbero restare a casa e praticare il sociale che distanzia le misure per impedire l'infezione.

Più ulteriormente, anche se i paesi hanno facilitato le misure del lockdown per evitare l'agitazione economica, necessità vulnerabile della gente di praticare la sicurezza e le misure di controllo di infezione. Dovrebbero evitare il viaggio non indispensabile fuori delle loro case, praticare distanziare fisico, lavarsi regolarmente le loro mani e realizzare regolarmente la disinfezione.

Le case di cura e gli impianti di pensione dovrebbero anche salvaguardare il benessere dei loro pazienti diminuendo le visite dagli stranieri e scegliendo i modi alternativi affinchè i pazienti siano con le loro famiglie. I pazienti con gli stati di salute di fondo dovrebbero anche assicurarsi che il loro stato sia controllato attraverso i farmaci ed amplificare i loro sistemi immunitari per diminuire il rischio di infezione.

Il gruppo egualmente ha sottolineato che ulteriore ricerca è necessaria valutare come gli ambiti di provenienza e la privazione di colore contribuiscono all'più alto rischio di morte da COVID-19.

“Le cause fondamentali dell'elevato rischio di COVID-19 hanno collegato la morte fra quelli dagli ambiti di provenienza di colore ed hanno privato le aree, richiedono ulteriore prospezione; suggeriremmo di raccogliere i dati sull'esposizione professionale e le condizioni di vita come primi punti,„ il gruppo hanno concluso.

Finora, la pandemia di coronavirus ha richiesto più di 554.000 vite, dall'12,23 milione infezioni di vacillamento. Il numero della gente infettata è creduto per essere molto più alto poiché ci sono spalmatori silenziosi o coloro che non manifesta i sintomi della malattia e di una mancanza di kit della prova globalmente.

Journal reference:
Angela Betsaida B. Laguipo

Written by

Angela Betsaida B. Laguipo

Angela is a nurse by profession and a writer by heart. She graduated with honors (Cum Laude) for her Bachelor of Nursing degree at the University of Baguio, Philippines. She is currently completing her Master's Degree where she specialized in Maternal and Child Nursing and worked as a clinical instructor and educator in the School of Nursing at the University of Baguio.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Laguipo, Angela. (2020, July 10). Uno studio su 17 milione fattori di rischio di mortalità dei puntiforme COVID-19 dei pazienti. News-Medical. Retrieved on September 17, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20200710/Study-of-17-million-patients-pinpoints-COVID-19-mortality-risk-factors.aspx.

  • MLA

    Laguipo, Angela. "Uno studio su 17 milione fattori di rischio di mortalità dei puntiforme COVID-19 dei pazienti". News-Medical. 17 September 2021. <https://www.news-medical.net/news/20200710/Study-of-17-million-patients-pinpoints-COVID-19-mortality-risk-factors.aspx>.

  • Chicago

    Laguipo, Angela. "Uno studio su 17 milione fattori di rischio di mortalità dei puntiforme COVID-19 dei pazienti". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200710/Study-of-17-million-patients-pinpoints-COVID-19-mortality-risk-factors.aspx. (accessed September 17, 2021).

  • Harvard

    Laguipo, Angela. 2020. Uno studio su 17 milione fattori di rischio di mortalità dei puntiforme COVID-19 dei pazienti. News-Medical, viewed 17 September 2021, https://www.news-medical.net/news/20200710/Study-of-17-million-patients-pinpoints-COVID-19-mortality-risk-factors.aspx.