Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'analisi delle morti ostetriche nel Mozambico rivela l'errore diagnostico principale nella maggior parte dei casi

Un'analisi di una serie di morti ostetriche nell'ospedale centrale di Maputo, nel Mozambico, rivela un errore diagnostico importante in quasi 40% delle morti. I risultati, pubblicati nella salubrità globale della lancetta, mostrano che c'è stato miglioramento insufficiente durante gli ultimi dieci anni. Lo studio piombo dall'istituto per salubrità globale (ISGlobal), un'istituzione di Barcellona di supporto “dalle fondamenta di Caixa della La„, in collaborazione con il centro di ricerca di salubrità di Manhiça (CISM) nel Mozambico.

Sebbene il numero delle donne in paesi bassi e con reddito medio che danno alla luce in centri sanitari sia aumentato durante gli ultimi anni, la mortalità materna rimane estremamente alta in questi paesi: più di 300.000 donne muoiono durante la gravidanza, la consegna o il puerperium ogni anno mondiale e 99% di queste morti si presentano in pæsi poveri.

È non solo circa accesso aumentante ai servizi sanitari, ma anche ad aumentare la qualità della cura fornita. Un tasto - e l'elemento spesso trascurato per il miglioramento della qualità di sanità è la diagnosi corretta delle malattie che possono piombo alla morte in donne incinte.„

Clara Menéndez, Direttore del materno, bambino ed iniziativa di salute riproduttiva a ISGlobal ed al primo autore dello studio

In questo studio, il gruppo piombo dal ricercatore di Jaume Ordi, di ISGlobal e dal patologo alla clinica dell'ospedale, ha analizzato in modo retrospettivo una serie di morti che si sono presentate nell'ospedale centrale di Maputo, nel Mozambico del sud, fra novembre 2013 e marzo 2015. Hanno paragonato la diagnosi clinica alla diagnosi tramite l'autopsia completa ed hanno osservato che in quasi 40% delle morti c'era un errore diagnostico importante dove, se una diagnosi corretta fosse stata fatta, la morte potrebbe possibilmente essere evitata.

“Se paragoniamo questi risultati ad un simile studio fatto dieci anni più in anticipo, possiamo vedere che la capacità diagnostica è migliorato a mala pena ed anche ha peggiorato per alcune patologie quali le infezioni puerperali,„ diciamo Ordi.

Questi risultati evidenziano la necessità di migliorare le capacità diagnostiche con l'accesso ai migliori test diagnostici ed a rinforzare le abilità cliniche fra i lavoratori di sanità. “La pratica delle autopsie e l'analisi unita delle discrepanze diagnostiche con i clinici ed i patologi hanno potuto essere di grande aiuto per il personale medico che fornisce la cura per le donne incinte,„ conclude Menéndez.

Source:
Journal reference:

Menéndez, C., et al. (2020) Quality of care and maternal mortality in a tertiary-level hospital in Mozambique: a retrospective study of clinicopathological discrepancies. Lancet Global Health. doi.org/10.1016/S2214-109X(20)30236-9.