Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il rapporto offre la comprensione in solitudine e l'isolamento del sociale in adulti più anziani durante la pandemia COVID-19

Un rapporto unito pubblicato dai ricercatori allo studio longitudinale irlandese su invecchiamento (TILDA) e DA SOLO esamina le emissioni di solitudine e di isolamento del sociale in adulti più anziani. Il rapporto offre la comprensione fresca nelle esperienze in quelle oltre 70 chi si sono consigliati “all'involucro plastico„ come componente delle misure di salute pubblica per accorciare la diffusione del virus COVID-19. I nuovi dati da DA SOLO che i documenti hanno aumentato le sensibilità di solitudine, di ansia e di isolamento in adulti più anziani in tutto la pandemia, sono paragonati alle esperienze in solitudine ed in isolamento in adulti più anziani prima dello scoppio COVID-19.

La ricerca precedente su questa area ha indicato che i forti legami sociali possono proteggere la gente da emergenza emozionale, dal declino conoscitivo e dall'inabilità fisica, mentre l'isolamento del sociale e di solitudine può causare il danno a benessere fisico e psicologico. Sia la solitudine che l'isolamento del sociale sono stati associati forte con qualità di vita più scadente ed altre misure di benessere.

Lo studio di TILDA offre le comprensioni uniche nella salubrità, le abitudini e le esperienze negli adulti più anziani che vivono in Irlanda con la sua ricerca longitudinale, esaminanti vari campi chiave che pregiudicano gli adulti più anziani quali il fisico medica e salute mentale come pure fattori economici e sociali. La ricerca da TILDA evidenzia la prevalenza di solitudine e di isolamento del sociale nella sua indagine nazionalmente rappresentativa dei partecipanti che dà la chiara comprensione nelle esperienze nella gente più anziana.

Che cosa la ricerca di TILDA mostra prima della pandemia?

  • Più di 70% dei partecipanti di TILDA ha riferito che essi mai o raramente non ritengono solo; tatto meno di di 25% solo alcuno del tempo mentre appena 5% ha riferito ritenere solo spesso.
  • Di quelli che vivono da solo, 31% sono raramente soli, 32% a volte soli e 37% spesso soli.
  • Di quelli che vivono con altri, 49% sono a volte il più minimo soli, 30% e 21% spesso soli.
  • I ricercatori precisano che la maggior parte dei adulti più anziani non sono spesso soli e non sembrano abbastanza resilienti, mentre i dati dall'help-line SOLO suggeriscono che la pandemia COVID-19 abbia catturato un tributo sulla gente più anziana.

L'aumento di solitudine in una pandemia

Le misure introdotte per porre freno la diffusione del virus COVID-19, compreso distanziare fisico e l'auto-isolamento hanno pregiudicato specialmente quelle oltre 70 chi “cocooning„; routine quotidiane d'interruzione ed interazioni sociali con gli amici e la famiglia. A seguito dello scoppio del virus, il supporto ed il telefono SOLI aiutante il servizio sono continuato a distanza con i volontari che chiamano e che inviano i testi regolari alla gente più anziana con i suggerimenti di benessere e di salubrità ed i supporti pratici. Quasi 500 smartphones si sono distribuiti agli adulti più anziani con i mezzi limitati di interazione sociale. A seguito di un aumento nelle richieste per supporto, DA SOLO stabilite una linea telefonica dedicata per fornire guida ed i servizi agli adulti più anziani vulnerabili che possono averli bisogno di. Riferisca i dati dalle sensibilità aumentate punti culminanti SOLI di solitudine e di isolamento fra la gente più anziana durante la pandemia COVID-19.

Che cosa DA SOLO la ricerca mostra?

  • La riga nazionale SOLA di sostegno ha ricevuto 26.174 chiamate durante il periodo: Dal 9 marzo al 5 luglio 2020.
  • 55% dei visitatori provenivano dal 70s eccessivo, il gruppo consigliato “all'involucro plastico„.
  • 75% dei visitatori all'help-line stavano vivendo da solo.
  • C'è stato un aumento in visitatori che stanno rimandando il trattamento medico o l'esame, includenti dopo le cadute.
  • DA SOLO ha veduto un aumento in visitatori che riferiscono le emozioni negative, compreso ideazione suicida durante la pandemia.
  • I visitatori hanno il contributo il più spesso richiesto alla loro salubrità fisica, aiutante e bisogni di salute mentale ed emozionali.

I punti culminanti di dati che la salute pubblica misura quale il sociale che distanzia e che cocooning per porre freno la diffusione del virus ha aumentato i livelli di solitudine e di isolamento del sociale in gente più anziana. Ciò può avere un effetto negativo sul benessere degli adulti più anziani e suggerisce che gli ordini pubblici dovrebbero essere sviluppati per assicurarsi che queste emissioni siano affrontate. I ricercatori sospettano che distanziare corrente di fisico medica e le misure sociali di isolamento saranno il più acutamente hanno ritenuto da coloro che conta sulla comunità o a partecipazione e ad impegno sociali basati a chiesa.

Un progetto di ricerca futuro piombo da TILDA in collaborazione con SOLO studierà e documenterà l'impatto della pandemia COVID-19 sulla salubrità e sul benessere generale degli adulti più anziani.

Questo rapporto di collaborazione in mezzo DA SOLO e TILDA offre una prospettiva unica in come gli adulti più anziani sono stati influenzati dalla pandemia COVID-19. La ricerca di TILDA indica che la maggior parte dei adulti più anziani non sono spesso soli ed evidenzia l'elasticità degli adulti più anziani mentre si adattano ad un mondo cangiante. Il mondo ha testimoniato come gli adulti più anziani sono stati influenzati sproporzionatamente dalla pandemia. La ricerca SOLA fornisce la prova di prima linea che mostra che le vere misure di salute pubblica del tributo hanno avute sulla gente più anziana con le sensibilità aumentate di solitudine, di ansia e di isolamento. L'impatto della pandemia ora sta studiando nel gruppo di TILDA e sarà riferito alla fine di quest'anno. Ciò informerà più precisamente l'impatto di COVID-19 su solitudine e su isolamento del sociale e le aree per intervento di polizza.„

Il professor Rosa Anne Kenny, ricercatore principale di TILDA

Sean Moynihan, direttore generale di DA SOLO ha detto:

'' DA SOLO ha coordinato la risposta nazionale alla pandemia COVID-19 ha permesso che noi rispondessimo con urgenza alle preoccupazioni recentemente che emergono e le emissioni attuali che sono elevate dalla gente più anziana. Abbiamo lavorato per tenere tutto l'nostro adattamento diretto operativo di servizi delle loro strutture. La presenza di questo virus nella società ha emissioni attuali più ancora solidificate mentre ulteriore alienando qualche gente più anziana, poichè abbiamo veduto gli estesi aumenti nella solitudine con l'isolamento sperimentato dal cocooning. Abbiamo stabilito una forza convenzionale di solitudine per assicurarci che stessimo stabilendo le disposizioni salvaguardare la gente più anziana, attualmente e nel futuro. La società deve capire che la solitudine possa accadere a chiunque e possa danneggiare sia il vostro fisico medica che la salute mentale. È distressing e vogliamo lavorare verso la suddivisione del questo marchio di infamia. Mentre la popolazione di invecchiamento dell'Irlanda continua a svilupparsi, dobbiamo ricordarci che ci sono parecchi migliaia di gente più anziana dietro ogni percentuale.„

Source:
Journal reference:

Mark, W., et al. (2020) Loneliness and social isolation in the COVID-19 pandemic among the over 70s: data from the Irish longitudinal study on ageing (TILDA) and alone. TILDA REPORTS. doi.org/10.38018/TildaRe.2020-07.