Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il divieto condito della sigaretta si è collegato a riduzione significativa del fumo della gioventù

Malgrado un declino generale nell'uso del tabacco degli Stati Uniti dagli anni 50, l'uso del tabacco è ancora prevalente e una minaccia significativa contro la salute pubblica. La ricerca precedente ha indicato che le sigarette condite in gran parte fanno appello a a e sproporzionatamente sono usate dai fumatori fatti senza avere l'età. Quasi 90% dei fumatori cominciano a fumare dall'età 18, secondo il ministero degli Stati Uniti dei servizi sanitari e sociali. Per diminuire le conseguenze a lungo termine di salubrità e migliorare la salute pubblica, impedente fumando l'inizio sono tasto come sta diminuendo il tiraggio dei prodotti del tabacco conditi.

Il 22 settembre 2009, il divieto nazionale degli Stati Uniti Food and Drug Administration di prodotti conditi delle sigarette è entrato in effetto. Ciò ha vietato la vendita delle sigarette condite all'infuori del mentolo, ma c'erano poche informazioni sull'impatto potenziale di questo divieto sul fumo della gioventù.

La ricerca nuova piombo dall'istituto universitario dell'università del muratore di George dei servizi sanitari e sociali ha trovato che il divieto condito della sigaretta è stato collegato ad una riduzione significativa del fumo fra la gioventù ed i giovani adulti.

Il Dott. Matthew Rossheim, assistente universitario di salubrità della comunità e globale, piombo lo studio pubblicato nel giornale di salubrità adolescente. I ricercatori hanno trovato che il divieto condito della sigaretta ha diminuito fumare fra la gioventù (età 12-17 anni) da 43% e dai giovani adulti (età 18-25 anni) da 27%.

Il nostro studio suggerisce che il divieto delle sigarette condite sia stato estremamente efficace a diminuire il fumo fra i giovani. Ciò mostra la promessa incredibile per i divieti completi futuri dei prodotti del tabacco conditi, compreso quelli in e-sigarette, quale fin qui hanno ricevuto le esenzioni significative. I responsabili della politica dovrebbero prendere nota della prova da questo studio e passare la legislazione per estendere i divieti di sapore fino altri prodotti del nicotina e del tabacco.„

Dott. Matthew Rossheim, assistente universitario di salubrità della comunità e globale, George Mason University

Rossheim ed uso della sigaretta esaminato colleghi fra i giovani e gli adulti dall'indagine nazionale 2002-2017 sui dati di uso e di salubrità della droga. Ciò dati nazionalmente rappresentativi inclusi ha raccolto ogni anno ogni quarto, fornendo ad una misura più sensibile per individuare i cambiamenti nei comportamenti di fumo che la ricerca precedente come pure ad un gruppo adulto di confronto per provare se c'era una riduzione globale del fumo che potrebbe essere un risultato di altri fattori.

Rossheim ed i colleghi non hanno veduto una simile riduzione del fumo fra i fumatori più anziani, che suggerisce che questo divieto fosse efficace a diminuire il fumo specificamente fra i giovani e che la riduzione è stata causata dal divieto e non da altre influenze.

“Abbiamo osservato un aumento nel fumo delle sigarette del mentolo fra la gioventù right after il divieto ha entrato in vigore,„ aggiungiamo Rossheim. “Sembra che i giovani fumino le sigarette del mentolo di più quando altre opzioni di sapore non sono più disponibili.„

Il sapore del mentolo si è escluso dal divieto 2009. La ricerca priore egualmente ha indicato che i prodotti del tabacco mentolo-conditi sono usati sproporzionatamente dagli afroamericani, che possono spiegare le disparità osservate di salubrità.

Rossheim ed i colleghi suggeriscono che, per massimizzare la loro efficacia fra i giovani e per evitare aumentare le disparità di salubrità fra gli afroamericani, i divieti di sapore dovrebbero comprendere tutti i sapori e prodotti del tabacco.

Source:
Journal reference:

Rossheim, M.E., et al. (2020) Cigarette Use Before and After the 2009 Flavored Cigarette Ban. Journal of Adolescent Health. doi.org/10.1016/j.jadohealth.2020.06.022.