Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Partecipante dello schermo dei ricercatori di Sabbiatrice-Brown primo allo studio della droga per impedire Alzheimer in anticipo

I ricercatori all'università di centro di Sabbiatrice-Brown di Kentucky sull'invecchiare (SBCoA) recentemente hanno schermato il primo partecipante al mondo per che cosa è conosciuto come lo studio AVANTI 3-45. Questo lavoro sta esaminando un farmaco di studio, BAN2401, per determinare se può contribuire ad evitare peggiorare la memoria ed il pensiero fra le persone che potrebbero essere a rischio del declino futuro. Stanno sperando i ritrovamenti di questo studio che BAN2401 faccia appena quello ed infine contribuirà ad impedire il morbo di Alzheimer.

Sappiamo che ogni studio ci ottiene un punto più vicino a trovare quella maturazione. ASabbiatrice-Brown pensiamo essere una parte di quell'innovazione finale.„

Shani Bardach, Ph.D., assistente universitario di gerontologia e Direttore dei test clinici esagerare e assunzione a SBCoA

AVANTI lo studio è gli studi clinici di fase III, intrapresi come partenariato pubblico-privato fra il consorzio dei test clinici del Alzheimer (ACTC), costituito un fondo per dall'istituto nazionale su invecchiamento, la parte degli istituti della sanità nazionali e la ditta farmaceutica Eisai. Lo studio piombo da tre ricercatori principali accademici: Dott. Paul Aisen dall'università della California del Sud e DRS. Reisa Sperling e Keith Johnson dall'ospedale delle donne e di Brigham e dal policlinico di Massachusetts, facoltà di medicina di Harvard.

“Siamo molto emozionanti circa il progetto AVANTI 3-45, mentre stiamo mirando vigoroso all'amiloide nella fase fattibile più iniziale dello spettro di malattia, con il trattamento adeguato alla quantità di amiloide in cervello,„ ha detto Aisen, co-cavo del ACTC.

Oltre agli Stati Uniti, questi studi saranno intrapresi a nel Giappone, nel Canada, in Australia, Singapore ed Europa. I partecipanti sono le età 55-80 chi sono considerati clinicamente normale con piccolo a nessun danno conoscitivo. Alcuni partecipanti sono sotto la soglia per l'elevazione dell'amiloide ma sono ad ad alto rischio per ulteriore capitalizzazione. Mentre alcuni altri partecipanti hanno elevato i livelli di amiloide nel cervello e sono ad ad alto rischio per la progressione a danno conoscitivo delicato.

“Questa è realmente una promessa, larga scala/sforzo del multi-sito, per vedere se possiamo fare qualunque innovazioni nella prevenzione del morbo di Alzheimer. La capacità di muoversi in avanti con questa ricerca in un modo sicuro durante il COVID evidenzia la capacità affinchè la clinica si adatti alle sfide correnti e continuare a cercare i modi impedire morbo di Alzheimer,„ ha detto Bardach.

Il gruppo al Regno Unito è stato estremamente dinamico e creativo in termini di individuazione dei modi muoversi in avanti con la loro ricerca mentre tiene ognuno sicuro. “Dimostra la dedica dei nostri partecipanti della ricerca e personale di ricerca in potere superare le barriere per fare questo accadere,„ ha detto.

I ricercatori a SBCoA sono estremamente riconoscenti per i loro volontari, i volontari sono il solo modo che troviamo le risposte e che realizziamo i progressi scientifici. Siamo promettenti circa questa ricerca ed apprezziamo la volontà dei nostri partecipanti di commettere il tempo e sforzo ad aiutarci a trovare le risposte,„ ha detto Bardach.

L'erica Nichols, amministratore di test clinici a SBCoA ha riassunto questa pietra miliare dicendo, “questo è una storia piena di speranza, durante il momento, dove c'è così tanto negativo e la gente deve sapere che il Regno Unito là fuori sta combattendo per la salubrità ed il benessere della nostra comunità, della nazione e del mondo, facendo maturare questa malattia terribile.„