Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I bambini prematuri sono esposti agli alti livelli acustici nell'incubatrice, manifestazioni studiano

Che cosa i bambini prematuri sentono mentre si trovano in un'incubatrice? Quella è la domanda indirizzata da un gruppo interdisciplinare dall'università medica di Vienna, piombo da Vito Giordano (neuroscenziato alla divisione della neonatologia, della terapia intensiva pediatrica e di Neuropediatrics al centro completo per pediatria (CCP) dell'università medica di Vienna) e dal fisiologo Matthias Bertsch di musica dall'università di musica e delle arti dello spettacolo nello studio recente “il suono di silenzio„, pubblicato nel giornale “frontiere in psicologia„.

Questo studio indica che i bambini prematuri sono esposti ad un ad alto livello di disturbo nell'incubatrice, specialmente se sono su supporto respiratorio nell'unità di cure intensive neonatale (NICU).

Secondo i dati dall'organizzazione mondiale della sanità (WHO), circa 15 milione bambini all'anno nascono prematuramente, la proporzione che varia fra 5% e 18% secondo il pæse d'origine. Malgrado i miglioramenti generali nella medicina di terapia intensiva, molti bambini prematuri affrontano tutta la vita i danni.

L'esperienza intrauterina di audizione differisce forte dal caricamento uditivo extrauterine incontrato in un'unità di cure intensive neonatale (NICU).

“È soprattutto disturbi a bassa frequenza (nota: inferiore a 500 hertz) che sono trasmessi e filtrati attraverso l'organismo della madre. Parecchi studi hanno indicato che il livello acustico dentro il NICU lontano supera ripetutamente la soglia raccomandata del dB 35. I segnali dai dispositivi di sorveglianza, alto dalla conversazione, dall'apertura improvvisa delle porte o dalle procedure mediche provocano un ad alto livello di rumore di fondo e raggiungono i valori di picco ben sopra il dB 100,„ spiega Giordano.

Tuttavia, gli alti livelli acustici possono piombo all'indebolimento dell'udito o persino alla perdita dell'udito - l'incidenza che è fra 2% e 10% in bambini molto prematuri, rispetto a soltanto 0,1% -0,2% in infanti sopportati al termine. “I bambini prematuri in un'incubatrice mancano della filtrazione e dell'assorbimento naturali di rumore di fondo che si presenta nell'utero della madre.„

“I nuovi stimoli e/o disturbi acustici hanno un profondo impatto sopra maturazione postnatale del sistema uditivo, come precisato dall'esperto di Vienna dell'università medica. Tuttavia, il silenzio, che piombo alla privazione, una sensibilità dell'isolamento, è alto altrettanto nocivo quanto gli stimoli. Il problema non è essenzialmente nuovo: al giorno d'oggi, i concetti educativi e gli indicatori visivi per diminuire il disturbo sono già standard in reparti neonatali.

La fabbricazione dell'incubatrice diffonde udibile a tutti

Lo scopo dello studio recentemente pubblicato era in primo luogo di registrare la dinamica dei suoni dentro un'incubatrice e secondariamente di permettere ad altri di capire l'esperienza di audizione nei bambini prematuri.

“Ognuno, particolarmente clinici, infermieri, terapisti di musica e genitori ora può immaginare che cosa sonda come dentro l'incubatrice ascoltando gli esempi dei suoni stessi. Dentro sonda abbastanza differente da fuori, poiché l'incubatrice funge da ripetitore basso, cioè le frequenze più basse inferiore a 250 hertz sono significativamente più rumorose,„ spiega il fisiologo Matthias Bertsch di musica.

I risultati dello studio indicano che l'incubatrice ha “un effetto protettivo„, particolarmente contro il media ed i suoni ad alta frequenza, ma amplia i suoni più bassi di frequenza. Inoltre, il coperchio dell'incubatrice non ha praticamente effetto protettivo contro disturbo, c'è un aumento nei suoni ad alta frequenza quando le porte di accesso sono lasciate aperte e c'è un alto livello acustico generato da un'unità respiratoria di sostegno.

“Che ascoltatori trovano particolarmente sorprendente è quanto rumoroso questi respiratori possono diventare dentro l'incubatrice, anche se il flusso d'aria leggermente è aumentato soltanto. Ad un'alta portata con il suono di urlo associato, l'aumento è tale che uguaglia al disturbo di un aspirapolvere ad una distanza di un metro (dB 75)„, gli autori di studio spiega.

Neonatologists quindi si consiglia per fissare la corrente d'aria delle unità respiratorie di sostegno al minimo necessario.

“Riteniamo che sia importante sollevare la consapevolezza del problema, non solo con le tabelle acustiche del livello acustico ma con i risultati udibili comprensibili„, gli autori evidenziano.

Le conseguenze dell'esposizione iniziale a disturbo possono essere vaste, per esempio capacità alterata di discriminare il discorso confrontato ai bambini sopportati al termine, che è stato dimostrato in uno studio parallelo sullo stesso gruppo di studio. Ciò è stata condotta nel luglio 2019 sotto la supervisione del neurolinguist Lisa Bartha-Doering al centro completo per la pediatria (CCP) ed è stata pubblicata nel giornale “la neuroscienza conoscitiva inerente allo sviluppo„

Questi risultati di studio indicano che è importante da investire in nuove tecnologie ed i nostri gruppi di ricerca corrente stanno lavorando a tali nuove tecnologie per migliorare la comodità acustica ed il risultato a lungo termine dei nostri più piccoli pazienti.„

Angelika Berger, testa della divisione della neonatologia, della terapia intensiva pediatrica e di Neuropediatrics, università medica di Vienna

Source:
Journal reference:

Bertsch, M., et al. (2020) The “Sound of Silence” in a Neonatal Intensive Care Unit—Listening to Speech and Music Inside an Incubator. Frontiers in Psychology. doi.org/10.3389/fpsyg.2020.01055.