Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori estraggono la concessione per studiare perché i pazienti COVID-19 perdono il loro odorato

I ricercatori all'università di città universitaria medica di colorado Anschutz hanno estratto una concessione per studiare perché molti infettati con Covid-19 perdono il loro odorato.

“Il virus comincia spesso nel radiatore anteriore prima della fabbricazione del suo modo ai polmoni,„ ha detto Diego Restrepo, il PhD, professore della cella e della biologia dello sviluppo all'università di scuola di medicina di colorado di cui il laboratorio ha estratto il mese scorso la concessione $125.000 dagli istituti della sanità nazionali recenti. “Pensiamo che questo possa scintillare una risposta infiammatoria che rilascia le citochine che a loro volta fanno tacere i neuroni sensoriali olfattivi nel radiatore anteriore.„

I ricercatori hanno trovato che il segno neurologico principale di Covid-19 è perdita di odore senza congestione nasale significativa. È spesso uno dei primi sintomi dell'infezione. Quello piombo alcuno credere che il virus mirasse ai sensi nei modi che altri virus non fanno.

Restrepo con il co-ricercatore Maria Nagel, MD, professore della neurologia e dell'oftalmologia alla scuola di medicina del CU, userà le culture olfattive umane dell'epitelio per studiare come il coronavirus novello potrebbe alterare le celle ed i circuiti che individuano gli stimoli e creano l'impressione. Il gruppo studierà se manipolare una proteina chemosensory chiave chiamata TRPM5 può inibire o stimolare da una cascata infiammatoria indotta da virale. Poi proveranno se l'acido flufenamic della droga approvata dalla FDA altera l'infiammazione e l'infezione virale dell'epitelio olfattivo.

C'è un'ipotesi che i microvilli, che sono sporgenze sulla membrana cellulare, sono compresi nella rilevazione del virus e che iniziano una risposta infiammatoria immune,„ Restrepo ha detto. “È che buon o cattivo?„

Diego Restrepo, PhD, il professor della cella e della biologia dello sviluppo, università di scuola di medicina di colorado

Nella maggior parte dei pazienti, l'odorato i rendimenti in circa due settimane ma in un sottoinsieme di quelle infettato, persiste per i mesi dovuto che scienziati ritengono è danneggiamento dei neuroni sensoriali olfattivi responsabili della rilevazione degli odori.

“Una funzionalità emozionante di questo progetto è che stiamo delucidando i meccanismi dell'infezione SARS-CoV-2 dei neuroni olfattivi che possono fare luce come il virus e l'infiammazione associata possono pregiudicare i neuroni all'interno del cervello,„ su Nagel hanno detto. “Questo è particolarmente importante perché le complicazioni neurologiche multiple connesse con Covid-19 continuano ad emergere.„

Queste comprensioni eventualmente offriranno una migliore finestra in come il virus funziona.

“Pensiamo che quello scoprire come il virus attacca i neuroni connessi con l'odore ci aiuti meglio a capire come si comporta,„ Restrepo abbia detto. “E quello ha potuto infine piombo per migliorare le terapie in futuro.„