Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio può piombo ai trattamenti più efficaci per infiammazione intestinale cronica

L'individuazione del trattamento giusto per la gente che vive con l'infiammazione intestinale cronica, anche conosciuto come la malattia di viscere infiammatoria (IBD), ha potuto presto ottenere più facile. Il giorno di IBD del mondo accade il 19 maggio ogni anno, con lo scopo a consapevolezza dell'aumento circa l'atto di stimolo e di malattia.

IBD è uno stato equo comune. Fra 35000 e 40000 persone in Norvegia viva con la diagnosi. Ogni anno approssimativamente 3500 persone sono diagnosticate.

Tuttavia, è stato difficile da trovare il giusto trattamento dai sintomi, il corso della malattia e l'effetto del farmaco varia così tanto da personale.

Lo scopo della nostra ricerca è di sviluppare gli strumenti che ci dicono che cosa il corso della malattia assomiglierà per ad ogni paziente, di modo che possono ricevere un trattamento mirato a.„

Ann Elisabet Østvik, professore associato, dipartimento di medicina clinica e molecolare, università norvegese di scienza e tecnologia

Østvik è egualmente un medico principale all'ospedale della st Olavs a Trondeim.

La latta di IBD dura le decadi

L'infiammazione intestinale cronica pregiudica spesso i giovani. Tipicamente, i pazienti sono giovani adulti e molti sono già diagnosticati nell'infanzia.

“I reclami variano da quasi impercettibile ad uno stato globale diminuito, ad un dolore addominale, ad una diarrea ed alla necessità sempre essere vicini ad una toilette. Poiché i reclami possono durare finchè 30 anni, IBD possono diminuire significativamente la qualità di vita per la gente che è commovente,„ dice Østvik.

Nessun trattamento per ognuno

L'infiammazione intestinale cronica si riferisce a due circostanze principali: colite ulcerosa e morbo di Crohn. La colite ulcerosa pregiudica soltanto il colon, con infiammazione superficiale. Il morbo di Crohn può pregiudicare tutte le parti del tratto gastrointestinale, dalla bocca all'ano, ma si presenta il più comunemente nella transizione fra l'intestino tenue e l'intestino crasso.

“Il trattamento per i due moduli è il più o meno stesso. Ma è difficile da predire come la malattia si svilupperà,„ dice Arne Kristian Sandvik, un professore nel dipartimento di NTNU di medicina clinica e molecolare e di un medico principale all'ospedale della st Olav.

Spesso, medici provano i farmaci più delicati in primo luogo e raggiungono quei più forti come stati necessari. Ma che impianti per alcuni pazienti necessariamente non funziona per altri.

Strumenti di sviluppo

Oggi il servizio sanitario manca degli strumenti che potrebbero predire un corso probabile della malattia per ogni paziente ed il migliore trattamento in ogni caso.

“Lo scopo del gruppo di ricerca di IBD è affinchè i risultati della ricerca permetta di dividere i pazienti con IBD nei sottogruppi, in cui il corso della malattia ed i risultati del trattamento sono più simili. Questa divisione eventualmente ci permetterà di fornire il trattamento più efficace e continuare per ogni persona,„ dice il professor Sandvik.

Rompendo i pazienti in questi gruppi differenti, potrebbe per esempio essere fatto secondo dove nel sistema intestinale l'infiammazione è, che genere di infiammazione è differenze implicate e molecolari nel trattamento infiammatorio. Per ottenere una generalità adeguata, i pazienti devono essere tenuti la carreggiata a lungo.

Collaborazione interdisciplinare

Il gruppo di ricerca di IBD a Trondeim è stato costituito nel 2007 all'iniziativa del professor Sandvik.

Questo anno, il gruppo di ricerca è stato accordato lo stato di un CAG - gruppo accademico clinico, che è stato costituito in collaborazione dal servizio sanitario della Norvegia e dal NTNU regionali centrali. CAG è un nuovo modello in Norvegia, progettata per portare la ricerca più vicino ai pazienti e per assicurare i risultati della ricerca che avvantaggieranno rapidamente i pazienti.

“Mentre i risultati della ricerca emergono, abbiamo progetti in corso in corso ed i risultati scorrono continuamente,„ dice Østvik. “Come componente del CAG di recente creazione, stiamo lanciando un progetto che comprende raccogliere i pazienti materiali e seguenti pazienti col passare del tempo, per complessivamente cinque anni.

Questo studio longitudinale sarà importante nella medicina di sviluppo di precisione. Generiamo i risultati lungo la strada nel corso della raccolta e questo materiale fornisce la base per i risultati della ricerca importanti per parecchi anni a venire.„

Il gruppo è altamente interdisciplinare ed ha diventato 12 impiegati con gli ambiti di provenienza in gastroenterologia, professione d'infermiera, patologia, biologia molecolare e biologia cellulare. Il gruppo di ricerca di IBD egualmente include i clinici che conducono i trattamenti quotidiani di tantissimi pazienti di IBD ai vari ospedali del partner.