Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il ricercatore del centro del Cancro di Hollings è sovvenzionati di NSC per gli studi di immunoterapia del cancro

Il ricercatore Jessica Thaxton, Ph.D. del centro del Cancro di Hollings, è il destinatario di due concessioni che ammontano a $3,4 milioni dall'istituto nazionale contro il cancro (NCI) per il suo lavoro nell'immunoterapia del cancro e nello sforzo delle cellule, uno di cui fa parte dell'iniziativa di Moonshot del Cancro sul immunometabolism.

L'immunoterapia è un modulo di trattamento del cancro che usa le proprie celle immuni dei pazienti per combattere il loro cancro. Capendo l'ambiente dentro un tumore solido, il microenvironment, è molto importante. Le celle immuni possono entrare in un tumore nel tentativo d'uccidere il tumore, ma l'interno del tumore è duro. Quindi, le celle immuni d'infiltrazione affrontano uno sforzo profondo che compromessi la loro funzione. È molto probabile che l'immunoterapia riesce in pazienti che hanno microenvironments meno soppressivi e meno duri, lei ha spiegato.

Gradisco pensare che stiamo esaminando l'immunoterapia con una lente differente.„

Jessica Thaxton, Ph.D., assistente universitario, istituto universitario di medicina all'università di Carolina del Sud medica.

Ricerche di laboratorio di Thaxton lo sforzo che le celle immuni affrontano nel microenvironment del tumore per scoprire i modi sormontare questa sfida ed invigorire l'immunità contro i tumori. Le due concessioni di NSC interessano entrambe il lo studio delle cellule T CD8 nel microenvironment solido del tumore; tuttavia, hanno approcci differenti.

L'un progetto, sfruttamento di disfunzione immune indotta da stress di ER per migliorare l'immunoterapia, studia come le risposte a cellula T allo sforzo nel microenvironment del tumore insidia la loro capacità di generare l'energia per combattere la crescita del tumore. Il secondo progetto esamina come la risposta di sforzo determina l'esaurimento nelle cellule T e nell'effetto dell'esaurimento cronico sulla risposta alla terapia del blocco del controllo nei pazienti del sarcoma. Questa ricerca fornirà informazioni apprezzate su come lo sforzo del tumore cambia sia il metabolismo a cellula T che la funzione.

Le celle fanno una risposta intrinseca di sforzo regolamentare, da una molecola chiamata BENEFICIO ACCESSORIO, che sembra guidare che cosa è sbagliato con le cellule T nel microenvironment del tumore. Sembra che il BENEFICIO ACCESSORIO possa determinare come una cellula T genera l'energia nello sforzo dei tumori solidi. Inoltre, il braccio cronico della risposta di sforzo è a gioco in cellule T esaurite, Thaxton ha detto. Le cellule T esaurite funzionano a mala pena, ma realmente, quelle celle dovrebbero essere rispondenti e mortali le celle del tumore. Di conseguenza, mirare alla risposta di sforzo in malati di cancro tiene il potenziale per l'aumento dell'efficacia di immunoterapia. Il gruppo di Thaxton ha indicato che mirare alla risposta di sforzo può eliminare i tumori solidi.

Per i suoi studi correnti, il suo laboratorio partnered con altri ricercatori del centro del Cancro di Hollings per ottenere i campioni umani del tumore. Una di quelle collaborazioni è con Lee Leddy, M.D., che esegue gli ambulatori per eliminare i sarcomi. I sarcomi sono uno dei tumori solidi più immunogeni, in modo da significa che il tumore provoca una risposta immunitaria. Il laboratorio di Thaxton ha trovato sempre tantissime celle immuni nei più di 50 campioni del tumore che hanno ricevuto. Le celle immuni sono usate per studiare le vie complesse di risposta di sforzo in ogni cellula T. Egualmente stanno cominciando studiare i tumori della cavità orale in collaborazione con il chirurgo David Neskey, M.D. del collo e della testa.

Thaxton, che usa i modelli e gli studi animali dell'essere umano, ha detto che preferisce la combinazione di scienze di base e di traduzione per assicurarsi che la ricerca restasse clinicamente pertinente e potesse essere usata per creare le nuove terapie per i pazienti. Come centro di ricerca clinico, MUSC è ben adattato per la ricerca preclinica, Thaxton spiegato, che ha iniziato il suo laboratorio quadriennale fa ed accredita il suo successo iniziale al premio clinico dell'oncologia il NSC K di Paul Calabresi. Ha costituito un fondo per la sua ricerca dal 2016 al 2019.

“Molti gruppi di ricerca stanno studiando le simili componenti, o i temi, nella ricerca sul cancro. Il premio di Calabresi mi ha dato più tempo di capire che cosa posso fare diversamente nella ricerca di immunoterapia del cancro. Ho guardato cui altri ricercatori stavano facendo ed ho determinato dove c'era uno spazio nella ricerca ed ho inventato un modo soddisfare quel bisogno.„

Il laboratorio di Thaxton funziona in un ambiente del gruppo, che lo rende più facile facilitare le connessioni fra il vari animale ed esperimenti dell'essere umano. Il gestore Katie Hurst del laboratorio è stato influente nel determinare la ricerca in avanti, specialmente poiché il suo inseguimento di una lastra di MUSC del grado di salute pubblica ha migliorato la ricerca sul cancro in corso di disparità a Hollings. Reclutando i ricercatori con varie abilità e resistenze, Thaxton ha detto che gli ha permesso di sviluppare le forti fondamenta per ricerca sul cancro approfondita. “Ora il laboratorio ha reclutato i membri con molecolare e competenza biochimica in moda da poterci continuare noi ad indirizzare duro alle domande di studio nell'immunoterapia del tumore,„ ha aggiunto.

Sulla base del successo iniziale con le cellule T, il laboratorio egualmente esplorerà dallo lo sforzo guidato da tumore in altre celle immuni, quali i macrofagi e le celle di uccisore naturali. Questa vasta portata contribuirà a radunare il puzzle crescente nella comprensione dei sistemi immunitari e dei cancri dei pazienti.

“In generale, sono il più fiero del fatto che stiamo adottando un approccio differente ad immunoterapia del cancro mirando alla risposta a cellula T di sforzo,„ Thaxton ho detto. “Questo lavoro informerà lo sviluppo della droga e tiene la promessa immensa generare le migliori terapie per i malati di cancro.„