Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il disaccordo della tecnologia fra gli abbienti senior del `' ed i poveri del `' intorbida la risposta pandemica

Riunioni della famiglia sullo zoom e su FaceTime. Ordini online dalle drogherie e dalle farmacie. Nomine di Telehealth con i medici.

Questi hanno stato salvavite per molti adulti più anziani che restano a casa durante la pandemia di coronavirus. Ma uno spostamento senza precedenti alle interazioni virtuali ha un lato negativo: Tantissimi anziani non possono partecipare.

Fra loro sono gli adulti più anziani con demenza (14% di quei 71 e più vecchio), perdita dell'udito (quasi due terzi di quei 70 e più vecchio) e la visione alterata (13,5% di quei 65 e più vecchio), che possono avere una difficoltà facendo uso delle unità digitali e dei programmi progettati senza loro bisogni in mente. (Pensi le piccoli icone, caratteri del difficile--read, intitolare insufficiente fra le transenne.)

Molti adulti più anziani con le risorse finanziarie limitate anche non possono potere permettere le unità o le tasse di servizio di Internet associate. (Metà degli anziani che vivono da solo e 23% di quelli nelle famiglie per due persone non possono permettere le necessità di base.) Altri non sono esperti a usando la tecnologia e non mancano dell'assistenza imparare.

Durante la pandemia, che ha colpito specialmente duro gli adulti più anziani, questo disaccordo fra la tecnologia “abbienti„ e “i poveri„ ha conseguenze gravi.

Gli adulti più anziani nel gruppo “degli abbienti„ hanno più accesso alle interazioni ed ai servizi sociali virtuali del telehealth e più opportunità garantire le offerte essenziali online. Nel frattempo, “i poveri„ sono al maggior rischio di isolamento sociale, rinunciando all'assistenza medica ed essendo senza alimento o altri punti necessari.

Il Dott. Charlotte Yeh, capo ispettore sanitario per i servizi di AARP, le difficoltà osservate si è associato con la tecnologia questo anno quando prova a distanza ad insegnare a suo padre di 92 anni a come usare un iPhone. Vive a Boston; le sue vite del padre a Pittsburgh.

Yeh la madre aveva trattato sempre la comunicazione per le coppie, ma era in una casa di cura dopo l'ospedalizzazione per la polmonite. A causa della pandemia, la casa ha avuta chiuso agli ospiti. Per parlare con lei ed altri membri della famiglia, Yeh il padre ha dovuto ricorrere alla tecnologia.

Ma vari danni messi nel mezzo: Yeh il padre è cieco in un occhio, con perdita dell'udito severa e un impianto cocleare ed ha avuto conversazioni di audizione di difficoltà sopra il iPhone. Ed era più difficile Yeh del pensato di trovare un iPhone di facile impiego app che traduce esattamente il discorso in titoli.

Spesso, i membri della famiglia proverebbero ad organizzare le riunioni dello zoom. Per questi, Yeh il padre ha utilizzato un computer ma ancora ha avuto problemi perché non potrebbe leggere i titoli molto piccoli sullo zoom. Una nipote tecnologia-di buon senso ha risolto quel problema connettendo una compressa con un programma separato della trascrizione.

Quando Yeh la madre, che era 90, è venuto a casa all'inizio d'aprile, i medici che la curano per il cancro polmonare metastatico hanno voluto concordare le visite del telehealth. Ma questo non potrebbe accadere tramite cellulare (lo schermo era troppo piccolo) o suo computer (troppo duro muoverlo intorno). I medici potrebbero esaminare le lesioni intorno alla bocca della donna più anziana soltanto quando una compressa è stata tenuta appena all'angolo retto, con la torcia elettrica di un telefono la hanno puntata per indicatore luminoso extra.

“Era come un circo a tre piste,„ Yeh ha detto. La sua famiglia ha disposta dei mezzi stati necessari per risolvere questi problemi; molti non fanno, lei hanno notato. Yeh madre morta a luglio; suo padre ora sta vivendo da solo, rendendolo più dipendente dalla tecnologia che mai.

Quando la pianificazione di salubrità di SCANSIONE, una pianificazione di vantaggio di Assistenza sanitaria statale con 215.000 membri nella California, ha esaminato i sui membri più vulnerabili dopo che il colpo pandemico, ha scoperto che circa un terzo non ha avuto accesso alla tecnologia stata necessaria per una nomina del telehealth. I centri per Assistenza sanitaria statale & servizi di Medicaid avevano ampliato l'impiego di telehealth a marzo.

Altre barriere egualmente hanno ostacolato a distanza i membri della scansione del servizio. Molta gente ha avuto bisogno dei servizi di traduzione, che sono difficili da concordare le visite del telehealth. “Abbiamo realizzato che barriere linguistiche è una grande cosa,„ ha detto EVE Gelb, il vice presidente senior della scansione dei servizi di sanità.

Quasi 40% dei membri della pianificazione hanno emissioni della visione che interferiscono con la loro capacità di utilizzare le unità digitali; 28% hanno un indebolimento dell'udito clinicamente significativo.

“Dobbiamo mirare agli interventi per aiutare questa gente,„ Gelb ha detto. La SCANSIONE sta studiando la possibilità di inviare a comunità gli ufficiali sanitari nelle case dei membri vulnerabili per aiutarli per condurre le visite del telehealth. Inoltre, può dare a membri le unità di facile impiego, con le funzioni essenziali già installi, per tenere a casa, Gelb ha detto.

La salubrità del punto di riferimento servisce un gruppo altamente vulnerabile di 42,000 persone in 14 stati, introducente i servizi nelle case dei pazienti. Il suo paziente medio ha quasi 80 anni, con otto condizioni mediche. Dopo le settimane primissime della pandemia, il punto di riferimento ha fermato in persona le visite alle case perché i dispositivi di protezione individuale, o il PPE, hanno scarseggiato.

Invece, il punto di riferimento ha provato a consegnare a distanza la cura. Presto ha scoperto che più poco di 25% dei pazienti ha avuto tecnologia appropriata ed ha saputo usarla, secondo Nick Loporcaro, il direttore generale. “Telehealth non è la panacea, particolarmente per questa popolazione,„ ha detto.

Il punto di riferimento pianificazione sperimentare con cui chiama “telehealth facilitato„: personale non sanitario che porta le unità alle case dei pazienti e che gestisce le visite del telehealth. (Ora ha abbastanza PPE per permettere questo.) E, anche, sta esaminando la tecnologia che può dare ai membri.

L'un'attenzione di guadagno alternativa è GrandPad, una compressa caricata con ai i apps adatti a senior progettati per gli adulti 75 e più vecchio. A luglio, l'associazione nazionale di PASSO, di cui i membri eseguono i programmi che forniscono i servizi completi agli anziani delicati che vivono a casa, ha annunciato un'associazione con GrandPad per incoraggiare l'approvazione di questa tecnologia.

“Ognuno sta rimescolando per muoversi verso questo nuovo modello remoto di cura e cercando le opzioni,„ ha detto Scott Lien, il co-fondatore della società e direttore generale.

Il PASSO Michigan sudorientale ha approvvigionato 125 GrandPads per i membri altamente vulnerabili dopo la chiusura dei cinque centri a marzo in cui gli anziani ricevono i servizi. Le unità sono riuscite “notevolmente„ nella facilitazione del sociale video-scorso e le interazioni del telehealth e gli infermieri e gli assistenti sociali concedere rispondere ai bisogni emergenti, hanno detto Roger Anderson, Direttore senior di supporto operativo e di innovazione.

Un'altra alternativa è la tecnologia da iN2L (un acronimo per non è mai troppo recente), una società che si specializza nella gente del servizio con demenza. In Florida, nel quadro di nuovo programma promosso dal dipartimento dello stato di più vecchi affari, le compresse di iN2L caricate con il contenuto demenza-specifico si sono distribuite a 300 case di cura ed ai centri viventi assistiti.

Lo scopo è di aiutare gli anziani con danno conoscitivo a connettere virtualmente con gli amici e la famiglia ed impegnarsi nelle attività online che facilitano l'isolamento sociale, ha detto Sam Fazio, Direttore senior di cura di qualità e della ricerca psicosociale all'associazione del Alzheimer, un partner nello sforzo. Ma a causa dei vincoli di bilancio, soltanto due compresse stanno inviande ad ogni comunità a lungo termine di cura.

Le famiglie riferiscono che può essere difficile da programmare il tempo adeguato con i cari quando soltanto alcune unità sono disponibili. Ciò è accaduto alla madre di 77 anni di Maitely Weismann dopo che è entrato in una funzione di cura a corto di personale di memoria di Los Angeles a marzo. Dopo avere veduto quanto era duro di connettere, Weismann, che vive in Los Angeles, ha dato a sua madre un iPad ed ha impiegato un aiutante per assicurarsi che la madre e la figlia potessero parlare ogni notte.

Senza l'assistenza dell'aiutante, la madre di Weismann finirebbe casualmente fare una pausa il video o spegnere l'unità. “Probabilmente ha voluto raggiungermi fuori e toccare e quando ha toccato lo schermo che sarebbe andato spazio in bianco e si lascerebbe prendere dal panico,„ Weismann ha detto.

Che cosa stato necessario sta andando in avanti? Laurie Orlov, fondatore del blog che invecchia il controllo tecnologico sul posto, ha detto le case di cura, centri viventi assistiti e le comunità senior devono installare i servizi a livello comunitario di Wi-Fi - qualcosa di che molte manchino.

“Dobbiamo permettere alle riunioni dello zoom. Abbiamo bisogno della capacità di mettere la tecnologia vocale nelle diverse stanze, in modo dalla gente può accedere a Amazon Alexa o googlare i prodotti,„ ha detto. “Abbiamo bisogno di più attività di gruppo che permettono ai residenti multipli di comunicare a vicenda virtualmente. Ed abbiamo bisogno dei venditori di impacchettare la connettività, le unità, l'addestramento ed il servizio in pacchetti progettati per gli adulti più anziani.„

Notizie di salubrità di KaiserQuesto articolo è stato ristampato da khn.org con l'autorizzazione delle fondamenta di Henry J. Kaiser Family. Le notizie di salubrità di Kaiser, un servizio di notizie editorialmente indipendente, sono un programma delle fondamenta della famiglia di Kaiser, un organismo di ricerca indipendente di polizza di sanità unaffiliated con Kaiser Permanente.