Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio esamina gli effetti della transizione alle pianificazioni di salubrità di alto-franchigia ed ai risultati cardiovascolari di maggiore

Nel primo studio per esaminare l'associazione fra gli alti costi vivi e gli eventi cardiovascolari avversi, la ricerca piombo dall'istituto di sanità del pellegrino di Harvard trova che le persone con i fattori di rischio della malattia cardiovascolare che hanno passato alle pianificazioni di salubrità di alto-franchigia (HDHPs) non hanno avvertito il rischio aumentato di attacco di cuore o di colpo.

Lo studio, “l'associazione fra la commutazione ad una pianificazione di salubrità di Alto-franchigia ed i risultati cardiovascolari importanti„ compare il 24 luglio nella rete di JAMA aperta.

La malattia cardiovascolare uccide più gente negli Stati Uniti che qualunque altra circostanza, rappresentante 30% delle morti nel 2017. I miglioramenti nella mortalità cardiovascolare hanno cominciato a rallentare una decade fa e gli eventi cardiovascolari avversi di maggiore quali il colpo e l'infarto miocardico hanno cominciato ad aumentare fra il minorenne 65 degli adulti.

Le ragioni per queste tendenze sono poco chiare, ma gli esperti hanno proposto le cause quale l'inizio più iniziale dei fattori di rischio cardiovascolari, ristagno di cura preventiva e un cambiamento nella copertura di assicurazione sanitaria nelle preoccupazioni degli Stati Uniti circa il contributo di assicurazione sanitaria a questi tende è basato sull'espansione rapida di HDHPs e sulla ricerca precedente circa gli effetti sulla salute di alti costi vivi.

Il gruppo di studio ha esaminato gli effetti di una transizione ad un HDHP sul rischio di risultati cardiovascolari avversi di maggiore quali infarto miocardico ed il colpo.

La popolazione di studio, ricavata da un grande regime assicurativo di servizio sanitario nazionale, ha incluso le persone con i fattori di rischio per la malattia cardiovascolare che sono stati iscritti continuamente alle pianificazioni di salubrità di basso franchigia (<$500) durante l'anno del riferimento seguito da fino a 4 anni nella alto-franchigia (? $1000) pianificazioni dopo un'opzione datore di lavoro-affidata.

Il gruppo di controllo abbinato ha incluso le persone con gli stessi fattori di rischio che sono stati iscritti contemporaneo alle pianificazioni di basso franchigia. I ricercatori hanno studiato il tempo al primo evento cardiovascolare avverso principale, definito come il colpo o infarto miocardico.

I risultati di studio indicano che i membri di HDHP non hanno avvertito un aumento negli eventi cardiovascolari avversi di maggiore rispetto alle persone nelle pianificazioni di basso franchigia.

Sulla base della ricerca precedente di pianificazione di salubrità di alto-franchigia, avevamo supposto che quelli con i fattori di rischio per la malattia cardiovascolare avvertissero gli aumenti negli eventi cardiovascolari avversi di maggiore dopo che un'opzione alle pianificazioni di salubrità di alto-franchigia, ma questa non è risultato essere il caso,„

Wharam franco, autore principale di studio e professore associato, dipartimento di medicina di comunità, istituto di sanità del pellegrino di Harvard, facoltà di medicina di Harvard

Il Dott. Wharam aggiunge, “HDHPs comprende tipicamente le funzionalità quali il minimo o nessun costi vivi per i farmaci ed i servizi preventivi.

Il nostro studio ha individuato i piccoli cambi nell'uso cardiovascolare del farmaco e nei servizi preventivi che possono avere membri protetti di HDHP dagli eventi cardiovascolari avversi aumentati.

Questi risultati forniscono una misura di riassicurazione che l'iscrizione di HDHP non è stata associata con un rischio aumentato apprezzabile di risultati cardiovascolari avversi di maggiore.

Ma i ricercatori avvertono che i responsabili della politica ed i datori di lavoro dovrebbero rimanere attenti nella promozione del HDHPs fra pazienti a basso reddito ed altri vulnerabili dati il potenziale per i risultati avversi di salubrità e finanziari che questo studio non ha indirizzato.

La ricerca dovrebbe anche estendere il tempo di seguito di valutare meglio i risultati a lungo termine e dovrebbe esaminare se la gente con HDHPs infine richiede i workups più intensivi ed i trattamenti più avanzati per gli eventi cardiovascolari.

Source:
Journal reference:

Wharam, J. F., et al. (2020) Association Between Switching to a High-Deductible Health Plan and Major Cardiovascular Outcomes. JAMA Network Open. doi.org/10.1001/jamanetworkopen.2020.8939.