Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il finanziamento di NIDA permette che gli scienziati del tempio continuino la ricerca critica di abuso di sostanza

L'abuso di sostanza è un problema sanitario di salute pubblica importante negli Stati Uniti, con circa 21 milione Americani diagnosticati con almeno un disordine di uso della sostanza. Soltanto 10 per cento delle persone, tuttavia, ricevono il trattamento per i disordini di uso della sostanza ed in molti casi gli efficaci, trattamenti duraturi sono limitati. Complicare quei problemi è il fatto che la base biologica per dipendenza in modo incompleto è capita.

Per le ultime due decadi, gli scienziati al centro per la ricerca di abuso di sostanza (CSAR) alla scuola di medicina di Lewis Katz alla Temple University stanno lavorando per avanzare la comprensione della base biologica di tossicodipendenza e degli atti delle droghe di abuso. Ora, grazie ad una concessione di $7.2M dall'istituto nazionale su abuso di droga (NIDA), quel lavoro è costituito un fondo per altri cinque anni. Ciò è il quarto rinnovo di cinque anni della concessione del centro di eccellenza di memoria di NIDA P30 ricevuta a CSAR.

Riteniamo incredibilmente fortunati per ricevere ancora una volta il supporto da NIDA. Il finanziamento di NIDA ha aiutato la ricerca interdisciplinare critica adottiva e le nuove collaborazioni fondamentalmente ad abusare la ricerca, sia all'interno di che oltre la Temple University.„

Ellen Unterwald, PhD, il professor di farmacologia alla scuola di medicina di Lewis Katz (LKSOM) e Direttore di CSAR

Secondo il Dott. Unterwald, la concessione del centro di eccellenza di memoria di NIDA P30 è stata una forza importante nella ricerca di trasporto sulle droghe di abuso alle nuove altezze al tempio. Dal 1998, CSAR ha fatto le numerose scoperte nelle aree di abuso di sostanza, di tossicodipendenza, di dolore e del HIV/AIDS. Durante i cinque anni ultimi soli, il centro P30 ha contribuito a 64 progetti di ricerca, con conseguente più di 150 documenti pari-esaminati.

Il rinnovo della concessione del centro di NIDA P30 permette al finanziamento continuato di una memoria amministrativa e della memoria di progetto pilota come pure il supporto della ricerca cinque svuota, compreso una memoria animale per i comportamenti in relazione con la dipendenza, una memoria biochimica di farmacologia, una memoria dell'immunologia e delle cellule, sistemi fisiologici e memoria integrata di dolore e una memoria di biologia molecolare. Le memorie di sostegno della ricerca hanno la capacità di assolvere una vasta gamma di mansioni, dalla fisiologia e dal comportamento animali di misurazione a valutare gli atti delle droghe nel nervoso e dei sistemi immunitari facendo uso delle tecniche biochimiche e molecolari.

Oltre al Dott. Unterwald, la facoltà del tempio e di CSAR che piombo le memorie include Toby K. Eisenstein, il PhD, co-direttore di CSAR; Martin W. Adler, PhD, Direttore di CSAR, del ms (emeritus) e Consigliere senior; Lee-Yuan Liu-Chen, PhD, il professor di farmacologia e di dermatologia; Scott Rawls, PhD, il professor di farmacologia; Thomas Rogers, PhD, Direttore del centro del tempio per infiammazione, di traduzione e ricerca clinica ed il professor del polmone all'istituto di Fels per ricerca sul cancro e biologia molecolare; e Maria E. Abood, PhD, il professor di anatomia e di biologia cellulare.

“Il finanziamento di NIDA ha fatto una parte importante nel permettere che CSAR effettui la ricerca di alta qualità, innovatrice, avanzata, rendente a tempio una risorsa nazionale per gli avanzamenti nel campo di biologia di dipendenza,„ il Dott. Unterwald ha aggiunto. “Guardiamo in avanti ad altri cinque anni di promozione della conoscenza delle fondamenta biologiche di abuso di sostanza e di lavorare per sviluppare e portare i nuovi trattamenti a quelli nel bisogno.„