Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Pitt di collaborazione riceve $7 milioni per valutare la terapia convalescente del plasma per COVID-19

Un gruppo dell'università di Pittsburgh, della medicina del Michigan, dell'università di Carolina del Sud medica e della medicina di Stanford. i ricercatori recentemente hanno ricevuto i fondi dal cuore nazionale, dal polmone e dall'istituto di sangue (NHLBI) in collaborazione con l'autorità avanzata biomedica di ricerca e sviluppo (BARDA), dalla parte dell'ufficio del segretario di aiuto per la preparazione e dalla risposta al ministero degli Stati Uniti dei servizi sanitari e sociali (HHS), ammontante a più di $7 milioni per studiare in collaborazione il ruolo di plasma convalescente impedire e la malattia delicata con in pazienti di COVID-19 nei sintomi attenuarsi la progressione della malattia delicato a severo.

Il plasma convalescente è derivato da sangue donato dalle persone che già hanno avute COVID-19 ed hanno recuperato. Il plasma convalescente contiene gli anticorpi che possono legare al virus che causa COVID-19 e lo neutralizzano. Corrente, il plasma convalescente può essere dato come trattamento per i pazienti nell'ospedale con COVID-19 severo o pericoloso, un trattamento chiamato immunizzazione passiva.

Condotto come componente della rete di collaborazione di NHLBI delle reti per la valutazione COVID-19 e dell'iniziativa terapeutica di strategie (CONNETTE), il test clinico di plasma convalescente COVID-19 dei pazienti esterni (C3PO) mira a valutare se l'immunizzazione passiva può essere una terapia sicura ed efficace nell'impedire la progressione delicato alla malattia severa o critica COVID-19 e capire l'impatto immunologico degli anticorpi anti-SARS-CoV-2 sulla malattia dopo immunizzazione passiva.

Stiamo andando reclutare i pazienti che sono ad ad alto rischio per sviluppare la malattia severa e possiamo essere più probabili da trarre giovamento da un trattamento preventivo, quali i pazienti oltre 50, quelli con la malattia di cuore, affezione polmonare o il diabete e pazienti che immunocompromised.„

Clifton Callaway, M.D., Ph.D., vicepresidente esecutivo della medicina di emergenza all'università di Pittsburgh

“Pensiamo che il plasma convalescente abbia la migliore probabilità di essere efficace se usato quando i pazienti stanno cominciando appena mostrare la replicazione virale di diminuzione di sintomi [per] e la risposta infiammatoria severa risultante che può essere così offensiva,„ ha detto Simone Glynn, M.D., M.P.H., capo dell'epidemiologia del sangue del NHLBI e ramo clinico di terapeutica. “Che cosa vogliamo scoprire è se questo plasma è abbastanza efficace tenere questi pazienti a rischio dal diventare un punto in cui hanno bisogno dell'ospedalizzazione.„

Secondo l'organizzazione mondiale della sanità, più di 8 milione di persone universalmente sono stati diagnosticati con COVID-19, la malattia respiratoria causata dalla sindrome respiratorio acuto severo Coronavirus 2 (SARS-CoV-2) e più di 646.000 sono morto dalla malattia.

C3PO studierà 600 pazienti COVID-19 a 50 centri medici degli Stati Uniti che presentano al pronto soccorso con la malattia delicata.