Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I servizi di telemedicina possono contribuire a ampliare l'accesso dei pazienti ad assistenza medica specializzata

I nuovi fornitori medici della sicurezza possono aumentare sostanzialmente i loro servizi di telemedicina con gli investimenti modesti in nuovo personale e nella tecnologia, un movimento che può aiutarli per ampliare l'accesso dei pazienti ad assistenza medica specializzata, secondo un nuovo studio di RAND Corporation.

Ma i guadagni sostenenti creati da telemedicina ampliata richiederanno le polizze più-generose di risarcimento dai debitori o dal reddito in corso da altre sorgenti quali le concessioni di governo, secondo i ricercatori.

Mentre lo studio ha messo a fuoco sulle esperienze in nove centri sanitari della comunità nella California che ha consentito l'accesso di telemedicina agli specialisti medici dalle loro cliniche di pronto intervento, i risultati hanno implicazioni circa come sostenere l'espansione rapida di telemedicina che è stata richiesta dagli sforzi distanzianti sociali avviati dalla pandemia novella di coronavirus.

Abbiamo trovato che i servizi di telemedicina possono estendere la cura per i servizi quali la psichiatria e la selezione diabetica di retinopatia nelle impostazioni che raggiungono le popolazioni underserved. Ma per sostenere tali miglioramenti, il governo federale ed altri che pagano necessità di assistenza medica di aumentare il loro supporto a lungo termine per i servizi di telemedicina.„

Lori Uscher-Pino, Senior Lead Author e Senior Policy Researcher, RAND Corporation

Ci sono circa 1.400 centri sanitari della comunità attraverso la nazione che serviscono 29 milione pazienti che sono principalmente a basso reddito.

I centri federalmente di supporto forniscono il pronto intervento completo alle popolazioni medicamente underserved, indipendentemente dal loro stato di assicurazione o capacità pagare i servizi.

I ricercatori del BORDO hanno esaminato le esperienze nelle cliniche iscritte ai modelli sostenibili di Telehealth in rete di sicurezza, che è stata costituita un fondo per dalle fondamenta di sanità della California dal 2017 al 2020.

Lo scopo del progetto era di contribuire a trasformare i centri sanitari partecipanti da a basso volume ai fornitori in grande quantità di telemedicina che sono dedicati a migliorare l'accesso a cura di specialità con la tecnologia.

I nove centri sanitari della comunità nel progetto hanno gestito le cliniche di salubrità principalmente nelle zone rurali della California.

In media, i centri sanitari avevano avvertito una leggera tendenza verso il basso nell'uso di telemedicina prima dell'inizio dell'iniziativa. Ma c'era un grande e un importante crescita nel volume di telemedicina all'inizio dell'iniziativa, che ha continuato ad aumentare col passare del tempo.

La maggior parte dei centri sanitari partecipanti ha contrattato con i terzi (tipicamente un venditore di telemedicina o un gruppo indipendente da specialisti) per i servizi di telemedicina.

In questo modello, un paziente visualizza il centro sanitario in cui ricevono tipicamente il pronto intervento ed è connesso ad uno specialista lontano che è impiegato da un'altra organizzazione.

Due dei centri sanitari soprattutto hanno usato i loro propri clinici per fornire i servizi di telemedicina. In questo modello, i centri sanitari multicentri che impiegano specialisti quali i fornitori di salute mentale connettono i pazienti -- via telemedicina -- alle cliniche che non hanno gli specialisti.

I centri sanitari della comunità spesi fra $4.400 e circa $250.000 per stabilire hanno ampliato i programmi di telemedicina, con la maggior parte della moneta che va alla nuova strumentazione.

Durante il progetto, il volume di telemedicina alle cliniche ha variato da più poco di 500 visite all'anno più di 7.000 ad all'anno.

Quasi la metà delle visite di telemedicina era con un fornitore comportamentistico di salubrità, mentre un altro quarto era per cura dell'occhio.

Altri specialisti comuni che forniscono la cura di telemedicina hanno incluso gli endocrinologi, i reumatologi ed i dermatologi.

Il personale dalla maggior parte dei centri sanitari ha riferito che i servizi di telemedicina erano probabilmente permanenti, ma che i fattori finanziari avrebbero determinato la portata dei servizi.

Gli amministratori a tutte cliniche hanno detto che la telemedicina era un centro di costo per le loro organizzazioni ed hanno identificato parecchi fattori che lo rendono difficile affinchè i centri sanitari si rompessero anche su telemedicina.

Le barriere che hanno aumentato i costi comprendono un'alta tariffa dell'assente, la connettività limitata, le restrizioni che non permettono che alcuni fornitori forniscano i servizi di telemedicina, le visite di telemedicina che prendono lo spazio che potrebbe essere usato per le visite più-proficue ed i costi connessi con i fornitori di telemedicina di commutazione.

La valutazione del BORDO raccomanda che le cliniche impieghino un coordinatore di telemedicina per dirigere i loro sforzi e che studiano la possibilità di offrire i servizi di telemedicina ai pazienti dalle loro case.

Il modello domestico, che ampiamente è stato applicato durante la pandemia COVID-19, permette che i centri sanitari serviscano i pazienti che vivono più lontano via e possono essere più sostenibili perché usa meno spazio fisico della clinica e possono permettere i fornitori stipendiati impiegati da una clinica per lavorare in pieno la capacità.

“La maggior parte dei centri sanitari della comunità in questione nel progetto sono stati impegnati nei programmi sostenenti di telemedicina, indipendentemente da redditività, per fornire i loro pazienti accedono a agli specialisti medici,„ Uscher-Pino ha detto.

“Tuttavia, durante e dopo il COVID-19 pandemico, le nuove polizze di risarcimento potrebbero tenere conto la maggior flessibilità nel tipo di visite che si qualificano per il risarcimento, in grado di aumentare il reddito per queste visite.„

Oltre ai risultati globali, i ricercatori del BORDO hanno preparato i rapporti del tambuccio che forniscono le raccomandazioni approfondite circa come ampliare i servizi di telemedicina.

Quei rapporti riguardano i dazi ideali per un coordinatore di telemedicina, promettere pratica per approvazione di telemedicina e un'analisi dettagliata dei costi finanziari di ampliamento della telemedicina.