Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Perdita di odore in COVID-19 spiegato dagli scienziati

Mentre la pandemia di coronavirus progredisce, i segni ed i sintomi che possono indicare che infezione con il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo si sono evoluti.

Inizialmente, medici in Cina hanno descritto i sintomi comuni della malattia di coronavirus (COVID-19), compreso la tosse, la febbre e la difficoltà di respirazione. Ma come la malattia sparsa attraverso il globo, la lista si è espanta, aggiungendo la perdita di odore, perdita di gusto, diarrea, fatica, le palpebre gonfiate e le dita del piede e tra l'altro.

Tuttavia, uno dei sintomi comunemente riferiti da molti pazienti infettati con il coronavirus novello è la perdita di odore. La maggior parte dei pazienti avevano riferito non potere distinguere i profumi durante la loro battaglia con l'infezione. Ora, un gruppo dei ricercatori alla facoltà di medicina di Harvard dice che hanno trovato la ragione per la quale qualche gente che ottiene la perdita di esperienza COVID-19 di odore.

L'anosmia chiamata, il sintomo è conosciuta come l'indicatore più in anticipo e riferito dell'infezione SARS-CoV-2. Gli esperti in salubrità egualmente hanno detto che l'anosmia potrebbe essere un modo della pastella ed affidabile predire se una persona ha la malattia, all'infuori di altri sintomi prevalenti quali la tosse e la febbre.

Perché anosmia?

Il gruppo ha precisato per capire meglio come l'odorato è influenzato in pazienti infettati con SARS-CoV-2. Vogliono fare luce e mettere a fuoco più sulla cella digita più suscettibile del contratto del SARS-CoV-2, il virus che causa COVID-19.

Nello studio, che è stato pubblicato negli avanzamenti di scienza del giornale, il gruppo ha notato che la funzione olfattiva alterata è un sintomo comune di COVID-19, ma è poco chiara perché accade. Per arrivare ai loro risultati, la cella identificata gruppo digita dentro l'epitelio ed il bulbo olfattivo olfattivi che esprimono le molecole dell'entrata delle cellule SARS-CoV-2.

Il gruppo ha trovato che il virus attacca le celle che supportano i neuroni sensoriali olfattivi, di cui il ruolo mette a fuoco sui segnali di rilevazione e di trasmissione dal radiatore anteriore al cervello. Inoltre, i neuroni sensoriali olfattivi non esprimono il gene che codifichi la proteina di ricevitore dell'enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2), che è usata dal coronavirus novello per entrare nelle cellule umane. Invece, il ACE2 è espresso in celle che danno il supporto metabolico e strutturale ai neuroni sensoriali olfattivi.

Virus SARS-CoV-2 che legano ai ricevitori ACE-2 su una cellula umana, la fase iniziale dell
Virus SARS-CoV-2 che legano ai ricevitori ACE-2 su una cellula umana, la fase iniziale dell'infezione COVID-19. Credito di immagine: Kateryna Kon/Shutterstock

Ciò significa che l'infezione dei tipi non di un neurone delle cellule può essere responsabile della presenza di anosmia in pazienti con COVID-19.

“I nostri risultati indicano che il coronavirus novello cambia l'odorato in pazienti non direttamente infettando i neuroni ma pregiudicando la funzione delle celle supportanti,„ Sandeep Robert Datta, professore associato della neurobiologia nell'istituto di Blavatnik al HMS e l'autore senior dello studio, ha detto.

Ha aggiunto che, nella maggior parte dei casi, le infezioni è improbabile da danneggiare permanente i neuroni olfattivi e da piombo all'anosmia persistente. Quando l'infezione annulla, il paziente può riacquistare l'odorato.

Nuovi cluster dei sintomi

In un rapporto separato, gli scienziati hanno trovato che i sintomi COVID-19 vengono in sei cluster differenti, che possono contribuire a predire i pazienti che sono ad un rischio intensificato di malattia severa e possono richiedere il supporto respiratorio. Il gruppo ha utilizzato un algoritmo di apprendimento automatico per studiare i dati da più di 1.600 pazienti negli Stati Uniti e nel Regno Unito.

I pazienti hanno avuti COVID-19 e regolarmente registrato i loro sintomi in un app ha chiamato la salubrità di Zoe da marzo a aprile. Il gruppo ha aggiunto le entrate dell'1.047 pazienti supplementari negli Stati Uniti, nel Regno Unito ed in Svezia a maggio.

Il gruppo ha trovato che mentre la tosse, la febbre e la perdita di odore sono state evidenziate solitamente recentemente come i tre sintomi principali di COVID-19, hanno avute una lista lunga dei sintomi supplementari, quali dolore di muscolo, l'emicrania, la confusione, la diarrea, la fatica, la perdita di appetito e la dispnea, tra l'altro.

I sei cluster includono “il del tipo di condotto di scarico„ senza febbre, “del tipo di influenza„ con febbre, il Livello gastrointestinale e severo uno con fatica, il Livello severo due con confusione ed il Livello severo tre con i sintomi addominali e respiratori.

I sintomi inclusi primo cluster quali l'emicrania, la perdita di odore, i dolori di muscolo, la tosse, la gola irritata ed il dolore toracico, senza febbre. Il secondo cluster ha compreso l'emicrania, la perdita di odore, la tosse, la gola irritata, la raucedine, la perdita di appetito e la febbre. Il terzo cluster composto di emicranie, perdita di appetito, perdita dell'odore, diarrea, gola irritata, dolore toracico, ma senza tosse. Il quarto cluster ha compreso l'emicrania, la perdita di odore, la tosse, la febbre, la raucedine, il dolore toracico e la fatica,

L'emicrania inclusa quinto cluster, perdita di odore, perdita di appetito, febbre, tosse, raucedine, gola irritata, fatica, dolore toracico, confusione e dolore di muscolo, mentre il sesto cluster ha compreso l'emicrania, la perdita di odore, la perdita di appetito, la febbre, la tosse, la raucedine, il dolore toracico, la gola irritata, la fatica, la confusione, il dolore di muscolo, la dispnea, il dolore addominale e la diarrea.

Il gruppo anche studiato se i pazienti che avvertono un cluster particolare di sintomo erano più probabili avere bisogno di di respirare il supporto, quali ossigeno o il ventilatore. Hanno trovato quello circa 1,5 per cento di quelli con il cluster 1, 4,4 per cento di quelli nei cluster 2 e 3,3 per cento di quelli nel supporto respirante stato necessario del cluster 3. Per i cluster 4, 5 e 6, le cifre erano 8,6 per cento, 9,9 per cento e 19,8 per cento, rispettivamente. Più ulteriormente, circa la metà di quelli nel cluster 6 ha avuto bisogno dell'ammissione ad un ospedale, confrontato ad appena 16 per cento nella gente nel cluster 1.

“Questi risultati hanno implicazioni importanti per la cura ed il video della gente che è la più vulnerabile a COVID-19 severo. Se potete predire chi questa gente è al giorno cinque, avete tempo di dare loro il supporto e gli interventi iniziali come i livelli dell'ossigeno e dello zucchero di sangue di video ed assicurazione essi correttamente siete idratati - cura semplice che potrebbe essere data a casa, impedendo le ospedalizzazioni ed i salvandi vite,„ il Dott. Claire Steves, geriatra del consulente e l'autore di studio, hanno detto.

Sources:
Journal reference:
Angela Betsaida B. Laguipo

Written by

Angela Betsaida B. Laguipo

Angela is a nurse by profession and a writer by heart. She graduated with honors (Cum Laude) for her Bachelor of Nursing degree at the University of Baguio, Philippines. She is currently completing her Master's Degree where she specialized in Maternal and Child Nursing and worked as a clinical instructor and educator in the School of Nursing at the University of Baguio.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Laguipo, Angela. (2020, July 29). Perdita di odore in COVID-19 spiegato dagli scienziati. News-Medical. Retrieved on August 12, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200729/Loss-of-smell-in-COVID-19-explained-by-scientists.aspx.

  • MLA

    Laguipo, Angela. "Perdita di odore in COVID-19 spiegato dagli scienziati". News-Medical. 12 August 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200729/Loss-of-smell-in-COVID-19-explained-by-scientists.aspx>.

  • Chicago

    Laguipo, Angela. "Perdita di odore in COVID-19 spiegato dagli scienziati". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200729/Loss-of-smell-in-COVID-19-explained-by-scientists.aspx. (accessed August 12, 2020).

  • Harvard

    Laguipo, Angela. 2020. Perdita di odore in COVID-19 spiegato dagli scienziati. News-Medical, viewed 12 August 2020, https://www.news-medical.net/news/20200729/Loss-of-smell-in-COVID-19-explained-by-scientists.aspx.