Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli steroidi immunosopressivi aiutano i tumori ad eludere il sistema immunitario

Un nuovo studio ha rivelato che i tumori possono eludere il sistema immunitario dicendo le celle immuni agli steroidi di immunosoppressivo dei prodotti. I ricercatori dall'istituto di Wellcome Sanger, dipartimento di patologia, università di unità del Cancro di MRC e di Cambridge, hanno scoperto che le celle di T immuni dai tumori dell'interfaccia e del petto del mouse secernono gli steroidi e che impedire questa produzione steroide ha diminuito la crescita dei tumori in mouse. Lo studio ha trovato che eliminare un gene producente steroide chiave, o spengerla con una droga, ha rallentato drammaticamente la formazione o la progressione dei cancri.

Riferito nelle comunicazioni della natura, lo studio del mouse ha rivelato gli obiettivi potenziali di segnalazione steroidi di questa droga contenuti via per i nuovi tipi di sviluppo di immunoterapia del cancro, sebbene ulteriori studi umani fossero necessari.

Il sistema immunitario è estremamente complesso. Mentre le celle immuni proteggono l'organismo dai tumori e dalle infezioni, alcuni prodotti chimici prodotti nell'organismo possono inumidirsi giù il sistema immunitario. Ciò lo rende molto più duro affinchè l'organismo combatti contro cancro e le immunoterapie del cancro che riparano l'attività del sistema immunitario sono necessarie urgentemente.

Uno studio precedente aveva rivelato che alcune celle immuni, conosciute come le celle di T, hanno prodotto gli steroidi dopo che un'infezione era passato, per diminuire ancora la loro attività di nuovo ai bassi livelli. I ricercatori hanno voluto scoprire se le celle di T del tumore potessero comportarsi allo stesso modo.

Il gruppo ha verificato le celle di T dai tumori del petto e del melanoma in mouse, facendo uso di RNA unicellulare che ordina per vedere esattamente che i geni sono stati inseriti in ogni cella determinata. I ricercatori hanno scoperto che le celle di T dai tumori hanno prodotto gli steroidi, in grado di potenzialmente diminuire la loro efficacia a combattere il tumore.

Per la prima volta, potremmo vedere che le celle di T del tumore del mouse stavano producendo gli steroidi immunosopressivi, anche se le celle di T dai mouse sani non hanno fatto. Sembra che i tumori potrebbero istruire le loro celle di T produrre gli steroidi, che poi permetterebbero che i tumori eludano il sistema immunitario e continuino a crescere. Ciò è una scoperta realmente emozionante poichè significa che ci potrebbe essere un modo di spengere la produzione steroide ancora al cancro dell'ossequio. Ciò è una nuova speranza nel cancro, specialmente per quei tumori che usano questo trucco per sopprimere l'immunità antitumorale.„

Dott. Bidesh Mahata, autore principale dall'università di Cambridge ed istituto di Wellcome Sanger

Per verificare la commutazione fuori dalla produzione steroide, i ricercatori hanno lavorato con i mouse che stavano mancando un gene chiave della steroide-sintesi - Cyp11a1 - dalle loro celle di T. Hanno scoperto che mentre tumori sviluppati rapido in mouse normali e selvaggio tipi, la crescita del tumore è stata inibita in questi mouse knockout con tutti i tumori che sono molto più piccoli e più lenti svilupparsi. Egualmente hanno indicato che una droga che inattiva la proteina Cyp11a1, aminoglutethimide, egualmente ha diminuito i tumori in mouse normali.

Il Dott. Jacqui Shields dall'unità Cambridge del Cancro di MRC, ha detto: “Facendo uso del mouse modella, noi ha mostrato quello che impedisce alle celle di T di produrre gli steroidi resi ad una differenza enorme alla crescita del tumore, diminuente la drammaticamente. Abbiamo trovato che eliminando il gene chiave, o impedicendolo il funzionamento con le droghe, immunità antitumorale stimolata. Ciò suggerisce che la via di steroide-produzione potrebbe essere un concorrente reale nella ricerca degli obiettivi della droga per la progettazione delle immunoterapie del cancro, per contribuire a curare i malati di cancro.„

Questo studio può aprire la strada per nuova speranza nell'immunoterapia del cancro. Mentre questi risultati provengono dai mouse, i dati preliminari dai tessuti umani suggeriscono che la stessa difesa del tumore possa accadere nella gente e noi ora hanno bisogno di ulteriore ricerca di mostrare la prova diretta nel cancro umano. Se questo è confermato, in futuro, potrebbe essere possibile mirare a questa via immunosopressiva, per creare i nuovi trattamenti per passare il sistema immunitario indietro sopra e contribuisce a salvare le vite.„

Dott. Sara Teichmann, autore senior, istituto di Wellcome Sanger

Source:
Journal reference:

Mahata, B., et al. (2020) Tumors induce de novo steroid biosynthesis in T cells to evade immunity. Nature Communications. doi.org/10.1038/s41467-020-17339-6.