Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il cocktail dell'anticorpo di Regeneron mostra la promessa come trattamento potenziale COVID-19

I ricercatori negli Stati Uniti hanno indicato sia gli effetti del trattamento che di preventivo di un cocktail dell'anticorpo nei modelli animali del coronavirus 2 (SARS-CoV-2) - l'agente di sindrome respiratorio acuto severo che causa la malattia 2019 (COVID-19) di coronavirus.

Una combinazione di due anticorpi monoclonali ha diminuito significativamente il caricamento virale della galleria di ventilazione e dalla la patologia indotta da virus nei modelli sia della malattia delicata che severa.

Christos Kyratsous e colleghi dai prodotti farmaceutici di Regeneron, New York, precedentemente aveva identificato che una combinazione degli anticorpi REGN10933 e REGN10987, che mira alla proteina della punta SARS-CoV-2, potente neutralizza il virus in vitro. La proteina della punta è la struttura che di superficie principale il virus usa per legare alle membrane cellulari umane ospite e per guadagnare l'entrata virale. La ricerca è pubblicata sul bioRxiv* del " server " della pubblicazione preliminare nell'agosto 2020.

Ora, collaborando con i collaboratori all'istituto di ricerca biomedico del Texas a San Antonio e BIOQUAL a Rockville, Maryland, i ricercatori ha dimostrato l'efficacia del cocktail dell'anticorpo in due modelli animali: il macaco del reso ed il criceto dorato.

Gli autori dicono che i loro risultati forniscono la prova che questa terapia REGN-CoV-2, che corrente sta provanda nei test clinici di COVID-19, può fornire il vantaggio clinico significativo sia nella prevenzione che nella regolazione del trattamento.

Efficacia profilattica e terapeutica di REGN-COV2 nel modello del macaco del reso SARSCoV-2 dell
Efficacia profilattica e terapeutica di REGN-COV2 nel modello del macaco del reso SARSCoV-2 dell'infezione (studio di NHP #2). Immagini rappresentative di istopatologia in polmoni degli animali del placebo e trattato.

Nessun modello animale pertinente ancora è stato stabilito

Da quando lo scoppio COVID-19 ha cominciato a Wuhan, Cina, tardi l'anno scorso, i ricercatori universalmente stanno cercando urgentemente le efficaci strategie per impedire e trattare la malattia.

I vari studi hanno riferito sugli anticorpi monoclonali che potente neutralizzano la proteina della punta SARS-CoV-2, ma in vivo la valutazione è soltanto nelle fasi iniziali e pricipalmente è stata messa a fuoco sulla prevenzione.

Ancora, poiché i modelli animali dell'infezione SARS-CoV-2 sono ancora in via di sviluppo, nessuno modello ancora è stato stabilito come più pertinente alla malattia in esseri umani.

Il macaco del reso, che è ampiamente usato negli studi preclinici di efficacia, solo mostre un modulo delicato della malattia dopo l'infezione SARS-CoV-2. Al contrario, il criceto dorato esibisce un modulo molto più severo, caratterizzato da perdita di peso significativa e da patologia severa del polmone.

“Effettivamente, in base alle manifestazioni estremamente diverse di COVID-19 in esseri umani, i modelli animali multipli possono essere necessari imitare le varie impostazioni dell'infezione umana,„ scriva Kyratsous ed i colleghi.

Combinazione dei modelli per catturare diversa patologia dell'infezione SARS-CoV-2

Ora, Baum ed il gruppo hanno usato questi due modelli animali per confrontare l'efficacia del cocktail REGN-CoV-2 nelle diverse impostazioni di malattia per una comprensione più dettagliata di come gli anticorpi monoclonali potrebbero diminuire il caricamento e la patologia virali in esseri umani.

Per valutare l'effetto profilattico della combinazione dell'anticorpo nel contesto dell'indisposizione, i macachi del reso hanno ricevuto 50 mg/kg di REGN-CoV-2 prima della sfida con 1x10^5 PFU (cheforma unità) di SARS-CoV-2 tre giorni dopo. I tamponi (NP) rinofaringei ed il liquido broncoalveolare del lavaggio (BAL) sono stati raccolti i giorni 1, post-sfida 3 e 5.

Il RNA virale è stato rimosso quasi interamente nel modello dell'indisposizione

Rispetto agli animali placebo-trattati, il RNA virale è stato rimosso quasi interamente nella maggior parte dei animali, indicanti che la terapia può quasi completamente fermare l'infezione che si consolida. Questo effetto è stato veduto attraverso tutte le misure di BAL e del NP, indicanti che i caricamenti virali sono stati diminuiti significativamente sia nelle gallerie di ventilazione superiori che più basse.

Per valutare l'effetto del trattamento di REGN-CoV-2, i macachi sono stati dati le dosi 25mg/kg o 150mg/kg l'un giorno che segue la sfida con 1x10^6 PFU del virus.

Rispetto agli trattare-animali del placebo, quelli trattati con qualsiasi dose di REGN-CoV-2 indicato hanno accelerato la distanza di RNA virale in tutte le misure sia dei campioni di BAL che del NP.

Il cocktail dell'anticorpo era quindi efficace a diminuire il caricamento virale, anche quando amministrato una volta l'infezione già ha accaduto, dice il gruppo.

Sulla valutazione dei polmoni dei macachi, i ricercatori hanno trovato che l'incidenza di polmonite interstiziale (sia numero compreso degli animali influenzati che il numero dei lobi del polmone in questione) e la severità è stata diminuita significativamente sia nella regolazione del trattamento che profilattica, confrontata alla regolazione del placebo.

Che cosa erano gli effetti sulla malattia più severa?

Per valutare l'effetto profilattico di REGN-CoV-2 nel contesto della malattia più severa, il criceto dorato è stato dato 50, 5, o 0.5mg/kg della droga i due giorni prima della sfida con 2.3x10^4 PFU del virus.

A tutte dosi date, gli animali erano protetti da perdita di peso ed i caricamenti virali nei polmoni sono stati diminuiti significativamente i sette giorni che seguono la sfida virale.

Il gruppo egualmente ha osservato un vantaggio terapeutico significativo fra i criceti, con la replicazione virale e la patologia del polmone diminuita dal trattamento con 50mg/kg e 5mg/kg dosa l'appena un giorno che segue la sfida virale.

I ricercatori dicono che alla loro conoscenza, questo è il primo studio per mostrare la capacità di tutto il trattamento di minimizzare la perdita di peso nel modello del criceto dell'infezione SARS-CoV-2, quindi suggerente il vantaggio potenziale del trattamento dell'anticorpo per l'infezione severa.

Potenziale per sia la protezione da che il trattamento della malattia

Gli autori dicono che i risultati indicano il potenziale terapeutico di REGN-COV2 sia nella protezione contro l'infezione SARS-COV-2 che nel trattamento del COVID-19.

Egualmente dicono che l'effetto il cocktail dell'anticorpo ha avuto ai livelli virali del RNA nel NP e tamponi di BAL suggerisce non solo il potenziale di impedire la malattia dopo l'esposizione ma anche di limitare ulteriore trasmissione.

“I nostri dati forniscono la prova che che la terapia basata REGN-COV2 può offrire il vantaggio clinico sia nelle impostazioni del trattamento che di prevenzione della malattia COVID-19, dove corrente sta valutanda (clinicaltrials.gov NCT04426695, NCT04425629 e NCT 04452318),„ conclude il gruppo.

Avviso *Important

il bioRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally first developed an interest in medical communications when she took on the role of Journal Development Editor for BioMed Central (BMC), after having graduated with a degree in biomedical science from Greenwich University.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2020, August 04). Il cocktail dell'anticorpo di Regeneron mostra la promessa come trattamento potenziale COVID-19. News-Medical. Retrieved on September 17, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20200804/Regeneron-antibody-cocktail-shows-promise-as-potential-COVID-19-treatment.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Il cocktail dell'anticorpo di Regeneron mostra la promessa come trattamento potenziale COVID-19". News-Medical. 17 September 2021. <https://www.news-medical.net/news/20200804/Regeneron-antibody-cocktail-shows-promise-as-potential-COVID-19-treatment.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Il cocktail dell'anticorpo di Regeneron mostra la promessa come trattamento potenziale COVID-19". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200804/Regeneron-antibody-cocktail-shows-promise-as-potential-COVID-19-treatment.aspx. (accessed September 17, 2021).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2020. Il cocktail dell'anticorpo di Regeneron mostra la promessa come trattamento potenziale COVID-19. News-Medical, viewed 17 September 2021, https://www.news-medical.net/news/20200804/Regeneron-antibody-cocktail-shows-promise-as-potential-COVID-19-treatment.aspx.