Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il trattamento degli aneurismi intracranici unruptured diminuisce sostanzialmente i tassi di mortalità

Tassi di mortalità dopo che il trattamento degli aneurismi intracranici unruptured è diminuito sostanzialmente negli ultimi dieci anni, secondo i nuovi risultati presentati oggi alla società riunione annuale della chirurgia di NeuroInterventional della diciassettesima (SNIS).

Lo studio, tendenze relative alla mortalità e morbosità dopo il trattamento dell'aneurisma intracranico negli Stati Uniti, 2006-2016, dati analizzati di Unruptured da 21.609 pazienti nel database di esempio nazionale del ricoverato (NIS) attraverso un periodo di dieci anni.

La ricerca confronta i due trattamenti per gli aneurismi intracranici unruptured: ritaglio microsurgical ed embolization endovascular. Il ritaglio Microsurgical comprende una neurochirurgia aperta, mentre il embolization endovascular è una procedura come minimo dilagante.

I pazienti che hanno subito il embolization endovascular hanno avuti una tariffa significativamente più alta di risultato clinico favorevole -- definito come scarico alla funzione di ripristino domestica o acuta -- confrontato al gruppo di taglio microsurgical (91% contro 74%) e ad una media più breve da 3 giorni di degenza in ospedale. L'utilizzazione del embolization endovascular è aumentato negli ultimi dieci anni.

La nostra ricerca indica che il trattamento dell'aneurisma unruptured del cervello è diventato eccessivamente più sicuro durante gli ultimi 10 anni dovuto l'avanzamento sia nelle tecniche microsurgical che nella tecnologia endovascular. Mentre i risultati clinici globali sono stati migliorati significativamente, abbiamo trovato che un'più alta tariffa di risultato favorevole dell'ospedale e del tasso di mortalità più basso fra i pazienti endovascularly curati ha confrontato al ritaglio microsurgical.„

Shahram Majidi, autore principale e assistente universitario di studio, dipartimento di neurochirurgia, neurologia e radiologia, scuola di medicina di Icahn, ospedale di monte Sinai

Majidi è egualmente il Direttore dei servizi cerebrovascolari al monte Sinai Brooklyn.

La ricerca egualmente ha trovato che la tariffa globale della mortalità in ospedale è diminuito nel 2016 da 0,9% nel 2006 a 0,2%. In generale, 83% dei pazienti ha avuto risultati clinici favorevoli.

Altri preannunciatori indipendenti della mortalità in ospedale hanno compreso l'età avanzata (80 anni e più vecchi) e la presenza di comorbidities multipli. Inoltre, le donne e gli afroamericani hanno avuti una probabilità più bassa dei risultati clinici favorevoli indipendenti alla modalità del trattamento.