Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La linea guida PIACEVOLE consiglia i GPs di smettere di prescrivere gli opioidi per il dolore cronico

** Intervista con l'ex tossicomane di prescrizione e l'esperto in tossicodipendenza disponibili a richiesta **

Pubblicata oggi, la linea guida PIACEVOLE mai vista sul trattamento di dolore cronico ha detto che i GPs non dovrebbero prescrivere gli opioidi ed altre medicine come paracetamolo ai pazienti perché potrebbero essere ` nocivo' e causare la dipendenza.

La linea guida PIACEVOLE consiglia i GPs di smettere di prescrivere gli opioidi per il dolore cronico
Eytan Alexander

Le alternative gradiscono i programmi di esercizio, CBT, agopuntura o determinati antideprimente dovrebbero consigliarsi invece.

Le notizie sono accolte favorevolmente dagli esperti nel trattamento di tossicodipendenza che rivelano le ammissioni per dipendenza di farmaco da vendere su ricetta medica sono aumentato di 40% di ultimi 18 mesi, con la maggior parte di quelli il trattamento di ricerca che è femminile.

L'orientamento di cambiale rivela che il trattamento di dolore cronico dalle medicine comunemente prescritte compreso gli opioidi e i gabapentinoids in effetti hanno limitato la prova dell'efficacia, ma che c'era prova che potrebbero essere ` nocivo' ai pazienti e causare la dipendenza.

Specifica chiaramente;

“Nonne offra c'è ne di quanto segue, da alcun itinerario, alla gente di 16 anni e più non gestisca il dolore primario cronico;

  • opioidi
  • anti-infiammatori non steroidei
  • Benzodiazepine
  • farmaci antiepilettici compreso i gabapentinoids
  • Paracetamolo
  • Ketamina
  • Corticosteroidi
  • antipsicotici„

L'orientamento suggerisce quello: “La mancanza di prova per l'efficacia degli opioidi, con prova di danno a lungo termine, ha persuaso il comitato a pronunciarsi contro uso dell'opioide per la gente con dolore primario cronico.

“Sebbene ci siano limitazioni, la prova dagli studi non ripartiti le probabilità su sull'uso a lungo termine (più di sei mesi) degli opioidi per dolore cronico ha suggerito un rischio aumentato di dipendenza.

Il comitato egualmente ha acconsentito che anche l'uso a breve termine degli opioidi potrebbe essere nocivo per uno stato cronico.

Per quanto riguarda quelli già sugli opioidi prescritti, le odierne linee guida PIACEVOLI consiglia i GPs di spiegare i rischi del ` di continuazione' a quelli già che catturano c'è ne delle medicine di cui sopra ed anche avvertito dei problemi di ritiro che potrebbero accadere dovrebbe una decisione comune smettere di catturare le droghe è fatta.

L'odierno rapporto è accolto favorevolmente dagli esperti UKAT (www.ukat.co.uk) nel trattamento di tossicodipendenza;

Per concludere, è scritto in bianco e nero i pericoli e la natura inducente al vizio che gli opioidi di prescrizione e le droghe dell'altro del ` sollievo di dolore' possono avere sui pazienti. Abbiamo veduto gli aumenti esponenziali nel numero dei clienti che curiamo per dipendenza di farmaco da vendere su ricetta medica ogni anno per i quattro anni ultimi e purtroppo, il consenso generale a lungo è stato che questa non è una dipendenza reale del `', ma se ci fida di, è. La dipendenza di farmaco da vendere su ricetta medica è reale come un'eroinomania, ma in questo caso, la persona dedita ottiene le loro droghe dal loro GP piuttosto che un operatore commerciale, all'ossequio del `' il loro dolore. Siamo soddisfatti di sentire oggi quello, il consiglio siamo che questa dovrebbe più non essere un'opzione. La necessità del GP di essere supportato e di resourced abbastanza bene in moda da poterli spendere essi un lasso di tempo più lungo con i loro pazienti per fornire una pianificazione più olistica e più sicura del trattamento per dolore cronico. Uno che non non piombo a dipendenza.„

Eytan Alexander, amministratore delegato della ditta UKAT di tossicodipendenza.

L'odierno aggiornamento segue l'esame dell'Inghilterra della salute pubblica dell'anno scorso in dipendenza di farmaco da vendere su ricetta medica, che ha rivelato che 1 in 4 adulti più di 11m in Inghilterra - ha ricevuto una prescrizione per gli antideprimente, gli opioidi, i gabapentinoids, le benzodiazepine o le z-droghe durante l'anno prima.

I dati pubblicati da UKAT indicano che le ammissioni attraverso i sui sette impianti di ripristino per dipendenza di farmaco da vendere su ricetta medica è aumentato di quasi 40% di ultimi 18 mesi e che durante i quattro anni ultimi, la vasta maggioranza (62%) dei clienti curati era femminile.