Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studio: UnityPhilly app può contribuire a combattere la crisi dell'opioide dell'America

Fornito di naloxone e di smartphone app, i membri della comunità possono salvare le vite nella lotta contro la crisi dell'opioide dell'America, secondo un documento dai ricercatori al banco del Dornsife dell'università di Drexel della salute pubblica e dei colleghi pubblicati questa settimana in giornale EClinicalMedicine di The Lancet.

Durante lo studio pilota, i ricercatori hanno trovato che i partecipanti iscritti potevano segnalare e rispondere alle dosi eccessive dell'opioide facendo uso di uno smartphone app, chiamato UnityPhilly, sviluppato dal gruppo di studio.

Durante le 22 emergenze della dose eccessiva, un partecipante ha ricevuto un avviso della dose eccessiva sul UnityPhilly app, viaggiato alla posizione e al naloxone allora amministrato alla vittima della dose eccessiva alla scena.

Nei 52 supplementari overdose le emergenze, il partecipante che ha testimoniato la dose eccessiva ha segnalato un avviso con il app e il naloxone allora amministrato stessi.

Una riuscita inversione è stata riferita in 95,9% (71/74) dei casi. A metà eccessivo di questi eventi (59,5%), il naloxone amministrato partecipanti di studio più di cinque minuti più velocemente dei servizi medici di emergenza (EMS) poteva arrivare sulla scena.

Durante lo studio d'osservazione di un anno, quello conclusivo nel febbraio 2020, 112 l'adulto Philadelphians, 57 di cui gli opioidi di uso, riferiti 291 hanno sospettato le dosi eccessive e volontari vicini avvisati che usando il UnityPhilly app.

Tutti i partecipanti di studio sono stati formati in come amministrare il naloxone, usare il app e dare il salvataggio che respira e poi sono stati provveduti di due dosi del naloxone. Ogni volta un avviso è stato segnalato stampando un bottone “di SOS„ nel app, egualmente ha avvisato lo SME via 911 quale li hanno permessi di continuare con il loro protocollo, indipendentemente da se un layperson ha risposto.

Sappiamo che il pubblico di disposizione è efficace ad amministrare il naloxone, ma ora sappiamo che una latta di app aiuta i laypersons per fornire il naloxone più velocemente quando ogni secondo conta.„

Stephen Lankenau, PhD, studia l'autore ed il professor senior, Drexel University

Decano di socio per ricerca al banco di Dornsife della salute pubblica che guidata co lo studio con David Schwartz dell'università della Barra-Ilan, Israele.

“Autorizzando i membri della comunità con questi strumenti, rinforziamo “la catena della sopravvivenza, “e teniamo la gente viva fino allo SME o all'altro personale medico per amministrare ulteriore aiuto.„

A meno che abbia invertito a tempo, una dose eccessiva dagli opioidi, quali eroina, o gli analgesici, come il oxycodone o il fentanil, può causare la respirazione da rallentare o fermarsi.

Naloxone funziona come antagonista che connette all'opioide i ricevitori per impedire gli effetti di altri opioidi nell'organismo. I segni di una dose eccessiva includono l'interfaccia che ritiene chiodi ed orli freddi e blu, battito cardiaco lento e vomitante, tra altri sintomi.

Nel 2018, le morti della dose eccessiva degli Stati Uniti sono diminuito per la prima volta durante 25 anni con 67.367 morti della droga, approssimativamente sette su 10 opioidi di coinvoluzione, ma quella tariffa è aumentato nel 2019 quasi 5% ai 72.000 stimati, secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie.

La pandemia di coronavirus egualmente è sospettata di sollevare le morti della dose eccessiva ed altre “morti di disperazione.„ Il 15 luglio, le morti della droga sono su 13% questo anno confrontato all'anno scorso, secondo i dati di governo compilati da New York Times.

Filadelfia ha dal 2018 il più alto tasso di mortalità pro capite della dose eccessiva fra le grandi città degli Stati Uniti, con 1.150 morti nel 2019, un numero su 3%.

Lo studio ha messo a fuoco su quattro codici postali di Filadelfia, con i partecipanti reclutati nella vicinanza di Kensington, che più alti uso della droga di esperienze e disponibilità del naloxone che altre aree della città. Gli autori dopo esamineranno uno studio a livello urbano per provare se il app può essere sottoposto a operazioni di disgaggio per tutto il Filadelfia.